Elena Fiore e le collane decor(altro che blablabla)

Cos’è la bellezza? Molti sostengono che la bellezza sia soggettiva: del resto non esiste il detto ‘non è bello ciò che è bello, ma è bello ciò che piace?’.

Kant nella Critica del Giudizio, in cui parla del ‘sentimento’, parla del concetto di Bellezza e ne dà 4 definizioni, in base alla tavola delle categorie:
1. Secondo la Qualità: il Bello è l’oggetto di un piacere senza interesse (cioè contemplativo e disinteressato, perchè non si cura del possesso dell’oggetto);
2. Secondo la Quantità: il Bello è ciò che piace universalmente;
3. Secondo la Relazione: il Bello è Finalità senza Scopo (cioè: l’armonia degli oggetti belli, pur esprimendo un accordo tra le parti che li compongono, non ha uno scopo concettualmente esprimibile, determinato);
4. Secondo la Modalità: il Bello è ciò che è ritenuto un Oggetto di Piacere Necessario.

La tesi più importante dell’Estetica è proprio questa: l’Universalità del Bello.

Mi perdoni Kant se l’ho scomodato a quest’ora, e soprattutto di venerdì a soprattutto per una citazione su un sito che parla di pannolenci.

Ma tutto questo non si applica perfettamente alla collana di stoffa e passamaneria di Elena? Io lo penso. E non trovavo altre parole per esprimere la Bellezza che mi invade, quando guardo i suoi lavori.

Per favore, qualcuno si accorga del talento di questa donna e le offra un lavoro in cui debba esclusivamente ideare e creare!

Commenti

  1. Giusto … approvo la mozione! L’ho sempre detto che La Elena è un genio! :mrgreen:

  2. Si, concordo anche io. Elena è un’Artista Geniale. Tutto ciò che crea è pieno di buongusto e originalità. Inoltre la sua umiltà, e l’altruismo col quale mostra spesso opere di altre bravissime artiste fa di lei una persona speciale. Brava Elena!
    Tatti

  3. Concordo in pieno!!!! 😀

  4. E’ vero! anche io penso che Elena sia un’artista meravigliosa: brava, generosa, altruista e poi tanto tanto tanto simpatica!
    Fosse pieno il mondo di persone così…!

  5. Aiutoooo! Sprofondo di vergogna!
    Comincio dalla padrona di casa: povero Kant, si starà attorcigliando nella sua cappella di famiglia…ma grazie davvero per avermelo messo come vicino di casa in questo post!
    E a tutte le altre , grazie per le parole usate e gli accostamenti arditi …i geni, son diversi 😉
    In quanto al lavoro, non è che non ci sia chi non me li propone, è che di decorazione non ci si campa. Ci ho provato per 10 anni ed ora la situazione, a livello di pagamenti, è decisamente peggio.
    Figuriamoci!
    Tutte le mie amiche decoratrici (e blablabla) hanno il doppio lavoro:
    perché uno ti fa pagare le bollette, ma l’altro ti regala soddisfazioni.
    Diciamo che arrivi al sabato sera cotta, ma io sono molto felice della vita che ho.
    Ed oggi ancora di più, grazie alle vostre parole.
    Bacioni, ciaooo
    xxx

    • Il mio appello, che rinnovo, è proprio rivolto a qualche Magnate o Mecenate che ti ci faccia campare di brutto brutto brutto… così non devi fare duemila lavori e puoi fare la creativa a tempo pieno.
      Miliardari, fatevi avanti! :mrgreen:

  6. i lavori di Elena sono deliziosi, e aspettavo di vederli in questa vetrina meravigliosa!!!

  7. Io tutte le volte che apro la pagina del suo sito… mi chiedo come sia possibile creare delle cose così belle, è davvero qualcosa fuori dal normale… non riesco a togliermi dalla testa quell'”album-diario” di un bimbo tutto di stoffa, non riesco!!

  8. Io in filosofia non andavo granchè bene, ma come si dice… “era il professore che ce l’aveva con me” :mrgreen:
    A parte questo, tutto quello che hai scritto su Elena e i suoi lavori mi trova profondamente d’accordo! Poi io ho avuto il grande onore di conoscerla e posso dire che la sua persona trasmette la stessa bellezza dei suoi lavori, anche di più! W Elenaaaaaa!!!!

Parla alla tua mente

*