Tema: La mia dieta

dieta-dimagrante

Ho già stracciato i maroni in Rete a un migliaio di persone con questa storia della dieta. Ma quando sei a dieta, e sei abbastanza arrabbiata con il mondo, desideri che tutti sappiano che ci sono cose che non devono esserti MAI dette, come, ad esempio: Davvero hai perso 10 chili? Ma sai che non si vede?

10 chili, per una persona leggermente in sovrappeso, sono un’enormità.
10 chili, per una persona enormemente in sovrappeso, sono pochi.

Ma questo non deve scoraggiare nessuno. Questo blog serve per questo: per prenderla alla leggera (che battutona), per non farsi troppo schifo, per imparare a ridersi addosso. Comunque io di trucchi ne ho imparati tanti, e questo blog serve anche per condividerli. Così, piano piano, racconterò come ho perso i miei primi 10 chili, e come perderò tutti gli altri che mi mancano. Chi si aggiunge alla carovana dei ciccioni?

Se invece siete magre e non avete di questi problemi, leggete i post di Caia. Sotto la 48 io e voi non possiamo essere amiche. O, per lo meno, potremmo esserlo solo se, dovendo scegliere tra Brad Pitt e una lasagna, scegliereste la seconda.

E’ difficile essere ciccioni? Sì, lo è. E’ difficile perchè  si è differenti, ed è difficile perchè, in fondo, la gente pensa che te lo sei anche un po’ meritato, se ti piace abbuffarti senza ritegno. Embè, hanno abbastanza ragione. Anche se, ovviamente, essere ciccioni è ben altro che abbuffarsi allegramente di porchetta a colazione.

Mi piace il termine ciccione, si nota? Una volta non mi piaceva affatto. Ma del resto, mica possiamo definirci ‘diversamente magri‘, su… è bello chiamare le cose con il proprio nome, serve a non averne paura. La prima via di guarigione dalla ciccia, è quella di perdonarsi, ridendosi anche addosso. E la risata, lo sapete, dalle mie parti non manca mai.

Su, su, allora, basta piagnistei, basta scuse. Come mi disse cinicamente un dietologo tanti anni fa (dietologo, non psicologo…): da Auschwitz nessuno è uscito grasso. In effetti, non ci sono miracoli: con una dieta sana, che qui io chiamerò del buonsenso, si dimagrisce. Piano e lentamente, così come deve essere. Facendo cavolate con l’illusione di perdere peso velocemente, si fallisce. La dieta del buonsenso la faremo insieme, perchè tanto il buonsenso, almeno un po’, ce l’abbiamo ancora… un tanto al chilo.

Ah, inutile dirlo, ma… quel dietologo ovviamente l’ho piantato in asso.
La molla della vostra dieta non siano gli insulti, nè i sensi di colpa. E, se avete un attacco di fame, invece di divorare mezzo chilo di pane, sbranate quegli stupidi che vi feriscono, vi umiliano e vi deridono. Sono assai diuretici! 😛

Commenti

  1. Oh che sollievo, allora possiamo essere amiche….
    Bhè, a dire il vero, se tu avessi scritto “fra un piatto di lasagne e Jonny Deep” mica lo so se avrei scelto le lasagne…. ;-P
    ma ciò non toglie che la mia 48/50 ci stà e se non altro, entro nel club a pieno titolo per questo ;-D

  2. forse dovrei cambiare nick? tipo chiamarmi fetta biscottata integrale con marmellata dietetica? Ma non si può mangiare una lasagna con Brad Pitt????

  3. Bè con una 52/54 sulle spalle direi che possiamo ufficialmente dichiararci amiche..
    Anche io ho fatto tante diete non finite mai.. 🙁
    Non è facile purtroppo e le tentazioni sono dietro l’angolo!
    L’unica volta che sono riuscita a resistere di più, sono riuscita a perdere due taglie ma poi ho ceduto 🙁 che rabbia!!!
    La cosa che ultimamente mi preoccupa di più è che tutto questo mi porterà a problemi fisici, sono sotto la trentina e inizio finalmente ad avere le paranoie sulla mia salute…forse solo queste paure recenti mi potranno convincere a resistere alle tentazioni….

Trackbacks

  1. […] E allora come si fa la dieta? Quanto e cosa si deve mangiare? Non lo so. Se lo sapessi, non avrei questi problemi. Ma so una cosa: non c’è bisogno di andare in cerca di miracoli, farsi truffare con pilloline magiche, rovinarsi la salute facendo stupidaggini. Basta una sana, felice, equilibrata dieta del buonsenso, così come, appunto, mi piace definirla. […]

Parla alla tua mente

*