Vèstiti di nero! Io odio il nero.

total-black-taglie-forti

Me lo hanno ripetuto centinaia di migliaia di volte. Mia nonna mi telefonava apposta per dirmelo: Vèstiti di nero, mi raccomando!
Nero, nero, nero. Sempre regali neri: maglie nere, golfoni neri, pantaloni neri. Mi manca solo il velo e posso travestirmi a Carnevale da vedova nera.

Ma poi, diciamolo: il nero è nero. E’ un colore.
Non è un ingrediente miracoloso che ti fa perdere chili. Non è un travestimento che mimetizza i rotoli di ciccia come il soldato acquattato nel sottobosco con la mimetica. Non è un effetto ottico che impedisce alle persone di vedere il corpo estraneo che ti alberga sulle cosce.

Odio il nero.
Ho aperto il mio armadio per trovare i vestiti di quando ero magra e sceglierli, come obiettivo della mia dieta: a Natale metterò questi pantaloni leggeri e lucidi! A Pasqua metterò quel golfino bianco così morbidoso! A Luglio metterò la mia maglietta adorata color verde acqua, quella che lascia un po’ la schiena scoperta…
E ho scoperto con orrore che il mio armadio-lato-magra è stupendo: pieno di colori, armonico, con tanti capi e accessori carini da abbinare tra loro. E il mio armadio-lato-grassa è praticamente un listino di un’agenzia di pompe funebri: nero, nero, grigio scuro, nero, blu scuro, nero, viola scuro… Che tristezza, San Gennaro!

taglie-forti-fucsia
Colore per taglie forti di Trashic contenente faded jeans

Con il fatto che per anni mi è sempre stato detto di vestirmi di nero, perchè il nero fa dimagrire (se fosse così, ne mangerei un chilo al giorno anche se avesse un vago aroma di petrolio, lo giuro!), ho riempito l’armadio di capi total black. Che ci può anche stare, se un giorno vuoi avere un look total black, ma non se tutti i giorni ti tocca vestire come una suora di clausura perchè non hai alternative!
In pratica mi sembra di avere lo stesso armadio di Homer Simpson: tutto uguale. Esco di casa e le maestre penseranno che ho solo un vestito, perchè vai a vedere la differenza sulla maglietta che ha la piegolina davanti o di lato o il bottoncino o il cordino… se il tutto si perde in un mare di NERO assoluto.

taglie-forti-turchese
Colore per taglie forti di Trashic contenente diamond jewelries

E poi non è vero. Non è vero che chi è ciccione deve vestirsi di nero. Il nero è solo uno dei colori possibili.
Magari non sceglierà il verde, che sta malissimo anche sulle magre. Non sceglierà il giallo canarino per una t-shirt, a meno che lo scopo non sia quello di chiedere alla gente che incontra per strada di contare le pieghe di ciccia che gli solcano la pancia. Non sceglierà un look tono su tono, andando in giro con il completino arancione della zia, con pantaloni, camicia e giacca coordinati.

taglie-forti-rosa
Colore per taglie forti by Trashic featuring a double breasted jacket

Ma un po’ di colore smorza molto più del total black. Un sottogiacca colorato, un accessorio frizzante e fluo, una maglietta solare… tutto questo sposta l’attenzione dalla visione singola della ciccia, alla visione completa del look. Con un po’ di colore, la gente non guarderà più il singolo difetto, ma il look generale. Ci va un eccesso… moderato!

Siate eccessive nella scelta del colore, e misuratelo con dei capi basici. E basta con questa sciocchezza che il nero sfila: solo la dieta, sfila! Per il resto, c’è mastercard.

Commenti

  1. Vorrei aver avuto io la tua fortuna: a me che ho sempre amato il nero, mi hanno imposto fin da bambina di vestirmi colorato (sono anche magra magra, quindi non potevo aver la scusa del nero snellente). Così, il mio armadio è stato un tripudio di fastidiosissimi colori fino a qualche anno fa, quando finalmente ho deciso di prendere in mano la mia vita, stracciare (letteralmente) tutte quelle schifezze da fricchettoni e colmare l’armadio di meravigliosi abiti neri (o, comunque, scuri).

Parla alla tua mente

*