A pranzo fuori

Visto che con polyvore si vola di fantasia e visto che siamo in clima natalizio, mi permetto di immaginare di avere il cappotto che voglio e di averlo anche messo in  valigia per indossarlo a piacimento.

E allora ecco che si profila un look perfetto per un pranzo fuori con famiglia o amici.

Un vestito di maglia, fermato da una cinta maculata, calze marroni e stivali color cuoio vintage. Collana a tanti fili diversi — anche DIY –, guantini di pelle e colbacco.

Tocco Trashic, una borsa che contrasti il colore del vestito, in questo caso, una tracolla fuxia, che sul color cammello del cappotto io trovo meravigliosa.

E allora, buon appetito!

Commenti

  1. Caia… quel cappotto è da delirio!!!!!!

  2. Mamma quanto mi piacciono questi stivali, per non parlare dei guanti e il colbacco!
    Il colbacco mi è sempre piaciuto, e secondo me starei anche bene…
    Ma mi sembra sempre troppo eccessivo, tranne in momtagna o in occasione di nevicate stile quella dell’85..
    tu che ne pensi?
    Pisi

    • io lo metto spesso!
      ne ho uno nero che metto anche in versione elegante.
      e poi uno panna e marrone che metto sul parka, e sul piumino.
      e comunque i cappelli bisogna sentirseli, e avere un pizzico di “coraggio”!
      faro’ presto uno speciale cappelli… ve ne raccontero’ delle belle 😉

  3. Io adoro il bluette col beige/marrone!
    E che dire di quegli stivali? Mi ricordano tantissimo quelli che mia mamma portava negli anni ’70 e che ha buttato a metà degli anni ’90. Ahhhhhhh! Mai buttare nulla 😀
    Chiara

    • vorrei avere il famoso mega guardaroba proprio per conservare cose come queste che un’ipotetica mia figlia tra venti/trent’anni potrebbe apprezzare…
      per fortuna io qualcosa di mia madre ce l’ho e anche di mia nonna e le tengo come preziosi. adoro indossare quei capi VERAMENTE vintage!!!

Parla alla tua mente

*