Trenta minuti di benessere

Eccomi qui, a casa dei miei genitori, in trasferta per le vacanze natalizie. Per me saranno davvero delle vacanze, perché potrò fare cose di lusso tipo andare al cinema con mio marito, andare a fare una passeggiata da sola, magari uscire con mia sorella per un caffè. Ecco, dovrò anche lavorare, ma il clima sarà da vacanze, non ho dubbi.

E quello che mi ha fatto pregustare già questo languido Natale è stata una delle prime coccole che mi sono concessa ieri: un bel bagno caldo.

Lo so che può sembrare una cosa banale, ma per una mamma di un terremoto di neanche 18 mesi, senza vasca da bagno e senza tempo, questo rappresenta un vero e proprio lusso.

E allora, fidatevi, se avete mezz’ora di tempo e volete davvero fare qualcosa che rigeneri ogni angolo del vostro corpo, riempite la vostra vasca da bagno d’acqua calda (o bollente), aggiungete il vostro bagnoschiuma, con l’essenza che richiama in voi pensieri di leggerezza, femminilità e bellezza —  per me la mirra dell’erbolario –, fate sì che si riempia la vasca di schiuma e immergetevici completamente. Non prima di avere messo su una degna colonna sonora. Ognuno ha la propria — io, Einaudi o Sigur Ros.

Restate finché l’acqua resta calda, poi risciacquatevi con doccia calda e indossate un accappatoio che avrete lasciato sullo scaldasalviette o termosifone, prima dell’inizio del bagno.

Lasciate stare per questa volta i capelli — legateli, magari, prima di entrare in acqua, lasciate perdere gli idromassaggi con getti ghiacciati/bollenti sulle cosce, che alla cellulite si pensa dall’anno nuovo. Lasciate perdere unghie, scrub e tutto ciò che possa in alcun modo ledere la funzione di questo bagno: il vostro relax. Niente di utilitaristico. Non abbiamo bisogno di lavarci. Non dobbiamo investire energie sul rassodamento del nostro corpo piuttosto che sulla levigatezza della pelle. Dobbiamo solo coccolare la nostra anima.

Dobbiamo solo regalarci mezz’ora di schiuma, di calore. Mezz’ora di bellezza. Da dentro.

Commenti

  1. michy ioelafavolamia

    Oddio Caia, che invidia!!! Bagni caldi, cinema, caffè con la sorella!!! un sogno per me che ho un bimbo di 20 mesi e una bimba di 4 mesi…e si, dirai, mica son caduti dall’albero, per carità sono la mia vita, ma ogni tanto è necessario prendersi dei propri spazi, ma a chi li ammollo???? Intanto sogno leggendo i tuoi post! 😉 Buone feste

    • ciao michy!!!
      anche momo è la mia vita, per carità, ma ogni tanto staccare la spina serve proprio…
      e io posso farlo solo in queste situazioni a casa dei miei 😉
      comunque appena la piccola cresce un po’ vedrai che qualche spazietto riuscirai a prenderlo!

      un abbraccio solidale

  2. Però a me mettere una maschera sul viso rilassa… perché per una volta faccio qualcosa per me! Comunque hai ragione, il bagno caldo ogni tanto me lo concedo anche io, ecointegralista, perché è davvero un lusso che rigenera!!!

  3. con me sfondi una porta aperta….il bagno è sacro e deve essere apprezzato fino in fondo: caldo, profumato, candele, sottofondo musicale, salvietta umida da mettere sulla faccia e poi… relax….tutto ciò che non può accadere se c’è una creaturina di 2 e mezzo che chiama…ma sabato scorso lei era dai nonni ed io non mi sono fatta sfuggire l’occasione di un bagno come si deve!!!

  4. Questa è un’altra voce che si aggiunge alla lungo elenco delle cose che vorrei fare durante i prossimi giorni di festa!
    Speriamo di riuscirci!
    Pisi

  5. Uh ma come ti capisco!
    Io che da gggiovane passavo le ore nella vasca piena di schiuma (nell’animo sono sempre stata molto diva!) e ora mi ritrovo un mini loculo al posto del bagno con la doccia….non c’è paragone….io adoro il bagno!

  6. Riemergo dopo la malattia della pargola, che mi ha tenuto lontana dal mondo per più di una settimana.
    Sìsì, un bel bagno caldo, rilassante…
    E io la vasca ce l’avrei pure! L’ho fortemente voluta proprio per ragioni “di relax” ed invece la usiamo solo per fare il bagnetto alla piccina, sigh sob!
    Goditi la tua famiglia 🙂
    Chiara

    PS = Adesso vado a leggermi gli arretrati!

  7. sante parole…io torno dai miei aimè
    dove faccio la doccia, perchè nel vecchio bagno di camera mia c’è sola quella ma
    mi porto uno scatto rilassante del bagno di casa mia da guardare nei momenti di tristesssa

    http://mimangiolepellicine.blogspot.com/2010/12/il-mio-angolo-di-paradiso.html

  8. ussignur che goduria il tuo bagno….ma per finire di farmi una secchiata di fatti tuoi vorrei sapere se abiti in una cascina o in una mansarda perchè mi sembrato di vedere delle travi ed una falda…scusa, è solo deviazione professionale.
    ciao

  9. io in genere sono una tutta impegni non ho mai tempo per me ci ha pensato mia sorella che ha prenotato un pomeriggio in una SPA 🙂

  10. Ciao a tutte (mammafelice l’ho già salutata sul suo blog), Caietta maculata…..io tra un ora sono fuori…..
    ci risentiamo nel 2011, sono in ferie forzate e a natale ho 12 persone a casa,…..oddio altro che relax…..
    il 28 parto x la montagna dove avrò 8 persone x casa fino a capodanno!!!!
    vabbè dai, un bacio di Buon Natale, auguroni di Buon Anno e..a risentirci nel 2011 (so già che Caia si metterà la guepierre maculata a capodanno….magari maculata rossa.. 🙂
    ciaooooooooooooooooooooooo

Parla alla tua mente

*