Bella con gli occhiali?

Porto gli occhiali da quando andavo alle scuole medie.

All’epoca frequentavo delle lezioni di tennis. Ovviamente la motivazione era puramente estetica: adoravo le gonnelline a pieghe. E inoltre andava di moda il cartone animato “Jeanny la tennista” di cui non perdevo una puntata. Non ultimo il mio istruttore aveva degli occhi verdi memorabili.

Non avendo mai avuto una spiccata verve sportiva, i miei risultati agonistici erano veramente imbarazzanti, quindi quando iniziai a comunicare le mie difficoltà nel mettere a fuoco la pallina, i miei genitori indugiarono un po’ a portarmi dall’oculista, diagnosticando piuttosto una pesantezza di sedere che mi impediva di seguire la pallina da una parte all’altra del campo. Quando manifestai anche difficoltà a decifrare le equazioni sulla lavagna, i miei capitolarono e l’oculista fu implacabile: miopia. Obbligo di lenti. O C C H I A L I.

Mettere gli occhiali a tredici anni ha implicazioni che vanno oltre la stroncatura di una promettente carriera sportiva (salutai il mio maestro con gli occhi lucidi e archiviai le polo bianche). Mettere gli occhiali a tredici anni destruttura l’immagine di una fanciulla in fiore, destabilizza le sue relazioni e demolisce la sua autostima (se ve ne fosse traccia).

Eppure vi confesso che, sotto sotto, l’idea di “dover” scegliere un accessorio, provocò allora in me un brivido (quasi) pari a quello che proverei oggi ricevendo un buono da spendere in pelletteria. Solo che oggi, in pelletteria, sarei più consapevole e saggia.

L’errore che ho sempre commesso nella scelta degli occhiali è stato quello di prenderne di stravaganti di farmi consigliare da mia madre. Così che passai da un improbabile tartarugato fucsia e azzurro con forma a gatto, a un improponibile esagonale dorato, per immortalarmi con un rettangolo da presbite color corallo.

Giunta a saturazione della mia spinta creativa e punta (forse) da un pizzico di amor proprio, sfruttai l’onda dell’ultima passione sportiva e mi imbarcai nella crociata pro-lenti a contatto, in vista del saggio di danza di fine anno (oltre che dell’estate imminente dei miei sedici anni). I miei si lasciarono convincere e iniziai a usare le lenti. E a uscire la sera.

A distanza di… tanti anni, posso dire che come tutte le cose, anche gli occhiali non incidono sulla bellezza di una donna quanto il modo di portarli.

Gli occhiali sono un accessorio come un altro che arricchisce la nostra immagine di appeal, che può conferire sfumature ad abbigliamenti molto sbarazzini, come smussarne di particolarmente sexy.

Gli occhiali possono essere al servizio del nostro guardaroba, come della nostra personalità, ma a differenza di altri accessori che possono essere scelti e tarati ogni giorno in base a umore, occasione e abbinamenti, in genere di occhiali se ne ha un paio per volta. Ecco perché gli occhiali più che seguire la moda o assecondare un capriccio momentaneo, devono rispecchiare la personalità, integrarsi bene al viso e restare (abbastanza) sobri e basici perché non stanchino e soprattutto non cozzino con il resto del nostro guardaroba e accessoriame. Infine non incappate nell’idea che esistano degli occhiali più “invisibili” di altri. immaginate un viso come una tela, o come un palcoscenico. Lì ogni piccolo segno è messaggio. Quindi ogni montatura dirà qualcosa, quindi è necessario scegliere quella che s’intoni a quello che vogliamo dire noi.

Devo ammettere che una volta compresa questa sottile banalità il mio rapporto con la mia quattrocchità si è risolto. Adesso indosso i miei occhialoni in qualsiasi occasione senza sentire intaccata la mia sicurezza. Anzi trovo che aggiungano un tocco di personalità al mio look, anche quando non è particolarmente studiato o ricercato. Anzi forse in particolar modo in quelle occasioni.

E voi? Che rapporto avete con gli occhiali, se li portate?

Ma soprattutto: come vedete una donna occhialuta? Davvero tutto resta dietro quei fondi di bottiglia? Davvero la donna quattrocchi resta stereotipata come la racchia sfigata? Dai, siate sincere!

Commenti

  1. Io li ho portati per un periodo al lavoro , poi con il cambio di monitor non mi sono più serviti , ora però mi sa che la mia vista è a un bivio e appena posso vado dall’oculista e investo il mio nuovo stipendio in quello 😉

  2. Talpa Pat al rapporto! Io adoro gli occhiali e li porto ormai da un sacco di anni. Provato tutte le montature di moda dagli anni ’90 ai giorni nostri e sono passata dal tartaruga tondeggiante alle fantastiche montature in celluloide di tutti i colori. Un periodo che facevo spesso tappa a Firenze compravo la montatura al mercatino dove costavano veramente poco e mi sono sbizzarrita coi colori: blu elettrico poi arancione poi verde menta e dall’ottico(che inorridiva)ci facevo mettere le lenti.
    Ora li ho viola scuro e della forma che più mi dona, rettangolare un pò arrotondato verso le astine, rigorosamente in celluloide e sono gli occhiali buoni. Di riserva ho sempre un paio di diverso colore, con lenti però non aggiornate:-DDD Prima o poi ne vorrei un paio rossi, just for fun! Ho scoperto una catena in franchising con buonissimi prezzi…ma si sa che sono sempre le lenti a costare un botto! Io senza occhiali non so stare, detesto le lentine.

  3. 13 anni anche io! Ed ora ho gli occhiali rossi!! Mia mamma mi diceva che noi in casa avevamo tutti gli occhiali perché eravamo tanto intelligenti… ovviamente non ci credevo ma aiutava, a quell’età.
    Sarà stato quello ma a me l’uomo senza occhiali dice poco. Mi sento molto Marylin Monroe, per metà in Come sposare un milionario che li porta lei, per metà in A ciascuno piace caldo che vuole l’uomo occhialuto. Solo che non sono bionda (e un altro paio di differenze estetiche trascurabili :-P). Io però sono fortunatissima, perché la mia ottica da cui andavo in Sardegna è talmente brava come fashion consultant che io li faccio solo da lei quando ci torno d’estate… ed è una fregatura, se mi si rompessero a Bologna non saprei come fare! Mammafelice, se trovi un bravo ottico segnalamelo, potrei averne la necessità.

  4. aaaaahhhhh mi coglio proprio bene, giacchè li ho sul naso da quando avevo 4 anni. ne ho 32…fatti due conti.
    sono astigmatica, quindi non ho fondi di bottiglia (grazie a Dio) ma ho gli occhi talmente delicati che per me le lenti sono off limits, indi per cui ho gli occhiali da sole graduati – la sfiga in questo senso è non poter cedere al vezzo di cambiarli spesso proprio perchè farli graduati ha un certo costo…

    la mia montatura attuale (anche se dovrei forse cambiarla) è “niente montatura”, solo stanghette che reggono le lenti. e mi piace, ti dirò. proprio perchè si vede il minimo indispensabile. e mi ci vedo, la sento proprio mia!
    un saluto!!!! :-)

  5. Io sono miope da 20 anni e dallo stesso tempo dovrei portare gli occhiali. Ne ho comprati tanti, anche belli e costosi, Dior, Gucci, Chanel… ma li odio, li odio su di me.
    Dopo 20 anni di lenti a contatto oggi li riscopro come accessorio, quel pezzo di acetato nero che ti rende intellettuale e chic. Proprio oggi sono entrata dall’ottico e li ho ordinati.
    Non vedo l’ora di indossarli qualche volta… piano piano, a piccole dosi!
    Baci Caia!

  6. anch’io tra i miopi dai 15 anni. poca cosa, quel tanto che non ti consente di mettere bene a fuoco le facce lungo la banchina della metropolitana. poi, dopo la gravidanza, i mesi passati lontano dallo schermo del pc hanno migliorato le cose al punto che per un altro paio d’anni ho potuto fare a meno dei miei occhialetti. ma ora mi tocca ricominciare… a primavera tornerò dall’oculista e dall’ottico, ma so già il modello… rettangolari non molto evidenti, ma di acetato colorato. Arancio e viola!!!

  7. Io gli occhiali li porto da quando avevo 8 anni,all’inizio mi piacevano un sacco mi ci trovavo bene…adesso non mi va più di metterli perchè mi sento trascurata,trattata male e sfigata perchè alcuni miei compagni mi insultano dicendomi cose poco carine. Adesso sto cercando di convincere mia madre a comprarmi le lenti a contatto ma lei non mi sembra ancora del tutto certa. Auguratemi in “Bocca al lupo” ! bay

  8. Ho avuto la fortuna di sposare una donna con miopia -7,50 D ed oggi dopo 43 anni trovo in lei un fascino particolare, quello che i cerchietti delle lenti sanno dare, dal mio punto di vista devo dire che, una faccia senza gli occhiali ” da miope ” è una faccia banale mentre, con gli occhiali diventa Affascinante… Si è capito che adoro le occhialute ???

Trackbacks

  1. […] ricordate quando parlavamo di essere bella con gli occhiali, AccessoryPirate è un […]

Lascia il tuo commento

*