Come vestirsi per un colloquio di lavoro

colloquio-lavoro

Come vi vestireste per andare ad un colloquio?
Io, che finchè ero una persona seria con un lavoro serio, ho lavorato anche come selezionatrice, e ho sempre avuto 3 concetti chiave per scegliere le persone: comodità, serietà, originalità.

Comodità: mai vestirsi scomode per andare a un colloquio. L’obiettivo è avere la faccia rilassata e il sorriso splendente, e non la fronte aggrottata perchè vi fanno male i piedi, le mutande vi pizzicano le chiappe e i pantaloni strizza-rotoli impongono che facciate il colloquio in apnea. Meglio presentarsi come si è, con i vestiti che poi siete disposte ad indossare SEMPRE per andare in ufficio. Non ci si presenta fighe ed eleganti al colloquio, per poi arrivare sciatte e disordinate quando vi assumono.

Serietà: niente tacchi vertiginosi che fanno rumore ad ogni passo, niente tette di fuori, cosce minigonnate, calze a rete, scollature imbarazzanti. Siete ad un colloquio di lavoro, mica alle selezioni per la fidanzata di MrB (oops, l’ho detto!).

Originalità: postura, abbigliamento, parole e sorrisi dicono tutto di voi. Siate originali. Inserite nel vostro abbigliamento un elemento di originalità che possa essere facilmente ricordato dal selezionatore. Non storditelo versandovi addosso un’intera boccettina di profumo, non storditelo con le parole: siate cordiali e serene, siate confidenziali… ma lasciate una traccia del vostro passaggio.
Siate quelle: ‘ti ricordi quella ragazza con la sciarpina rosa?
e non quelle ‘chi? non me la ricordo proprio…

E, per favore:
mettete l’orologio e arrivate puntuali. 10 minuti di anticipo sono sufficienti. 10 minuti di ritardo sono inaccettabili.
non mettete la vostra foto sul curriculum, a meno che non vi sia stata espressamente richiesta. non c’è cosa peggiore di vedere una fototessera dallo sfondo grigio incollata su un cv, mentre lo si cestina… oops, archivia, volevo dire: archivia 😀

Commenti

  1. un mega applauso per averlo detto 😉

  2. Interessante, davvero.
    In occasione di colloqui di lavoro non ho mai esagerato nell’abbigliamento, ma devo dire che ho sempre indossato un tailleur pantalone e non ho mai inserito elementi originali, anzi praticamente sarei stata da ricordare per il mio total black o total grey…comunque tengo conto dei tuoi consigli, possono sempre tornare utili (visti i tempi!), fosse anche per dare dei suggerimenti ad un’amica!

  3. la ragazza con la sciarpina, molto “I love shopping” 🙂

  4. Allora ho sempre fatto bene ad andare in jeans o pantaloni neri!
    Probabilmente la mia fortuna e’ aver cambiato sempre lavoro in inverno;-)

  5. Bellissimo post!
    Molto, molto utile!
    Anch’io come Serena ai colloqui sono sempre andata vestita in tallieur ma non ho mai inserito elementi originali, mentre mi ritrovo nel resto.. però ora che lo so non mancherò di lasciare il segno!
    Pisi

  6. l’unica cosa che non approvo sono le sneakers al colloquio di lavoro. a meno che non state chiedendo un posto di lavoro come pony express. io l’ho fatto e al colloquio ci sono andata in jeans e sneakers. avevo vent’anni.
    per il resto quoto in pieno le regoli essenziali della mia socia.
    io sono sempre andata seria e originale. magari sulla comodità ho fatto qualche sconto 😀 ma ai tempi di singletudine (o comunque di non mammità) lo facevo tutti i giorni e per tutte le occasioni. 😉

    • Secondo me dipende dal tipo di colloquio: in un’agenzia di comunicazione, pubblicità o immagine, secondo me l’abito elegante e chic, abbinato alle sneakers, sarebbe di grande impatto. Direbbe qualcosa sulla tua creatività e anche sulla tua faccia tosta. Io lo apprezzerei come segno di forte personalità e anche di anticonformismo, due doti che un datore di lavoro serio apprezzerà sempre.
      Se il colloquio è invece in un’agenzia immobiliare, in uno store o in un negozio di abbigliamento, allora meglio le ballerine classiche. ma comunque eviterei il tacco: eviterei di attirare l’attenzione già facendo rumore mentre si cammina fino alla sala riunioni, soprattutto se si ha la delicatezza di un elefante obeso.

  7. Ragazze mie, toccate un tasto dolentissimo. In questo periodo sono di nuovo sul mercato, dopo che per molto tempo avevo cullato l’illusione dell’approdo sicuro. E con un pargoletto ancora alla materna e un megamutuo da accendere tra pochi mesi, di pensieri ce n’è…
    Su serietà e comodità concordo in pieno. Ad un colloquio così come per tutti i giorni. Sull’originalità, invece, sono un po’ più dubbiosa. Ma parlando di consulenza e di banche, un po’ di grigiume e seriosità, temo siano “obbligate”.
    La mia massima concessione in tema di originalità sarebbe la blusa (o il mocassino) vinaccia. in tempi non sospetti, con la mia collega ci eravamo “sfidate”, e questo è il risultato… http://www.polyvore.com/colloquio/set?id=25910162. Ovviamente la borsa solo perchè con polyvore ci si tolgono gli sfizi a costo zero 😉
    Incrociate le dita per me 🙂

    • ahhhhhh la birkin!!!
      hai visto socia!??!?!
      cmq il tuo set non mi sembra proprio un grigiume, anzi, molto raffinata!
      incrocio le dita per te!!!

  8. Ciao! sono capitata sul vostro sito grazie a mia sorella!
    Complimenti..è fantastico, divertente e sicuramente fonte di future ispirazioni!
    Una domanda…è possibile sapere la marca di vestiti particolarmente “attraenti”?

    • ciao cristina,
      chi è tua sorella? giusto per fare un po’ di pollaio 😀

      le marche dei set che facciamo per il daily outfit le puoi vedere cliccando sulla striscia sotto le immagini che ti manda su polyvore e da lì ogni set ha l’elenco di abiti e accessori.
      mentre se ti riferisci ad altre cose che non abbiamo linkato, basta chiedere e sarai accontentata!
      🙂

Parla alla tua mente

*