Non esistono donne perfette!

donna-perfetta

Ospitiamo con tanto tanto piacere un guest post di Kisha, che per lavoro fa la modellista e che conosce bene il corpo delle donne, come valorizzarlo, come coprirlo strategicamente nei punti giusti, e come esaltarlo in altri. Noi l’abbiamo conosciuta nei commenti di Trashic, e siamo rimaste affascinate dai suoi consigli.

E così, in attesa di vedere il suo sito internet (speriamo presto!): grazie Kisha per queste indicazioni preziosissime!!

Non esistono donne perfette!

Partiamo da un presupposto fondamentale: non esistono donne perfette!
Avete presente le superstar alla notte degli Oscar, radiose, fasciate in quei meravigliosi abiti di taffetà? Beh, sono il risultato di grandi sforzi: delle suddette star per mantenere una buona forma fisica, certamente, ma anche di uno staff di esperti di immagine e sarti che sanno come farle apparire al meglio.
E allora eccomi qui, a darvi qualche suggerimento per valorizzare il vostro fisico con il giusto abbigliamento, dal punto di vista di chi, per mestiere e per passione, si occupa di realizzare i “sogni di stoffa” delle donne.

Il primo trucco per apparire al meglio, valido per qualunque donna, è usare la giusta biancheria intima. Avete presente Bridget Jones indecisa tra lo slippino sexi e il mutandone smagrente? Ecco … il mutandone smagrente è enormemente funzionale per snellire i fianchi, così come i body contenitivi sono meravigliosi per affinare la vita e appiattire la pancetta, e un reggiseno con giusto taglio e coppe imbottite può esaltare un seno piccolo o un po’ cadente. Oggi si trovano in commercio una gran quantità di indumenti intimi “correttivi” enormemente carini: di pizzo, con cuciture impunturate, colorati … insomma, cose carine anche quando ci si spoglia!

Per quanto riguarda l’abbigliamento, generalmente non ci sono modelli preclusi ad alcune donne o consigliabili ad altre: tutto va bene per tutte, purché si rispettino due piccole regole: mettere sempre in evidenza e sfoggiare gli aspetti belli di un corpo (che automaticamente distraggono anche dai difetti) e dare equilibrio ad un fisico poco proporzionato.
Facciamo qualche esempio pratico.

SPALLE
Per chi ha spalle molto larghe, sono consigliabili maniche raglan, bretelline sottili o top senza bretelle (che ne esaltano la linea), magari abbinati a pantaloni a palazzo e gonne ampie che diano volume alla parte bassa del corpo riequilibrando così le proporzioni tra spalle e fianchi.
Per chi ha spalle piccole invece sono perfette le maniche leggermente arricciate e gli scolli alla Carmen, che “allargano” la linea delle spalle, e i capi in stile impero che sottolineano il seno, le spalle e il collo.

SENO
Per dare volume a un seno piccolo sono perfette le arricciature sullo scollo o sotto il seno e poi … approfittate per indossare top con scollo all’americana o a triangolo da annodare dietro al collo, insomma capi che si possano indossare senza reggiseno, voi che potete!
Per le donne che hanno un seno un po’ “sgonfio” consiglio di evitate gli scolli quadrati che, creando una linea orizzontale sopra al seno, tendono ad “abbassarlo”. Prediligete invece gli scolli verticali (a polo o a V) e camicie con orlo arrotondato, poiché “allungano” il busto e quindi, otticamente, “spostano” verso l’alto il seno.

VITA
Per chi ha vita larga … niente saccoccioni! Piuttosto tentate di guadagnare una linea più sinuosa con tessuti morbidi e leggere avvitature che sfinano la figura.
Per chi ha un po’ di pancetta ma ha una bella postura e un bel sedere, il trucco è scegliere capi morbidi sul davanti ma avvitati sulla schiena.
Per chi ha qualche rotolino, ma magari una pancia piuttosto piatta, è consigliabile un abbigliamento in stile impero (ma senza arricciature sotto al seno) che sottolinea il contrasto in profilo tra il seno e la pancia ma resta comodo sui fianchi.

FIANCHI
Chi ha fianchi molto stretti e poco sedere può sottolineare questa magrezza con cinte sui fianchi e capi a vita bassa, o correggerla con pantaloni comodi e abiti ampi.
Chi, invece ha fianchi larghi, può riequilibrare la figura evidenziando spalle e seno (con maniche raglan, arricciature e colli importanti), prediligendo tessuti molto morbidi per gli abiti, e indossando casacche svolazzanti lunghe ma non troppo (fino al fianco) sopra a pantaloni di linea dritta o a zampa d’elefante (che seguono il profilo della gamba senza assottigliarla troppo, come farebbe per esempio un pantalone a sigaretta).

Insomma, il discorso sarebbe davvero molto molto lungo, ma spero che il concetto di base sia abbastanza chiaro: allargare ciò che è stretto, allungare ciò che è largo, modellare con la stoffa e sfruttare le illusioni ottiche per ottenere la forma che vorremmo dare al nostro corpo.
Si può fare! Parola di modellista!

Un abbraccio a tutte,
Kisha

Commenti

  1. Interessantissimo questo post!
    Delle dritte per i pantaloni/scarpe? Io sono piccolina e non proprio filiforme e quindi tendo a scegliere pantaloni dal taglio classico mentre mia mamma dice che sembro molto più magra con un taglio a sigaretta.. ma vestire così aderente mi spaventa un po’! Cosa sarebbe più ‘corretto’ portare?

    • Ciao Bluette … il taglio classico generalmente va bene per tutte, soprattutto se ti fa sentire comoda e “leggera”, a patto che sia abbastanza aderente su fianchi e cosce (il mio motto è, sempre e comunque, NIENTE SACCOCCIONI!) … ma … mi fido dell’opinione di tua mamma!
      Sai perché? Perché di solito le mamme sono impietose! La mia mi fa le lastre ogni volta che mi vede: “Con questa maglia sembri incinta! Questa camicia ti fa sembrare vecchia! Questi pantaloni ti fanno il culone!” e altre simpatiche cose del genere … quindi se fa un commento positivo generalmente seguo il suo consiglio!
      Non conosco la tua mamma, ma se è come la mia, approfitta dei saldi e prendi un pantalone a sigaretta. Uno solo, senza esagerare, e vedi come va … magari ti abitui a vederti con una forma diversa e scopri che ti piace … o magari verifichi che proprio non ti ci trovi bene e allora lo metti all’asta per la prima amica/sorella/vicinadicasa che se lo accaparra!

  2. ottimo in vista della session di shopping-saldi.

  3. Grazie dei consigli , da tenere in considerazione per i prossimi acquisti.
    Ciao Marilena

  4. Spero anche io di avere il sito on-line presto!
    Il web designer mi fa attendere … visto che è anche mio marito, magari lo minaccio di astinenza forzata?! Che dite, può funzionare?! 🙂
    Grazie dell’attenzione ragazze!
    A presto!
    Kisha

  5. Grazie per le dritte, kisha. Visto che anche tu li consigli, e visto che era da un po’ che mi incuriosiva l’intimo “costringente” mi concederò una puntatina saldifera, uno di questi giorni. VI farò sapere com’è andata 🙂 e tu tienici aggiornate sugli sviluppi del tuo sito!

Parla alla tua mente

*