per tutti i giorni, capi basici

Ecco, lo so che invidierete il mio trench, che molte di voi sono in piumino, ma visto che ieri mi son dovuta portare il cappotto piegato su un braccio, oggi ‘sto tempo non mi frega!

Capi basici per tutti i giorni by Trashic featuring statement necklaces

E siccome ho una marea di cose da fare in giro per la città oggi punto sul super easy, super confort, ma che mi faccia sentire carina.

Questo è uno degli esempi di come è possibile vestirsi con brio anche puntando a mischiare dei semplicissimi capi basici.

La differenza tra una buona riuscita e un sopracciglio alzato di fronte allo specchio è la vestibilità di quello che indossate.

Se il jeans è lui, il vostro, perfetto, che si appoggia dove è giusto che sia e fa il vago dove non è necessario porre attenzione, sarete belle e morirete dalla voglia di sbirciarvi in ogni vetrina davanti cui passerete. Diversamente: no comment.

Stessa cosa per la t-shirt bianca. Deve essere di un tesseuto naturale che a contatto con la pelle vi faccia sentire sempre a vostro agio. Niente etichette che vi facciano venire l’orticaria, né tessuti da prurito. 100% cotone e la giusta aderenza.

Il maglioncino a V, grigio chiaro. Il mio è di cashmere, preso low cost coi saldi (eheheh uno dei miei acquisti, veramente uno dei pochi) a meno di 40 euro*, quindi se po’ fa’. È bello alla vista, morbido al tatto, lungo giusto. Niente di speciale, ma lo sento mio. In questo caso la cosa importante, anche andando su tessuti meno “pregiati” è che sia di una buona qualità, che non faccia subito pallini e slabbri polsi e fianchi, ma vesta bene.

Gli stivali marroni, sportivi, bassi, per tutti i giorni. Io ne ho un paio presi a una svendita. Sono di ottima qualità, ma li pagai 80 euro*, e ce li ho da 8 anni credo. Li ho fatti risuolare un paio di volte, ma sono indistruttibili e hanno quel gusto vissuto che li rende i miei preferiti.

La borsa. Io qui ne ho messa una da pret a porter, che polyvore serve anche un po’ per fantasticare, la mia è decisamente più low cost, ma di pelle, visivamente solida, dalla forma intrigante e che fa un tutt’uno con le mie mani, le mie braccia.

La collana può essere handmade, di biglie colorate, di perlone decisamente finte, come vi piace o vi suggerisce l’estro del momento, ma può essere esagerata quanto volete, è questo il bello di vestire basico: che in un accessorio potete calcare la mano senza paura di fare scivoloni.

Ecco, e con questo Daily Outfit vi ho anche parlato di sette capi che secondo me non dovrebbero mancare mai nel guardaroba di una donna. Se volete approfondiremo la questione 😉

BuonGiovedì!

*(Parlo di prezzi unicamente per farvi capire che non è necessario spendere tanto per acquistare capi che durino nel tempo e facciano ammortizzare la spesa e soprattutto abbiamo un’enorme versatilità che vi porterà a indossarli a ripetizione senza annoiarvi mai)

Commenti

  1. Praticamente come sono vestita questa mattina solo che al posto del maglioncino ho una felpa con zip, un po’ più sportiva ed un po’ meno chic ma mi sento perfettamente a mio agio e siccome non sono in giro per la città ma chiusa in ufficio… mi guardo sulle porte dell’armadio che sono di vetro e mi dico…”ragazza mia. anche oggi fai la tua bella figura!!!”:)

  2. Praticamente come mi sono vestita pure io, a parte che il maglioncino è arancione (ma di cachemere, pure il mio, comprato in saldo da benetton oramai 3 anni fa (o 4?)) e la maglietta è marrone chiaro…

  3. Il tuo outfit mi piace molto, incontra pienamente il mio gusto ed il mio stile molto minimal, fatto essenzialmente di capi basici.
    E’ davvero questo il modo in cui mi sento più a mio agio!
    Buona giornata Caia!

  4. così, tutti i giorni, tutto l’anno. cambiano i pesi e i colori, ma il senso è questo. Bello!

  5. Questo stile e’ il mio preferito: a parte la borsa e il trench ( che mi piacciono molto ) io sono vestita quasi sempre cosi’,sostituendo le ballerine agli stivali .
    Bello!

  6. Mi manca il maglioncino grigio…mi mancaaaaaaaaaaaaaa!
    Roccetta stattebbbbbona!
    E anche un trench lungo magari. Al ginocchio. Ho quello corto ma va bene solo coi golfini ai finachi.
    Di jeans ne ho 3 paia in uso e uno che non voglio abbandonare ma cade a pezzi. Aspetto che mi arrivino i Diesel che ho ordinato poi crollerò in lacrime.

    • il mio l’ho preso a new york ormai due anni or sono, a un prezzo ridicolo, ma è veramente un ottimo capo perché è sfoderabile. ha una parte che si può sfilare per renderlo ancora più leggero. l’ho messo davvero tanto, anche quando ero incinta, aperto con la cinta legata dietro (una chiccheria rubata a qualche passante newyorkese 😉 )

    • aspe’, ma hai ordinato dei jeans online? ma sei sicura che ti stiano? io coi jeans sono terribile, devo cercarlo col lanternino quello che mi doni, e ne devo provare una marea. ora voglio trovare uno a zampa di elefante, ma solo il pensiero mi stanca…

  7. ciao Caia, a parte il fatto che se indossassi ora il trench oggi pomeriggio mi dovrei rinchiudere il bagno… :-)…. il resto del look è esattamente quello che indosso io ma la mia borsa è del tipo a bandoliera in cuoio.

    P.S. con i saldi mi sono regalata 2 paia di jeans fichissimi di 1 taglia in meno (la dieta funziona) che ho comprato per un gnentesimo all’outlet di Serravalle (prezzo outlet + saldo + botta di culo nr. 2 jeans di LuiJo a 80euris)

  8. Bello quest’abbinamento, il trench magari lo uso tra un po’.
    Per curiosità eh…ma io ieri, quando tu andavi in giro col cappotto sul braccio, schiattavo di freddo con il mio vestitino di lana e il cappottino…..va bene io schiattavo la sera….a pranzo sono rimasta in ufficio..magari era per quello? 😀

  9. Mi associo al coro: bellissimo look, anche io lo sento in linea col mio stile.
    Io ho una domanda a proposito dei maglioni che fanno i pallini dopo 10 minuti e che si slabbrano la seconda volta che li metti: c’è un modo per identificarli a priori?
    Circa 3 mesi fa ho comprato (ovviamente non in saldo, sigh!) un maglione di cui mi ero innamorata in un negozio piuttosto chic, credendo che il luogo stesso facesse da garanzia. Non è costato molto (40 euro) però è già quasi importabile :-S
    Come aggirare la fregatura? Era così morbido al tatto….

    • io mi regolo acquistando capi con una composizione per lo più naturale. se vai su cotone, lana e cashmere, anche il pallino non fa effetto vecchio, anzi il cashmere li fa di sicuro, è proprio una caratteristica ma si possono manutenere tagliando i pallini con le forbicine da unghie ogni tot. però la vestibilità resta bella. poi certo anche il cashmere per esempio è più [pregiato quanti più fili sono utilizzati per la tessitura e ovviamente un maglione di loro piana 100% cashmere, non è un 100% cashmere di zara, ma noi comuni mortali ci possiamo accontentare, no?

Trackbacks

  1. […] Con questo post proseguo un discorso parallelo sull’abbigliamento basico e sui must per un guardaroba perfetto, iniziato, per caso, la settimana scorsa. […]

Parla alla tua mente

*