Saldi, liste e guardaroba

Questo post è un po’ come il Mercoledì, un post prezzemolo, che va bene per tutte le stagioni, che magari è pure inutile, ma per chi col proprio guardaroba ci ragiona e ci parla, potrebbe rivelarsi illuminante, potrebbe rivelarsi quel ticchete che fa la differenza, proprio come il prezzemolo sopra le patate, per esempio.

Siamo a metà stagione, io personalmente già scalpito in attesa della primavera, che di questo freddo, di pellicce, di stivali, di calze, non ne posso più, per quanto manchino almeno un paio di mesi alla fine solare dell’inverno, probabilmente qualcosina in più per quella metereologica. Comunque, nonostante sia già protesa verso la bella stagione, con ispirazioni e annotazioni, ho ancora qualcosa in sospeso con questa invernata. Ancora qualche abbinamento da provare, qualche ritocco da fare e qualche aggiustatina e aggiunta al mio guardaroba, complici i saldi che in questi giorni stanno diventando davvero interessanti.

Per la cronaca, il mio cappotto cammello non l’ho trovato, che da Max Mara facevano un ridicolo 20% che sinceramente non cambiava di molto la situazione che ben sapete, quindi l’ho accantonato e ho devoluto il budget-cappotto ad altri acquisti, frazionandolo e tutto sommato rendendolo più proficuo. Certo, il problema mi si riporrà l’anno prossimo, ma c’è tempo e poi… non si può avere tutto, no?

Ho approfittato, come da suggerimenti che generalmente non seguo, per acquistare qualcosa di classico, essenziale e di qualità, nello specifico un blazer blu da collegiale, un paio di maglioncini semplici, ma di cashmere, un paio di pantaloni neri a gamba larga e vita alta. Poi ovviamente qualche scivolata l’ho fatta (tipo la felpa con cappuccio, che ancora non so se metterò molte volte o una cinta sottile a fiorellini che… boh), ma mi posso dire pienamente soddisfatta della mia condotta saldifera. E qui scatta l’argomento di questo post: consigli utili per la razionalizzazione del proprio guardaroba e degli acquisti, ovvero: le liste.

L’anno scorso, a fine estate, facendo il cambio di stagione, ho fatto due liste. Mi sono appuntata qualcosa a proposito del mio guardaroba estivo: cosa mi ero accorta mi mancasse, i capi che avrei voluto sostituire perché seriamente sciupati, i capi che avevo indossato di più e quelli che non avevo proprio toccato, in questo caso i motivi, magari legati appunto a mancanze di abbinamenti. Allo stesso tempo avendo sistemato il guardaroba invernale mi sono appuntata quello che mi veniva  in mente a proposito: quello che mi piaceva, i punti forti, quello che mi mancava, quello che avrei voluto per completare degli abbinamenti e quello su cui avrei dovuto ragionare per trovare modi alternativi per essere  indossato. Questa ultima lista mi è stata molto utile adesso, in periodo di saldi, per colmare delle lacune nel guardaroba invernale. Mentre l’altra lo sarà a breve quando inizierò a comprare roba a casaccio semplicemente perché mi fa pensare alla primavera a farmi solleticare dai nuovi arrivi.

Quindi essendo in questo momento di tensione primaverile e riorganizzazione invernale causa saldi, ho pensato di condividere con voi questa pratica che intendo perpetuare, per spendere meglio, spendere meno e soprattutto vestire meglio e vestire di più. Io ho deciso che con Gennaio chiudo gli acquisti invernali. Basta. Quindi è il momento migliore per cominciare la lista dei punti fermi e di quelli deboli del mio attuale guardaroba, appuntando tutto su un bloc-notes che terrò sul comò così a settembre sarò avvantaggiata.

Del resto la compulsività si argina così, deviandone la carica verso un obbiettivo meno pericoloso 😀

Da shopaholic a writingaholic. E ovviamente voi mi sosterrete, vero? ^-^

Piuttosto, parliamo di cose serie: quanto brave siete state in queste prime settimane di saldi? Raccontatemi un po’! E ditemi che non sono l’unica che sogna già vestitini a fiori e ballerine senza calze!

Buona giornata

love

c.

Commenti

  1. Alla fine, dopo anni, ho capito che non è proficuo per me fare shopping durante i saldi. A meno che io non compri qualcosa che avevo già adocchiato prima (tipo qualche vestitino di jersey di Max & Co o un ennesimo little black dress da Max Mara) preferisco astenermi e concentrarmi sulla stagione che verrà! Arrivati a questo punto dell’anno il mio guardaroba è già più che suff per terminare la stagione invernale e l’anno successivo mi ritroverei con capi nuovi ma della stagione passata, per cui sono diventata bravissima, niente shopping ai saldi! Però ho già adocchiato qualche cosina primaverile nuova nuova… in attesa della bella stagione.

    • e be’???
      dicci cosa hai adocchiato, no???

      😀

      io, invece ho fatto il contrario. cerco di comprare meno all’inizio che ancora non ho ben chiaro quello che ho dall’anno passato, o comunque mi concedo cose low cost e stagionali, invece durante i saldi punto sui capi “solidi”, che l’anno dopo, appunto, non sembrino “passati”

  2. Io ho comprato pochissimo, ma per creare un connubio perfetto tra la mia voglia di primavera e la mia attenzione al saldo, ho comprato un bel vestitino fiorato di Motivi con cardigan blu abbinato. Va bene adesso, ma anche in primavera. Che scaltra, eh? 😉

    • bravissima!
      nell’articolo sui saldi avevo accennato ai capi con una vita stagionale più lunga… e infatti anch’io ho preso un vestitino da mango da marinaretta… madonna a scriverle qui mi sembra che sono stata proprio una spendacciona, ma in realtà… quel vestito era un affare 😀

  3. Ho evitato accuratamente i giri per negozi e non ho comperato niente per me… stamattina però lo faccio… riuscirò ad essere lucida? Chi lo sà… ai posteri l’ardua sentenza! E con voi… ci sentiamo quando torno 😉

    • eh sì, ti aspettiamo al varco 😀

      • Sono stata brava! Maglietta lunga rosa cipria in viscosa da H&M (la userò come camicia da notte estiva…), due completini slip e reggiseno (1 viola; 1 grigio scuro) da Tezenis. Poi cose per i ragazzi: per Be lo zainetto dell’Eastpack che desidera per andare alle superiori, un completo intimo, un pigiama H&M + cerchietto con fiorellone froufrou e ballerine dorate da viaggio (a 1€ come pantofoline da casa son fantastiche e mi sa che gliele ruberò io!)… e maglietta intima per il Mostrillo da Tezenis.
        L’unica cosa che mi piaceva, e non era neanche scontata, era un pulloverino blu destrutturato da H&M e mi hanno pure soffiato la taglia sotto il naso!!! Accc….

  4. Io sono rimasta un po’ delusa dai saldi, lo confesso. Il primo giorno in cui mi sono potuta dedicare agli acquisti scontati, nei negozi sembravano aver già esaurito taglie e modelli in assortimento e pensare che i saldi erano iniziati solo due-tre giorni prima.
    In ogni caso ho acquistato un piumino blu, una camicia-body bianca (proviamo anche questa!), un paio di scarpe e un paio di stivali, un maglioncino di cashmere.
    Nonostante numericamente i capi siano contenuti, la spesa non lo è stata altrettanto.
    Però devo dire che ho privilegiato la qualità (lo sto ripetendo come un mantra anche a me stessa).
    Condivido pienamente il Caia pensiero: spendere meglio, spendere meno e soprattutto vestire meglio e vestire di più.
    Proverò anch’io con una lista dei punti di forza e debolezza del mio armadio, per provare a mettere ordine nel mio disordine cosmico e magari anche per arginare la mia “involontaria” (involontaria?) shopping-mania.
    Aggiungo per inciso alla lista dei buoni propositi anche l’impegno a non vedere fino alla fine dei saldi la mia amica (mani-bucate) o shop-alcholic che dir si voglia, che riesce sempre a convincermi che quel capo mi sta bene ed è un vero affare…:-)

    • Oddio, rileggendolo, mi sono resta conto che il mio commento è pieno di errori e frasi dislessiche…perdonatemi, ho sonno!!! 😉

    • sì, queste amiche bisogna frequentarle lontano dai negozi 😉
      io ormai mi son tarata sullo shopping in solitaria o con mia madre e mia sorella. quest’anno a dire il vero sono andata con una mia amica con la quale non avevo mai fatto shopping e mi son trovata bene, potrei ripetere!
      in generale io sono molto sincera nell’esprimere il mio parere sugli altri e mi aspetto altrettanto. in effetti questa mia amica mi ha evitato l’acquisto di un tubino maculato che obbiettivamente era veramente TROPPO 😀

      • L’amica di cui parlavo è pericolosissima perchè è sulla mia stessa linea di pensiero, abbiamo gusti simili, ci piacciono per lo più le stesse cose e quindi se lei afferma che un abito mi sta bene, come non crederle? 😉 e se mi dice che è un affare, probabilmente ha ragione anche su questo…conosce i prezzi di tutto e riesce a farsi praticare extra sconti…è la mia rovina insomma!!

  5. Io ho comprato una giacca grigia gessata ad uno dei pochi veri outlet rimasti a Bologna. Adesso che devo far finta di fare la persona seria con il lavoro che mi sto inventando, mi ci voleva. Poi in un negozietto vicino ho comprato un paio di cuissard rivoltabili alla moschettiera, non se avete presente. Scamosciati grigi. Poi sono tornata a casa e ho scoperto che con grigio sopra, grigio sotto, in mezzo ci metto quello che voglio. Sono molto soddisfatta!
    Caia, il tuo cappotto cammello probabilmente l’anno prossimo lo trovi molto scontato qui: http://www.diffusionetessile.it. Hanno tutti gli abiti smarchiati di maxmara, marella, weekend etc. dell’anno prima. Appuntati per bene taglia e modello, purtroppo adesso hanno già messo la collezione estiva, e poi quest’anno non ci sarebbe stato, mettono sempre gli abiti delle collezioni passate.
    Io ci ho acquistato varie volte, specie maglie e magliette, ma anche un paio di vestiti e dei pantaloni in seta in cui sogno un giorno di rientrare! Anzi, mi sa che li metto come capo feticcio per la fine della dieta!

    • sì, diffusione tessile sta diventando la mia utopia! il fatto è che non è esattamente a roma, quindi per andarci mi serve di organizzarmi per benino, con macchina etc. sul sito sinceramente non sono mai riuscita ad acquistare, ma sulla qualità me l’hanno detto in molti che è reale.
      sicuramente farò il tentativo l’anno prossimo. il bello della rinuncia è proprio che facendoci passare del tempo in mezzo se il desiderio è reale, resta, altrimenti svanisce e mi sono risparmiata un bel po’ di soldini 😉
      che lavoro ti stai inventando?
      io gli stivali cuissard ce li ho marroni scamosciati, li uso molto anche perché son senza tacco 😉

      • Caia! Diffusione tessile è IL PARADISO!!!
        Io quest’anno i saldi li ho “fumati” tutti lì e ad un prezzo moolto ragionevole mi son comprata cappotto, trench, sciarpa, 2 pantaloni, 2 gonne, 2 maglioni e 1 maglia, tutti abbinabili (e tutto Max&Co, SportMax e MaxMara)… un nuovo guardaroba, insomma 🙂
        E’ tutto superorganizzato: i capi sono divisi per tipo, ogni tipo per taglia e ogni taglia per colore!!! In più se si va qualche giorno prima dei saldi “ufficiali”, i prezzi sono già scontati e la scelta è vastissima (ma io on vi ho detto niente, eh!).
        In effetti c’erano dei bellissimi cappotti cammello (chiaramente di MaxMara) a circa 400 euro….
        Io le cose che ho comprato le sto usando tantissimo anche perchè, grazie ai vostri consigli, ho scelto forme e colori che ben si armonizzassero col mio guardaroba 🙂
        Comunque la cosa migliore è organizzare una gita e andare al negozio: comprare via internet senza conoscere la resa indosso mi sembra un po’ azzardato….
        Chiara

        • ma che brava!!!
          complimenti per i tuoi acquisti!!!
          tu a quale dt sei andata?

          • Sono stata a Montesilvano (sono bresciana ma per metà [la parte migliore!] abruzzese) durante le vacanze natalizie. Di fianco, per i mariti, c’è lo spaccio di Zegna (anche se lì i prezzi non erano così convenienti).
            Subito dopo ho diffuso la notizia tra le mie amiche che sono andate, con grandi soddisfazioni, a Cernusco.

            • mmm ma perché dt mette tutti i negozi decentrati, accidenti a loro 😀
              uff
              mi tocca proprio organizzarmi 😉

              • hihihi caia, se decidi di fare un salto in lombardia, avvertimi. diffusione tessile è giusto a un paio di minuti di macchina da casa mia.
                io ci ho comperato un cappotto classico grigio e due camicie di seta una panna e una lilla. ma sabato, ho un’altra spedizione con la sorella 😀

              • uffi mi state proprio torturando!!!

                😀

      • Sto mettendo su una mia azienda di produzione software per studi legali. Quindi vado di continuo a parlare con avvocati e in quegli ambienti ti fai notare di più se non sei in tailleur che se lo sei! :-O
        Anche i miei cuissard hanno poco tacco, un 3 cm. Sennò sai che panterona? 🙂

  6. Io sono stata bravissima! Sono andata coi miei a fare un giro a Serravalle il primo giorno di saldi (riconosco che questo effettivamente è stato il vero unico ERRORE: non ci si muoveva!!!) e ho acquistato un piumino alta sartoria scontato il 50% sul prezzo di outlet e con lo stesso sconto ho comprato una gonna e un maglioncino da Marlboro Country, brand che io adoro ma che normalmente è decisamente fuori dalla mia portata!
    E poi ho fatto scorta di intimo e calze da Intissimi/Calzedonia!
    Diciamo che gli outlet durante il periodo dei saldi sono una mano santa!!!
    Pisi

  7. leggo spesso e prendo appunti, ma oggi commento!
    confesso che io durante i saldi finisco per comprare gli stessi capi che pago poco durante l’anno, non resisto ai prezzi stracciati!
    gli outlet li ho provati, ma:
    1) troppo caos
    2)spesso, roba scadente

    i miei capi evergreen me li regala mio padre per natale (ebbene sì, ho un padre amante dei vestiti femminili, che mi fa trovare pacchi e pacchi di vestiti, scarpe, borse, giacche meravigliosi sotto l’albero). per il resto, vai di zara, h&m, bershka, e soprattutto, anche se meno low cost, ethic.

    • ma ovviamente sai che esiste l’outlet di (ethic), no? io lo adoro. è stato il mio primo negozio di riferimento a roma. poi va be’ ne ho scoperti altri, ma il primo amore…

      cmq ci sono outlet e outlet…
      tu dove vai?

      riguardo il papà… ehhhh beata!!! (mio padre invece amante della tecnologia)

      • eeehh come se non lo conosco l’outlet di ethic, ci ho fatto razzie periodiche con mia sorella…!
        poi sono stata a castelromano e mi sono detta mai più. ho trovato (e preso) solo un mini-trench di moschino, il che per una shopaholic come me è tutto dire!!! :))

        • io a castel romano ci sono stata tanti anni fa, ma non mi disse un granché, poi sono stata a valmontone e lì tra ethic e qualche altro negozietto, qualche danno lo riesco sempre a fare 😀

          ma io intendevo se sai che ethic ha anche un outlet in centro

          • Sì sì, intendevo proprio quello vicino a piazza del popolo… :))
            valmontone lo devo tenere in considerazione.
            mi sono dimenticata di dire che però a castelromano all’outlet di petitbateau c’era di tutto di più.
            il paradiso della donna alla 37a settimana!!! 😀

            • ma c’era anche petit bateau per donna?
              io adoro le magliette petit bateau da donna, ma sono inavvicinabili per essere canottiere o poco più… ufff
              cmq anche “solo” per momo varrebbe la pena farci un salto 😀

              dai, magari a valmontone ci andiamo insieme la prossima volta 🙂

              • Sììììì! 🙂

                comunque sì, se non ricordo male petit bateau per bimbo e mamma, il negozio era grande con quei cestoni pieni di cosine a 2 euro….mmmmmh…..

  8. io come sai ho fatto la mia bella lista e anche qualche scivolone 😉 mi manca una camicia grigia e non sono riuscita a trovarla da nessuna parte e qiesto è uno dei punti negativi quando ti “fissi” su una cosa nei saldi spesso non riesci a trovarla o non c’è più la taglia giusta 🙁 comunque visto che anch’io ho voglia di primavera mi sono comprata due maglie a righe in maglina mezze maniche, adesso posso metterle col la lupetto collo alto e maniche lunghe, in primavera da sole con la giacca sopra 😀

    • io invece sono andata sui pois!!!

      cmq come per il mio cappotto cammello, magari la tua camicia grigia deve decantare un po’ nella tua lista ei desideri… 😉

  9. io d’inverno indosso soprattutto capi basic, semmai con una bella collana o orecchini colorati (ok, psichedelici). quindi per i saldi compro lupetti, jeans, pantaloni, niente di strano insomma. quest’anno traslocando la cantina di mia madre ho trovato un paio di cose mie vecchie molto carine e quindi non ho bisogno praticamente di niente. Ah, sì, dopo la rottura del monclair ho risumato quel famoso piumino Pimkie con qualche segno di muffa che dovrei pensionare. Vorrei un piumino tipo blu o verde lucido, un po’ teens.

  10. PiccolaStella

    Solo quest’anno riesco a godermi al 100% i saldi: compro quintali di roba a prezzi irrisori per Sam,calcolando anche l’anno prossimo (tanto chissenefrega della moda per un pupattolo di 6 mesi). Io ci ho provato ma di solito esco in deppression-mode in quanto tutto quello che addocchio non trovo poi la taglia…

    • io pure per momo ho fatto scorta taglia 2-3 anni. tutte cose semplici che può mettere già da questa primavera.
      ma per te devi andare nei negozi giusti. quando non ero in questa taglia, andare in giro in quei negozi che hanno fino alla 46 che poi non è nemmeno una vera 46 mi faceva incavolare e basta. però di negozi dove comprare e bene in taglie grandi ormai ce ne sono, vai direttamente in quelli, no? dai, prendi spunto dai post di trashic!

      • PiccolaStella

        Sai qual’è il vero problema? Vivere in una cittadina di provincia. Tu hai ragione, ma sai che dove abito io l’unico negozio che ha taglie conformato veste le vecchie?!

        • internet è una salvezza!!!
          dai, fatti coraggio e fai qualche prova con i siti che segnaliamo, vedrai che quando inizierai a indossare cose in cui ti senti carina, cambia la prospettiva!
          e comunque se sei determinata, con la dieta del buonsenso puoi farcela a diventare la taglia che vuoi. te lo dice una che c’è passata 😉

  11. Quest’anno, per il primo anno, mi ero fatta una lista di ciò che avevo assolutamente bisogno di prendere con i saldi. Poi l’influenza ha colpito i bimbi, al lavoro sono stata incasinatissima e, morale, sono uscita ieri per la prima volta.
    Non ho preso nulla della lista ma sono uscita dall’unico negozio in cui sono stata con una stupenda giacca da metà stagione verde…

Parla alla tua mente

*