Si saldi chi può!

Pensavate che facessi la vaga e non toccassi proprio l’argomento?

Eh no, ragazze, io sto bramando questi saldi da Novembre e adesso sono alle porte. Qui a Roma cominciano domani e non mi troveranno impreparata!!!

Nel corso degli anni e dei miei acquisti sbagliati e dei miei rimorsi da quattro soldi e dei picchi compulsivi di shopping folle e inutile sono arrivata a stilare le mie 5 personali regole d’oro per fronteggiare i saldi nel miglior modo possibile, salvaguardando stile e portafogli. Ehehhehe, hai visto MaritoZen quanto sono brava??? 😀

Eccolo qua il mio prontuario, a vostro uso e consumo:

  1. Avere ben chiari gli obbiettivi, quindi stilare una lista precisa e completa di quello che vorremmo acquistare durante questi saldi. La mia la potete immaginare, visto che ultimamente sono stata abbastanza un martello pneumatico sulla questione ;).
  2. Fissare un budget. Alto o basso che sia, deve essere realistico, per evitare delusione e frustrazione, o peggio ancora di svuotare il conto corrente. Quindi con lista alla mano ripartite i microbudget per ogni punto, se qualcosa non ci sta depennatelo prima, godrete di più di quello che acquisterete e prese dall’euforia dei nuovi acquisti scorderete quelli eliminati (evidentemente non ne avevate proprio bisogno).
  3. Evitare le passeggiate per vetrine. Non è questo il momento di lasciarsi confondere dalle trovate promozionali. Dovreste avere già chiari i negozi in cui entrare. Quelli in cui avevate adocchiato il vostro capo e in cui dovete sperare di ritrovarlo scontato del 50% (questi sarebbero i veri saldi).
  4. Avere un’idea di quello che potrebbe servirci per la prossima stagione. Molto spesso io ho comprato durante i saldi invernali capi per la primavera e in estate capi per l’autunno. Sono gli acquisti che danno più soddisfazione! Quindi in questo caso occhio a giacche e blazer, ballerine, camicie, jeans e pantaloni chino, t-shirts, scarpe da tennis, vestitini leggeri.
  5. Puntare sulla qualità. Io credo che nel guardaroba di una donna dovrebbe esserci una specie di zoccolo duro di capi di qualità, generalmente piuttosto basici, senza tempo e che rispecchino perfettamente il nostro stile personale. Qualche bel pantalone o gonna sartoriale in colori basici, qualche maglioncino in cashmere per l’inverno o camicine di seta per l’estate, un capo spalla per l’inverno e un po’ di puro lino per l’estate, e due paia di scarpe basiche a stagione come si deve, da portarsi avanti negli anni e magari sostituire di tanto in tanto. Questo significa che se la nostra scarpa di punta invernale (che sia lo stivale nero, o il mocassino marrone) ha fatto la sua carriera, questo è il momento migliore per entrare in un negozio di scarpe “buone” e sostituirla. Il low cost resta accessibile per tutto il resto dell’anno. In queste poche settimane investiamo nel nostro guardaroba, arricchendolo con pezzi a cui affezionarsi, che siano belli, ma anche longevi.

Ecco, queste sono le mie regole d’oro, che ovviamente…

non rispetto mai! 😀

E voi? Buoni propositi? Avete in mente una lista o qualche negozio in particolare in cui entrare?

Commenti

  1. Normalmente sono piuttosto indecisa e disorganizzata, ma per i saldi mi trasformo:
    definisco mentalmente i capi principali da acquistare e se necessario aspetto finchè lo sconto scende al 50% (solo se sono in qualche modo certa di poter trovare comunque la taglia).
    Solitamente sposo la tua regola sulla qualità, concedendomi il “lusso” di qualche acquisto speciale (spesso scarpe), perchè ho effettivamente constatato che questo metodo da i suoi frutti.
    Una volta effettuati gli acquisti essenziali e placata quindi l’iniziale brama di shopping saldifero, aspetto gli ultimi giorni per sfruttare le occasioni finali e concedermi ancora qualche sfizio (e credimi è davvero molto appagante!!!)!
    Buon shopping a tutte e….si “saldi” chi può.

    • wow che organizzazione…
      io oggi ho fatto già dei danni con una mia amica che metterei nella colonna “brama di shopping saldifero”…(meraviglioso infrattarsi nei presaldi… non c’e’ nessuno, puoi provare con calma e ci sono lo stesso gli sconti)
      però diciamo che mi sono abbastanza attenuta alle regole…
      ma le sei settimane sono luuuunghe e le tentazioni dietro l’angolo 😀

  2. Più o meno anche io faccio così, specie per le scarpe… ma una cosa che mi da grande soddisfazione è aspettare la svendita totale, quella tutta a 5,10,20 euro, magari negli outlet che sono meno legati alla moda dell’anno e comprare qualcosa di improbabile a pochissimo. Da queste razzie ho ancora un pantalone in raso verde, una maglia extra lunga grigia, un abito sottoveste di raso nero, magliette con scolli strani e gonne asimmetriche. Prese tutte per un tozzo di pane. E ben vengano quelli che tirano fuori le rimanenze degli anni passati, più sono fuori tempo meglio è!

    • io quello lo chiamo lo shopping delle meraviglie, ben diverso dai saldi… lì è paese dei balocchi!!!
      ecco, lì viene fuori lo stile personale nel saper reinventare un look per u capo passato di moda perché non più sulle passarelle, ma non per questo meno appetibile o interessante.
      anch’io ho pezzi storici acquistati così 😉

  3. Io per saldi vado venerdì, in un outlet a circa due ore da casa mia, ma ne vale la pena!
    Obbiettivo? Piumino nuovo, che rimane il regalo di Natale dei miei, rifornimento di intimo nel negozio di Intimissimi e un paio di gonnelline, se le trovo che mi piacciono!
    Speriamo! Vi racconterò!
    Pisi

    • io se dico al MaritoZen di andare in un outlet per i saldi nel w-e, è la volta buona che non mi ritorna più a casa!!!
      🙁
      aspetto il tuo resoconto con ansia 😉

  4. Buonissimi consigli, me li devo segnare…io ai saldi faccio un casino totale…

    • ma sì, spesso si comprano cose inutili prese dall’euforia dello sconto. ecco perché la LISTA È FONDAMENTALE, poi va be’, qualche sgarretto… 😀

  5. Io stavolta mi contengo…anche perchè essendo a dieta, se mi strafogo adesso di shopping, una volta dimagrita….chi je la fa a ricomprare il guardaroba?? ;D
    in realtà c’è anche un altro motivo….ho strappato al marito la promessa….quest’estate si va in vacanza in America….farò la formichina per comprare i biglietti….e per mettere da parte i soldi per il vero giro di shopping….(che mi vengono le fregole solo a parlarne!!) 🙂

  6. Caia… io poi voglio vederli i tuoi acquisti.. ;-))

  7. Più che pensare che tu facessi la vaga già ti vedevo in pieno training da preparativi!
    Voglio anche io vedere i tuoi acquisti! Quest’anno io niente! Primo perchè non avrei idea di cosa comprare ora come ora: e ritengo sia la cosa più pericolosa in assoluto. Secondo perchè devo risparmiare in vista dell’abito che mi dovrò comprare al matrimonio di mia sorella (5/05)! Eppoi devo pensare prima a recuperare un filino di forma..
    Buon divertimento ragazze!! Magari tra un mese con ogigio nano passerò a svaligiare i negozi di abbigliamento per bambini!!!

  8. voglio delle paperine, voglio delle paperine, voglio delle paperine … ma se capita anche un pai di stivali 😉

    • lo stivale vale proprio la pena prenderlo ai saldi: io ne ho un paio da qualcosa tipo otto anni, marrone sportivo, ma semplice. lo metto ogni anno con soddisfazione, l’ho solo fatto risuolare una volta. per il resto è ancora meraviglioso (hai voglia che l’ho ammortizzato, oltre ad averlo pagato poco in partenza 😉 )

  9. Il mio preblema? Ecco qua: quando i prezzi sono pieni, punto due o tre capi, e mi dico, “Costa troppo, appena partono i saldi…”A inizio saldi, accorro, ma le cose che avevo individuato non ci sono mai…Quindi per ripicca mi getto sulle prime cose a saldo che trovo, che puntualmente sono comuni, banali o non mi sono utili…
    Speriamo in bene quest’anno! Punto a jeans e stivali!

    • la lista è fondamentale, vai in giro con questi due obbiettivi: jeans e stivali
      e ripeti: jeans e stivali
      jeans e stivali
      jeans e stivale
      e se vedi un meraviglioso paio di deco 12 maculate…
      non farci caso…
      o.O

  10. Sono letteralmente estasiata da queste piccole perle di saggezza!!! Sottoscrivo in pieno tutte le tue regole per i saldi: investire, comprare capi utilizzabili nella stagione in arrivo e puntare dritte alla meta!
    Tutte le bloggers che durante i saldi impazziscono dietro a H&M e Zara proprio non le capisco: in quei negozi ci possiamo comprare tutto l’anno! Durante i saldi sarebbe saggio concentrarsi su quei negozi che sono normalmente inavvicinabili!

Trackbacks

  1. […] Però sapete anche quanto io mi applichi per rimediare, per cercare almeno di far fruttare il mio shopping e non sentirmi sempre che non so cosa mettermi, come accadeva un tempo. Vedi la rubrica LessIsMore, vedi tutte le mie elucubrazioni su must e guardaroba. Insomma non si può certo dire che io non mi applichi. E vogliamo parlare delle strategie per i saldi? […]

  2. […] marcia a suon di strategici attacchi al nemico?Io non posso che rimandarvi alle mie poche, ma salde regole auree che valgono sempre, benché quasi mai rispettate totalmente, almeno non da me Però adesso […]

Parla alla tua mente

*