Feticismo da bagnoschiuma

Un'amico lo ha definito, a suo tempo, un 'feticismo a bagnoschiuma'. Perchè c'è chi ha l'ossessione delle scarpe, chi ha l'ossessione delle borse, chi ama i trucchi e chi ama i profumi. E io invece no. Io amo i bagnoschiuma. Li colleziono, li annuso, li compro, li chiedo in regalo. E non importa se poi restano sullo scaffale, purchè arricchiscano la mia collezione.

palmolive-lavanda

Tanto poi, alla fine, ho sempre il mio preferito e continuo a dirmi che, sì, insomma, buono, ma… la lavanda resta sempre la mia essenza del cuore. Non so perchè, ma la lavanda mi rende felice.
Mi rilassa, mi stimola, mi apre la mente, mi toglie il mal di testa e mi attiva qualche strano recettore della felicità, perchè in qualche modo mi fa iniziare la giornata.
Quando vivevo da sola, in un appartamento camera e cucina semivuoto, spargevo essenza di lavanda ovunque, manco fossimo in Provenza. La spruzzavo in bagno, sulle tende, ne aggiungevo alcune gocce al secchio per i pavimenti, e mi sembrava sempre poca, finchè il moroso, che poi sarebbe diventato anche un marito, mi fece notare che sì, insomma, sta lavanda adesso aveva proprio smesso di piacergli.

Quindi ho limitato gli oli essenziali, ma una confezione di Palmolive alla lavanda non è mancata mai sulla mensolina della mia vasca. Per il profumo di lavanda (lavanda, ylang ylang e patchouli, per la precisione), per la maxi confezione, per il colore, e anche perchè mi fa risparmiare.

Ho dunque biecamente approfittato di un'offerta Palmolive per ricevere le nuova versione dell'Aromaterapy, e il mio feticismo da bagnoschiuma è stato ripagato da due nuove linee di bagnoschiuma e docciaschiuma: Aromatherapy con le nuove fragranze e Thermal con gli oligoelementi termali.

Aromatherapy:
Morning Tonic (verde), con olio di mandarino ed estratto di limoncella: per il lunedì mattina, per combattere il desiderio di non alzarmi dal letto e dormire fino alla domenica successiva;
Sensual (rosso), con olio essenziale di Rosa del Marocco ed estratti di Ginseng: superfemminile, per quei giorni in cui mi sento una schifezza e mi serve una botta di autostima;
Absolute Relax (viola), con ylang ylang e iris: per rilassarsi, anche se, aiuto, dov'è la lavanda?!

Ecco la linea Thermal:
Thermal Fresh (turchese), con con alghe e minerali termali: da destinare al marito, che per una volta sarà felice di non odorare di lavanda, patchouli e ylang ylang e non si offenderà più se non c'è un bagnoschiuma 'da maschio'… è una fissazione, ma posso dargli torto?;
Mineral Massage (azzurro), con sali del mar morto: da usare dopo uno scrub corpo per potenziarne l'effetto e nutrire la pelle con l'aloe vera.

Infine ho provato il docciaschiuma Nutriente (giallo), che contiene olio essenziale di mandorle ed essenza di vaniglia: perfetto per i giorni in cui parte il mio programma idratazione, in cui mi spalmo un quintale di crema corpo e mi spiaggio come un cetaceo sul divano a fare niente.

palmolive-mandarino

E va bene. Manca la lavanda. Mi tufferò in un bouquet di iris (ovviamente ho una scorta di profumo di Iris). L'importante è che ci sia la confezione viola sulla mensolina. L'importante è che nessuno mi rompa le scatole se colleziono bagnoschiuma. Che non sarà la collezione più prestigiosa del mondo, ma è sempre meglio che collezionare una sfortuna dietro l'altra. Non è che non ci penso, al resto: ai bagnoschiuma ecologici, a quelli cruelty free e a tutto il resto. Ma ne parlo la prossima volta, perchè adesso è lunedì ed è già tanto se riuscirò ad arrivare a sera senza impazzire.

Mandarino. Stamattina mandarino. In attesa di un bagnoschiuma all'essenza di caffè. Un bel bagnoschiuma al caffè, per i risvegli impossibili.

Articolo sponsorizzato

Parla alla tua mente

*