10 modi di essere strafiga

come diventare bella

Vista la mia notevole esperienza nella categoria ‘strafiga’, ho voluto condividere con voi alcune perle di saggezza. Questa consulenza è gratuita solo perché oltre a essere strafiga sono anche molto buona, ovviamente.
Com’è che si diceva? Kalòs kai Agathòs. Ovvero: 10 modi di essere strafiga. Più o meno, dai. 😉

10 modi di essere strafiga

1) Entra nella TUA taglia

E la TUA taglia non è necessariamente una 40-42. Potrebbe anche essere una 50. La taglia giusta è determinata da quanto ti senti a tuo agio indossando quei determinati panni. Quindi ingrassa o dimagrisci per trovare la tua forma perfetta. L’importante è non mixare: se indossi una 50, non indossare un paio di leggings 42, a meno che tu non stia partecipando alla sagra del salame contadino.

2) Scegli il taglio di capelli migliore

Investi 80eur da un buon parrucchiere per avere capelli da urlo. Un taglio moderno e bellissimo che risalti il tuo viso, ovvero il taglio giusto rispetto al tuo fisico. Un bel colore, o riflessi, o tinta o hennè lucidante… ma scegli soprattutto un colore naturale, vicino al tuo originale (che orrore le bionde con le sopracciglia nere!) e che sia principalmente lucente. Capelli = fascio di luce. Ti daranno potere.

3) Cura Mani e piedi

Tocca la gente, fai piedino sotto il tavolo, passati le dita tra i capelli, abbraccia, stringi mani… e fai che mani e piedi siano a posto. Una bella manicure e pedicure, smalto curato, unghie perfette. Scegli le unghie corte, ma colorate. E scegli uno smalto da donna, e non da ragazzina: abbasso i fluo e viva il fango, l’azzurro chiaro, il melanzana. Vai, tigre!

4) Bocca impeccabile

Se vuoi essere una baciatrice strafiga, controlla l’alitosi. Evita cibi puzzolenti (aglio, cipolla cruda, cavoli…) e lavati i denti dopo i pasti. Prova un trattamento sbiancante (ma in farmacia, non a casaccio!), e cura i denti: se vuoi essere strafiga devi per forza elargire larghi sorrisi. Non risulta che la Befana sia ‘sta gran conquistatrice, quindi: vai dal dentista, non restare senza denti, cura la tua bocca (e le labbra).

5) Le sopracciglia più belle del mondo

Le sopracciglia non sono armi improprie. Vanno sfoltite, se non vuoi diventare la Peo Pericoli de ‘noantri. Falle sfoltire da un’estetista o parrucchiera capace, di fiducia, che le renda belle, senza assottigliarle troppo, e mantenendo la forma naturale della tua arcata sopraccigliare. Eh, no: le sopracciglia totalmente depilate non sono belle, nemmeno quelle disegnate a matita o troppo sottili. A meno che il tuo modello di bellezza non sia Anna Tatangelo e tu non voglia dimostrare 50 anni quando invece ne hai 20.

6) Bevi con moderazione

L’alcool è nostro amico. Ma gli altri non devono saperlo. Bevi con moderazione, che non sei l’Amy Winehouse dei poveri, e comunque pure lei non ha fatto una bella fine. Se quando bevi diventi ridicola, inciampi, vomiti, barcolli o risulti un po’ troppo facile… lascia perdere. Bevi a casa, come nelle peggio dinastie di Dallas, e in giro limitati a un bicchiere di Prosecco, che fa tanto chic.
p.s. l’oliva non si mangia.

7) Dress code

Vestiti decentemente. Ci sono alcune cose che dovresti sapere: la minigonna è scaduta negli Anni ’80; la canotta con i peli delle ascelle in vista non è pervenuta; i jeans a vita bassa con la panza che si appoggia alla cintura non sono molto sexy. Vesti con materiali naturali (lino, cotone…), colori chiari (il giallo NON è un colore chiaro, a meno che tu non voglia fare la domatrice di moscerini), e con vestiti adatti alla tua corporatura. Metti in risalto le curve senza eccessi: essere belle è anche essere naturalmente belle.

8) Sciolta, non sguaiata

Sii sciolta. Se vuoi piacere, impara ad essere sciolta in mezzo agli altri, senza avere paura di conoscere persone nuove, né di chiacchierare amabilmente quando esci. Ma non essere sguaiata, né invadente, né troppo amichevole: sciolta sì, volgare no!

9) Cammina nelle tue scarpe

Se ti piace il tacco 12 ma cammini con la stessa scioltezza della protagonista de Il paese delle scimmie, lascia perdere. Indossa scarpe comode, oltre che belle, perché non puoi rovinare la serata a tutti a causa del tuo mal di piedi. Se sai già che con i tacchi alti frantumerai i maroni a tutti per via del dolore insopprtabile che ti trapana il cervello, mettiti un tacco 4. E se sai già che ti basta il tacco 4 per romperti il femore, metti i sandali, oppure frequenta solo i party degli ortopedici.

10) Frequenteresti te stessa?

Ma tu, ti frequenteresti? Se vuoi essere una strafiga, devi innanzi tutto volerti bene, apprezzarti e trovarti interessante. Se ti annoi da sola quando chiacchieri tra te e te, perché gli altri dovrebbero frequentarti? Impara a conversare o a tacere, impara ad essere spiritosa e DIVERTITI: fai sapere agli altri che sei una persona da frequentare!

Commenti

  1. Fantastica…. 😉

    La 9 e la 10 le hai scritte per me?

  2. bellissimo :O :)

  3. grazie, mi potresti dare kualke consiglio x i brufoli?!?!?!

  4. bellissimo ! non so che dirti e stato divertentissimo !

  5. Mi hai fatto ridere ..con i tali paravono condivisi tra l altro. Grazie x i consigli. Gia’ saper far sorridere e’ una bellissima qualita’. Ciao

  6. i commenti sono buoni però… taaaanto modesta! :)

  7. Davide Avesani

    Si nulla da ridire… pienamente d accordo!!

  8. Davide Avesani

    Scusami ma volevo porti una domanda.. Se mi faccio le cerette, mi faccio le lampade, faccio sport, sono un po metrosessuale? Non arrabbiarti però se ti dico che sono anche un lavoratore statale e non faccio niente e prendo tanto 😉

  9. Che orrore le more con le sopracciglia nere che tingono i capelli di biondo avresti dovuto scrivere,anche se ci sono donne che fanno eccezione a parer mio.

Lascia il tuo commento

*