Aver cura del nostro viso

La pelle del viso ha bisogno di idratazione, di cura e anche di qualche aiutino per restare compatta e luminosa il più a lungo possibile. Perché è vero che è bello vedere una donna che invecchia naturalmente e le rughe parlano di noi e bla bla bla, ma dipende quando questo avviene.

Per dire, adesso a me mi rode vedere la mia faccia grigia e affaticata. Mi rode proprio. Ho da poco superato i trenta e credo che ci sta tutto. Questo però non significa che bisogna utilizzare di già creme aggressive che sensibilizzano a tal punto la pelle da lasciare alla soglia dei cinquanta su due strade: o il lifting o l’effetto Shar-pei.

Quindi metodo e moderazione!

Andiamo con le solite liste da spuntare che ci piacciono:

  • Sei quello che mangi, diceva il saggio. Ecco mai massima fu più appropriata. L’alimentazione ricca di vitamine e sali minerali migliora la qualità della nostra pelle, la rende luminosa e ci fa stare bene.
  • Dormire è un investimento sul tuo futuro. Detto a una mamma, sembra una presa per i fondelli, ma per esperienza, da quando sono di nuovo incinta e la sera crollo e la notte ho smesso di sentire Momo cedendo il piacere di soccorrerlo al MaritoZen, la mia faccia è migliorata. Può darsi che la gravidanza e i suoi ormoni aiutino, ma mia nonna lo diceva, le principesse non dormono meno di nove ore a notte. E per una che era arrivata alle cinque ore interrotte per due anni in-interrotti, già sette/otto di seguito sono un lifting permanente.
  • Il latte detergente. Non importa la marca, il costo o i principi attivi. Il latte detergente è fondamentale. Anche quello del supermercato. È davvero un alleato di bellezza. Non solo la sera prima di andare a letto per struccarsi, ma anche la mattina come coccola prima di sciacquare il viso. Che poi ovviamente tamponerete con l’asciugamano, mica strofinate, no?
  • La crema idratante. Moderazione, come dicevo sopra. Non esageriamo con anti rughe a trent’anni. Se possiamo spendere cerchiamo prodotti mirati e adeguati, ma con criterio. Altrimenti una buona crema idratante senza azioni specifiche farà comunque il suo dovere! L’importante è avere costanza e stenderla bene. Io diffido dalle creme miracolose che in due giorni mi “cambiano”: psicologicamente mi fanno rilassare e pensare che in qualsiasi momento possa riparare ai danni dell’incuria, economicamente mi dissanguano, praticamente dopo il picco dei primi giorni l’effetto è costante.
  • Sorridere e baciare in quantità massicce. Attività muscolare = tonicità.

Tutto chiaro?

Ovviamente se avete qualche consiglio della nonna nel cassetto: condividete!

Commenti

  1. Usare costantemente – cioè quotidianamente, non solo al mare! – la protezione solare 😉 Fa miracoli. Io l’avevo sottovalutata. Cioè, la mettevo per prendere il sole, ma non quando dovevo semplicemente camminare in città. Dall’anno scorso invece ho cercato di farne un’abitudine quotidiana, e devo dire che la pelle ringrazia.

    • ottimo suggerimento.
      io l’ho fatto quest’anno perche’ essendo incinta ho avuto paura delle macchie al viso, ma in effetti potrebbe essere una buona abitudine per tutte.
      ma tu da quando hai cominciato? maggio?
      io da giugno quando son venuta in puglia.
      a dire il vero non avendo portato il beauty con TUTTI i trucchi e le creme, tranne i solari che avevo comprato nuovi e messi in valigia in busta a parte, mi son dovuta arrangiare e in effetti ho avuto grande giovamento 😉

    • anche io metto la protezione sempre, anche in città….
      e al mare….filtro solare e…cappellone tipo diva anni 60
      🙂

  2. Che bella la foto, Caia!!
    🙂

  3. PiccolaStella

    Sei sempre bellissima

  4. Punto uno: ma quanto sei bbbbbbona?!!?
    Punto due: io uso prodotti il più possibile naturali.
    Ho quasi finito la mia costosissima Frais Monde e credo che proverò la cheap&chic 😀 naturale di Nivea.
    Bello il suggerimento del solare. Da oggi si usa.
    Poi in estate poco trucco che può dare reazioni inaspettate che d’inverno non si verificano perchè il connubio sole+smog+sudore+cosmetici può essere terribile.

  5. comunque si, sei bellissima!!!!!

    • comunque ci tengo a precisare che questa foto e’ stata scattata da un fotografo professionista, eh?
      fa la differenza 😉
      comunque grazie, ragazze, stamattina, nonostante l’insonnia e l’occhio da panda, mi state proprio facendo bene 🙂

  6. il tonico per il viso è in-di-spen-sa-bi-le, chiude i pori dopo la pulizia e tonifica, ma senza alcool mi raccomando 🙂

    • io non lo uso mai 🙁
      dici che devo provvedere?
      in effetti i pori dilatati sono un mio problema…

      • devo dirti che fai male, il tonico è veramente indispensabile tutti i giorni, dopo aver ben pulito il viso. Serve alla pelle per chiuderla dopo averla ‘stressata’ con la pulizia, e per preparare il viso alla crema idratante. Per pigrizia c’è stato un tempo che avevo smesso di usarlo, e facendo un test pelle il ph era tutto sballato. Da quando ho ripreso il controllo ph è sempre ottimo. Se per il latte detergente però può andare bene anche quello del supermercato, èper il tonico però no. Prodotto più possibile naturale con pià principi attivi possibili, e senza alcool. Il tonico è veramente IL prodotto di bellezza della nostra pelle, subito prima della crema idratante 🙂

        • il bello e’ che ce ne ho diversi flaconi, ma nelle mosse essenziali quotidiane e’ una cosa che non faccio mai…
          seguiro’ il consiglio 😉

  7. concordo su tutto con un paio di appunti… il latte detergente importa di che marca, e con che principi attivi. Perche’ se ne prendi uno aggressivo per la tua pelle te la rovina uguale. Se ne prendi uno “finto”, un po’ come le creme, non ti aiutera’ come deve. Quello che c’e’ dentro la roba che ci spalmiamo in faccia e’ importante sempre.
    Io son passata dalle salviette struccanti al latte detergente anche per questo motivo pero’ me lo son scelta con cura, non come in passato dove prendevo la prima cosa che capita (e un paio brutti li ho beccati. Un latte che mi faceva bruciare la pelle, un altro che me la faceva tirare… brr che brutti ricordi!).
    E si’, mai strofinare, tra l’altro che motivo c’e’? non e’ che dobbiamo usare olio di gomito per asciugarci il viso! XD Io tampono e neanche tanto, mi piace la sensazione del viso che s’asciuga naturalmente, tampono un poco perche’ se lo faccio asciugare del tutto nel mio caso si secca troppo (ridicolo, se pensi che ho pelle con tendenza al lucido…)

    Crema idratante con moderazione ma costanza, e scelta in base ai principi attivi, non alla marca, ascoltando la pelle che alla lunga ringraziera’.

  8. Amica questa foto è favolosa!
    Altro che pelle luminosa… la tua è splendente!!!

    Io alterno creme più costose prese in profumeria (Shiseido, Chanel, Clinique o Lancome che di solito hanno anche una protezione solare all’interno) alla buona vecchia Nivea.
    Uso sempre l’acqua di rose mattina e sera e ultimamente ho introdotto uno spray di Kiehl’s a base di non so bene quale bacca anti-ossidante.

    • mi sa che ti copiero’ l’acqua di rose, visto che mi hanno bacchettato perche’ non uso il tonico 😉
      io come crema giorno e notte uso la caudelie, ormai da un paio d’anni, forse tre, ma adesso la sto alternando con quelle solari: doposole (al posto di quella notte) e la protezione totale la mattina se vado direttamente al mare.

  9. Caia mi hai convinto! Dopo decenni oggi ho comprato un latte detergente!

  10. A che età è meglio iniziare con la crema antirughe? Io ne ho appena fatti 38 ahimè… ma non li dimostro nè ;-)…

    Vorrei invece utilizzare una crema contorno occhi … specifica per le palpebre… che diciamo sono mollicce e cadono… 🙁 … ma nn saprei quale utilizzare… consigli?

Trackbacks

  1. […] sono una sostenitrice del latte detergente sempre, anche quando non ci si deve struccare. Quindi la mattina (perché siamo tutte struccate al […]

  2. […] i prodotti che uso quotidianamente per la pulizia e l’idratazione del viso sono posizionati su una mensola del bagno, a portata di mano, con la crema […]

Parla alla tua mente

*