Equazioni estive

Se dovessi esprimere in fatto d’abbigliamento l’essenza dello chic estivo, direi bianco. Paglia e cuoio.

E lo direi così: abitino leggero leggero, quasi una camicina da notte, un cappello a falda larga (più grande è, meglio è), una tracollina e un paio di sandaletti bassi.

Ecco, io non avrei bisogno d’altro. E d’estate, del resto, anche il troppo accessoriame stroppia, generalemnte abbiamo una pelle più curata, magari un po’ d’abbornzatura e abbiamo solo il compito di valorizzare la nostra bellezza naturale, che pare rifiorire.

E voi? Se chiudete gli occhi, cosa prendete dal vostro guardaroba estivo (reale o immaginario)?

in questo set:



Bailey 44 mini cocktail dress
$235 – stylebop.com


Opening ceremony shoes
$233 – lagarconne.com


Michael Kors crossbody handbag
$138 – michaelkors.com


Rag Bone wide brim hat
$175 – net-a-porter.com

Commenti

  1. Bello bello questo outfit, lo uso spesso anch’io d’estate (senza cappello)! 😀 però sandaletti e tracolla per me sono marroni, tutto chiaro mi sembrerebbe smorto! di solito ci abbino tanti braccialettini a cerchio argentati (quelli sottili che tintinnano) o dei maxi-orecchini d’argento tondi, di quelli simil-zingareschi.. fanno estate e mettono in risalto l’abbronzatura!
    io adoro i cappelli di paglia, ma non è che se una è alta come me (o meglio bassa.. 1,67m!) con un cappello del genere sembra un fungo?

    • guarda qui
      http://buro247.ru/fashion/our-choice/889.html
      ti pare che la duma sia questa stangona?
      e poi, scusa, 1,67 e’ essere basse?
      comunque il cappello bisogna “sentire” di poterlo portare, non e’ una questione di altezza, conformazione della testa o chissa’ che. se ti ci senti bene, sei disinvolta, altrimenti sembrerai un fungo, un lampadario o quello che sia anche con un cappello minuscolo 😉

  2. bello
    bello
    bello

    anche questo outfit è decisamente mio!!

    clap clap

  3. Caia, cosa ne pensi del colore verde diventato di moda ultimamente?

    • ciao peppa!
      che dire? io sono innamorata del verde. sono stata un’appassionatissima lettrice di via col vento (rossella adorava il verde, ricordate il suo vestito fatto con le tende?) e poi ho consumato la videocassetta a furia di mandarla avanti e indietro.
      uno dei miei primi vestiti “belli” da sera lo comprai negli stati uniti, durante un viaggio coi miei genitori, color verde bottiglia, avevo 15 anni: ce l’ho ancora e di tanto in tanto lo riutilizzo.
      per il mio matrimonio, visto che ho avuto a che fare con una sarta matta che mi ha consegnato il vestito bianco 36 ore prima del matrimonio, avevo acquistato un vestito “di riserva” verde smeraldo.
      insomma io adoro il verde.
      ma più vado avanti con gli anni e più forse a causa di trashic che mi “espone” a una quantita’ esagerata di immagini di moda, street style e (s)fashion, sono diventata proprio snob e aborro le mode quando diventano cosi diffuse. in realta’ piu’ che di verde al momento vedo tanto, troppo giallo.
      comunque e’ raro che a me le cose inizino a piacere quando sono troppo diffuse, anzi se sono mie passioni pregresse continuo ad usarle in piccole dosi e aspetto momenti di dimenticatoio del colore o della tendenza 😉
      ad esempio ho un bellissimo foulard di seta panna e verde che avrei aggiunto a questo look total white. attorno al cappello, al collo o alla borsetta.
      ma quei vestiti per esempio li lascerei decantare 🙂

  4. ma quanto mi piace? tantissimo!!! è mio! è il mio look!
    sottoscrivo in pieno!
    in città toglierei il cappello e aggiungerei accessori come quelli descritti da girasole
    mentre per il mare pari pari quello di Caia!
    Baci freschissimi a tutte (che stamattina qui in Brianza ci sono 20°)
    Ari

    • ti immagini che dopo averci invidiate quando andavamo in giro senza calze e tu avevi ancora addosso il piumino, ci saremmo ritrovate a invidiare te?
      io al momento sono sull’orlo di un disfacimento fisico: mi sto liquefacendo.
      grazie, dei baci, servissero…

  5. Penso anch’io che il cappello sia una questione “caratteriale”, se ti senti a tuo agio indossandolo fai figura indipendentemente da tutto. Personalmente con il cappello mi sento anch’io un fungo…
    Nel mio guardaroba immaginario ho un outfit composto da bermuda color corda rigirati sul bordo, un’ampia camicetta bianca di lino con maniche rigirate (eridai…) a 3/4, fermata in vita con una cintura di cuoio marrone e sandali piatti sempre di cuoio. Borsa grande di paglia….:-)

  6. chiudo gli occhi e…
    shorts e maglietta.

  7. io roba colorata *_* e un top bianco, ma non tutto l’insieme, ci vuole un certo fisico per portare il bianco che io non ho. (oddio sono pure chiara di pelle e dovrei evitare forse ma mi piace e me ne frego, almeno per i top).
    Cappello no che non li sopporto in testa. E sandali con riserva, visto che non ne ho e ormai dispero di trovarne. Solo zeppe sulle quali quando fa caldo non reggo. che gioia.

  8. Ho appena comprato un vestito simile a quello della foto!mi piace tantissimo…..peccato solo che quando me lo ha visto addosso,mio marito,mi ha chiesto:”vai già a letto a quest’ora??”e ora non riesco a indossarlo senza pensare alla gente che mi guarda ponendosi la stessa domanda….uffi

Parla alla tua mente

*