Passeggiando in bicicletta

Buongiorno Bellezze!

Come va stamattina? Lavoro, vacanza, regime ibrido, in città senza figli, o in esilio al mare con tutta la banda?

Stamattina sono ispirata da una foto vista da qualche parte su web, e indosso più o meno quello che ho ricreato per questo set: capri beige, t-shirt bianca, ballerine, foulard colorato tra i capelli e borsa di tela. Un paio di occhiali da sole.

Penso che l’abbigliamento possa essere perfetto per chi si muove in bicicletta, (con l’unica aggiunta di una buona protezione solare) ottima abitudine che mi piacerebbe avere, se non fosse che nella mia quotidianità ci ho provato, ma mi sono imbattuta in un paio di limiti insormontabili:

  1. Roma è notoriamente edificata su sette colli.
  2. Sono pigra.
  3. Odio sudare e poi dovermi presentare, magari, a un colloquio di lavoro.

E voi? C’è qualcuna che si muove quotidianamente in bici? E che abbigliamento usate?

Ma soprattutto — che qui si fa un po’ le vaghe — come procedono i vostri saldi?

I miei deludenti, come immaginavo. Ma non mi perdo d’animo, prevedo qualche giretto a Lecce. Anzi se qualcuna è di quelle parti e ha qualche consiglio, ben venga 😉

in questo set:


James perse t shirt
$105 – net-a-porter.com


J Brand 5 pocket pants
£78 – theoutnet.com


Jimmy Choo flat shoes
$345 – net-a-porter.com


Zara canvas bag
$30 – zara.com


Versace square shawl
$194 – net-a-porter.com

Commenti

  1. Io vivo in una città caratterizzata da salite (e che salite!) e discese, quindi la bici non è il mezzo migliore per spostarsi…però se potessi usarla il look proposto mi pare carinissimo, in particoalre la borsa che mi piace da morire!
    I miei saldi procedono bene, anche se sto cercando di contenermi per questioni di budget familiare. L’acquisto di cui vado più fiera è un abito che sono sicura ti piacerebbe un sacco: stile anni ’70, una fantasia sul blu. Fascia elastica sul seno e fino alla vita (laccetti sulle spalle) e poi giù lungo fino ai piedi con larghe balze…..

    • lo sai che quella borsa e’ in saldo da zara?
      io ce l’ho 🙂 e’ veramente enorme e capientissima, domenica ci ho messo dentro tutto: dal cambio per momo (pannolino e vestiti) alla sua merenda, alla mia bottigliona d’acqua da due litri, a tutto il solito ciarpame che mi porto dietro, alla giacchina metti che fa freddo/c’e’ l’aria condizionata per me e lui e ovviamente una sciarpona, che per me e’ una conditio sine qua non.
      e’ stato uno dei miei pochi acquisti sabato trascinata in un centro commerciale da mia sorella -.-

  2. Beh, io ho svaligiato BuyVip (che ancora non mi spedisce la mia roba…grrrrrrrrrrrrr!) e Sisley.
    Pantaloni Capri casual bianchi e più eleganti grigii.
    Un abito blu anni ’50 http://www.mammachetesta.com/2011/07/per-tirarsi-su.html
    Forse oggi un paio di scarpe.
    ADORO i saldi!!
    Io per motivi di lavoro (teoricamente magari sono in sede e potrei andare in bici…poi chiama il cleinte a 70 km per un’emergenza e devo partire subito) vado in auto ma pomeriggio e sera giro in bici.
    Ma lì onestamente è facile che abbia t-shirt e shorts con le birkenstock per poter correre dietro alla nana.

    • no, va be’ per me gli shorts non sono improponibili. al massimo al mare, ma proprio a esagerare 😀
      il tuo vestito l’ho visto: delizioso ^.^
      io pure adoro i saldi, ma quello che voglio non lo saldano, che nervi.
      tipo le ballerine di chloe’. avrei fatto uno stop totale agli acquisti per quelle ballerine, ma sinceramente piu’ di 400 euro per un paio di pianelle, per quanto stupende mi pare veramente troppo, nun je la fo’!
      ora quello che mi serve sarebbe un costumino, o anche due 😀
      pero’ ho provato ad affacciarmi da golden point e c’era una specie di rissa. dietro front immediato.
      aspettero’ qualche giorno.

  3. da quando vivo a Strasburgo mi muovo esclusivamente in bici, con o senza tacchi, con pantaloni o gonna, ci si abitua e tutto fila liscio. D’inverno il giaccone non puo andare oltre il bacino pero, altrimenti pedalare diventa un problema, d’estate magari quando c’é vento uso un foulard al collo. Interessante questa borsa in saldi da zara, devo passare a vedere se c’é anche qui.

    • in effetti per chi non e’ abituato culturalmente la bici la vive come un’attivita’ con “preparazione” connessa. quando diventa routine, giustamente, uno non si priva dell’abbigliamento che vuole.
      quella borsa c’era anche beige, ma secondo me questo senape e’ davvero un bel colore passepartout per questa stagione, ma anche per primavera e autunno.
      e poi ha sia i manici che la tracolla (io la tracolla non la uso mai, ma all’evenienza puo’ risultare comoda)
      baci

  4. io per ora non ho ancora comprato niente, ma sto programmando una gita a bologna un sabato mattina. La verità è che non ce la farò mai ad andare prima che finiscano i saldi, come sempre.
    la bici non la uso più da quando mi sono trasferita in collina…la strada sembra piana, ma poi scopri che è in salitinainaina, e fai una fatica bestia.
    però se vai in giro in bici la borsa a mano è scomoda, meglio una tracolla corta o (orrore) uno zainetto.

    • no, lo zainetto, neanche azzoppata.
      quella ha la strategica tracolla a scomparsa 😉
      io a dire il vero potrei morire anche con tracolla, ma nelle emergenze mi tappo il naso. 😀

  5. Ciao ragazze, io uso la bici abbastanza spesso per andare al lavoro , sopratutto al mattino quando è piu’ fresco e arrivo al lavoro in condizioni decenti, poi quando rientro a casa alle 13,00 sono accaldata e sudaticcia e allora doccia e al pomeriggio uso l’auto anche perchè magari alla sera faccio tardi fermandomi fuori tra il secondo lavoro, o aperitivo e cena. L’abbigliamento , molto simile , Capri , Ballerine o sandali bassi , e t-shirt, è un po rognosa la storia della borsa, l’ideale è un bel zainetto, le tracolle(o borsone come quelle della foto, bellissima tra l’altro) sono un po fastidiose e tendono a scivolare , metterla sul cestino, ho sempre paura che un malintenzionato la “prelevi” portandomela via .

    Saldi !!!! Ancora nulla di fatto, lavoro in un Centro Commerciale, ma ho solo visto tanta gente e comprato nulla, oggi faccio un giretto in pausa pranzo.
    Poi ti racconto
    Ciauzzzzzz

  6. Osp dimenticavo occhialoni e foulard per la bici rigorosamente SI

  7. per ora ho svaligiato carla G + un altro negozio a martina franca che adoro…

    e aspetto il prossimo weekend

    🙂

  8. Io ci ho provato ad andare in bici in ufficio, ci metterei un terzo del tempo e farei sport, ma davvero a malincuore ho dovuto abbandonare l’idea. Con tutto che non sono lontanissima e ho la fortuna che quasi tutto il tragitto è su pista ciclabile arrivavo sudata e stropicciata e con tutto che mi cambiavo da capo a piedi mi rimaneva la fastidiosa sensazione di appicicaticcio… (però il problema della borsa l’avevo risolto: un bel cestino tecnologico in acciaio e tessuto tecnico che si sganciava facilmente e si chiudeva. Costoso ma utilissimo!) Quella borsa sarà mia prima di sera: il tempo di ricaricare la Poste -pay e faccio un giro on-line! Grazie del suggerimento 🙂

    • mi ero scordata di dire che ha una pochettina portafogli coordinata e due comodi tasconi laterali.
      ma io dico: zara non potrebbe ogni tanto regalarmi qualcosa?

      • sono appena stata sullo shop on-line e quella lì non c’è 🙁 (In realtà non riesco a visualizzarne una, ma dalla descrizione non mi sembra sia quella…)

        • sara’ appena finita…
          mi sembrava di averla vista stamattina.
          ma non ce l’hai un negozio a portata di raptus?

          • Potrei fare un giro in centro, ma io non andrei nei negozi nel periodo di saldi nemmeno se le commesse mi regalassero la roba!!

  9. io io io
    io sto andando in ufficio in bicicletta da due settimane circa
    (sono solo 4 km, di pista ciclabile per il 90% e soprattutto in pianura)
    E devo dire che mi metto sempre la gonna, purchè non troppo stretta.
    E anche i tacchi (non a spillo però) e la crema solare
    Ovvio che per la gonna ci vuole la bici adatta, cioè non da uomo e non mtb, insomma una bici un po’ femminile
    Ci vorrebbe il caschetto ma fa un po’ caldo (e mi schiaccia la chioma petardata)
    E ci vorrebbe il coraggio di farlo anche in inverno, come fa una mia collega, che arriva tutta organizzata e con il cambio in borsa (tipo scarpa col tacco)

    • che figata!
      ecco io vorrei vivere in una di quelle citta’ futuristiche in cui questa e’ la norma: piste ciclabili per raggiungere qualsiasi posto e poi queste borse da mary poppins in cui hai il tuo cambio. e ovviamente nel mio sogno c’e’ anche che io sia una tipa sportiva e d organizzata. 😀
      comunque sicuramente non metterei il caschetto. a meno che in questo mondo ideale non ci fosse anche uno stilista di caschetti in mood fascinators, ecco.
      nel frattempo prendo i mezzi pubblici. e non mi faccio comunque mancare la borsa da mary poppins 😉

      • ehm, magari Milano fosse una città come dici tu, in verità io sfrutto una fortunatissima combinazione di eventi tra pista ciclabile del parco dei navigli e lavoro vicino a casa. E comunque alcuni tratti tocca farli sul marciapiedi.

        Lo stilista di caschetti ancora non c’è, ma da Decathlon per le ragazze ci sono modelli molto carini
        ehm
        per le ragazze con la testa piccola
        io ho dovuto prendere il modello da uomo (grigioferro) perchè in quello più femminile (bianco con fiorellini azzurro/grigi) non mi ci entrava la capoccia 🙁

Parla alla tua mente

*