Combattere la dermatite da sudore

irritazione da sudore

Il quadro: persona in sovrappeso, con pelle delicata, calura estiva che provoca sudorazione. Risultato: irritazioni cutanee rossastre, a volte con bollicine, soprattutto ‘da strofinamento‘, ovvero nei punti in cui c’è contatto pelle-pelle o contatto vestiti-pelle.
Non sempre si tratta di vera e propria dermatite da sudore. Potrebbe essere una semplice irritazione, o anche sudamina, l’irritazione tipica dei neonati.
Capita anche a voi di avere zone del corpo che, con il caldo estivo, si riempiano di bollicine pruriginose e rossastre?

Questa è un po’ la mia costante estiva: la ciccia non aiuta a risolvere il problema, anche se sudavo anche da magra (per fortuna ho un sudore ‘neutro’, che non puzza… è già qualcosa! :D ), e soprattutto in punti un po’ imbarazzanti. Mi sudano spesso i piedi, la schiena, il seno e anche le chiappe!

Per questo faccio molta attenzione a lavarmi spesso con acqua fresca, senza prodotti aggressivi, e ad usare alcuni accorgimenti che spero possano essere utili anche a voi.

Come combattere la dermatite da sudore

1. Lavatevi con acqua fresca mattino e sera, utilizzando prodotti neutri che non contengano alcool, agenti chimici derivati dal petrolio, profumazioni eccessive;
2. Usate l’amido di riso: per rinfrescarvi e lavarvi, usate acqua in cui avrete sciolto dell’amido di riso, che lenisce il rossore cutaneo e rende morbida la pelle;
3. Usate abiti comodi, non stretti, e in materiali naturali, senza poliestere: scegliete cotone 100 % o lino. Vi assicuro che non costano troppo. Da Decathlon, ad esempio, le t-shirt in cotone bio 100% costano circa 4eur;
4. Usate dei fazzoletti di cotone 100% per separare la cute dagli abiti più stretti: per esempio sotto la pancia, o sotto il seno, o sotto la chiusura del reggiseno;
5. Se l’irritazione si verifica nelle zone inguinali, preferite boxer o culotte ai classici slip;
6. Evitate il borotalco e tutte le sostanze a base di talco liquido o olii vari, che ostruiscono i pori della pelle inibendo una corretta sudorazione;
7. Bevete buona acqua minerale fresca, e reintegrate i sali minerali persi, aggiungendo alla vostra bottiglia delle fettine di lime e limone, un pizzico di sale e un pizzico di zucchero;
8. Bevete tisane lenitive, a base di salvia o camomilla, che aiutino anche dall’interno a combattere l’irritazione;
9. State al fresco: non vestitevi troppo, sostate in zone areate, cambiate spesso gli abiti sudati e usate il condizionatore la notte, quando la temperatura è eccessivamente alta;
10. Non bucate MAI eventuali bolle o bollicine che dovessero formarsi, ma lasciate che si riassorbano naturalmente.

Infine la crema. E’ molto importante trovare una buonissima crema lenitiva che aiuti a limitare l’arrossamento e dia anche sollievo.
Io l’anno scorso usavo una crema alla calendula preparata dal farmacista: è rinfrescante, naturale, emoliente. Però ha una profumazione veramente molto forte, e a me dava fastidio. E costa veramente molto.

Quest’anno, scavando nell’armadietto del bagno, ho trovato invece una crema che mi ha risolto il problema. Una crema lenitiva con principi naturali che mi ha dato subito sollievo: la Triderm. Solo stamattina, per puro caso, guardandola bene, mi sono accorta che è una crema della BioNike, a riprova del fatto che su Trashic abbiamo gli mejo sponsor del mondo, che tra l’altro non ci obbligano nemmeno a patetiche sviolinate.

Comunque funziona. Per lo meno: con me ha funzionato alla grande. E’ inodore, ha una consistenza lievissima, si assorbe in un attimo e non ostruisce i pori. Già dalla prima applicazione dà un sollievo incredibile, e i pochi giorni cancella tutti i segni di arrossamento.

Cito dal sito della BioNike:

Triderm Lenil+ è un dispositivo medico per il trattamento sintomatico di dermatiti atopiche, dermatiti da contatto (irritative e allergiche) e dermatiti seborroiche. Sinergico al trattamento farmacologico è utile negli stati infiammatori cutanei, in special modo se caratterizzati da quadri eczematosi. L’azione antiossidante di un componente protegge la cute dai danni cellulari, mediati dai radicali liberi, che promuovono la sindrome infiammatoria. Grazie all’azione combinata di ingredienti lenitivi ed emollienti, favorisce il rapido ripristino delle condizioni di equilibrio e di integrità della barriera epidermica, riducendo arrossamenti, bruciore e prurito. L’assenza dei principali ingredienti sensibilizzanti per via topica (profumi e conservanti) e la garanzia dell’assenza di contaminazione da nickel, ne fanno un prodotto ben tollerato anche dai soggetti allergici a queste sostanze. L’elevata gradevolezza del formulato lo rende facilmente applicabile e ben accetto, aumentandone la compliance da parte del paziente. Utile in pediatria, dermatologia, medicina del lavoro e allergologia.
> Nickel in tracce inferiore a 0,00001%
> 100% formulato senza conservanti e senza profumo

Io mi ci sto trovando davvero bene. Non so se la crema è stata appositamente studiata per risolvere i problemi derivanti dalla sudamina, ma a leggere le indicazioni direi di sì. Quest’anno soprattutto in corrispondenza del reggiseno, ho un’irritazione che mi provoca davvero fastidio e dolore, e con questo metodo sto risolvendo.

Avevo provato anche altri rimedi, come il Tanno Hermal o creme all’ossido di zinco, ma non mi piacevano: lasciano una patina che rovina gli abiti, e soprattutto lasciano la pelle molto secca, piena di rugosità. Il Triderm invece ha il vantaggio di lasciare la pelle anche perfettamente morbida, e, vista la zona, per me questo contava molto.

Avete esperienze in merito? Anche voi soffrite come me per irritazioni da ciccia? ;)
Fateci sapere la vostra: sarà utile!

Commenti

  1. La Triderm ce la consigliò un’amica dermatologa per tutti i tipi di irritazione da pannolino.
    E’ una manna.
    E poi BioNike è uno dei miei marchi preferiti per la cosmesi e prodotti per la pelle…il solare è MERAVIGLIOSO.

    • Sono Maria volevo sapere quanto costa la
      Triderm lenitiva sono magra ma sto soffrendo molto il prurito e le macchie rossastre mi danno fastidio,non vanno via e mi escono dove hai detto tu.per giunta soffro anche di capillari e il prurito e fastidioso .Adesso devo fare le prove allergiche ma ho visto il tuo commento e penso proprio che sia questo,se puoi dirmi quanto costa grazie mille.

    • patrizia dice:

      I prodotti bionike sono validissimi lo confermo. Provati su mio tato e voto 10 e lode. E’ molto importante anche evitare tessuti che fanno aumentare la sudorazione. Più sudi, peggio stai ovviamente. In questo senso suggerisco di approfondire le caratteristiche del tessuto naturale dermasilk che oltre ad essere molto traspirante assorbe l’umidità prodotta dal corpo che tradotto significa non assorbe il sudore, quindi resta asciutto.

  2. Framboise dice:

    Io la dermatite non c el’ho da sudore, ma da… deodorante!! Li ho provati tutti, di tutte le marche, di tutti i prezzi e di tutti i tipi, roll on, spray, spray no-gas…ma nulla. La pelle sotto le ascelle si secca e si squama, a volte sino a prudere. E dire che non ho sudore acido né problemi di depilazione perchè con l’elettrodepilazione ho risolto mesi fa… La mia estetista dice di provare con il cristallo di rocca, ma francamente non mi convince…

    • ciao, io e mio marito utilizziamo ormai da un anno il cristallo di rocca e sinceramente ci troviamo bene, ma non devi aspettarti che in questo periodo di caldo super intenso duri 24 ore com i normali deodoranti, noi lo usiamo la mattina e se magari usciamo a cena dopo una giornata di sudate ci diamo una sciacquata e lo rimettiamo, ma durante il giorno funziona bene.
      anch’io avevo il tuo stesso problema, anzi, anche i deodoranti più delicati mi facevano delle vere e proprie bruciature sotto le ascelle…
      spero di esserti stata utile :D
      ele

      • vi dico la mia: tutti i deodoranti contengono alluminio e sostanze poco rassicuranti… io ero disperata all’idea di dover evitare i deodoranti super efficaci che sono pieni di queste sostanze (a me il dove provoca allergia come molti altri, ma ho bisogno di una buona copertura). Ebbene, provare per credere ho risolto abbinando due prodotti (da soli durano meno, insieme mi coprono anche con caldo eccessivo anche fino a 24 ore). Uno è il cristallo e subito dopo metto il deodorante della linea sensitive di lavera. Sono troppo contenta così e insieme funzionano meglio di qualsiasi altra cosa e non mi provocano allergie.

    • Io avevo lo stesso problema e sai cosa me lo ha risolto? Il deodorante in stick della Dove. Pazzesco, lo so. Ma probabilmente la consistenza cremosa mi ha aiutata.
      Il cristallo di rocca non mi ha mai convinta, mi sembra una di quelle robe finte tipo le noci del sapone… però è un pregiudizio dettato dalla non conoscenza.

      • anche a me il cristallo di rocca sembrava una fregatura, poi l’ho provato e mi sono trovata bene, io sudo davvero tantissimo e (anche se è brutto dirlo) ho un sudore acido che puzza (uffa)
        ele

    • Anche io ho avuto problemi con i deodoranti…mi trovo bene con la pasta protettiva allo zinco per bambini della helan: la spalmo sotto le ascelle tutti i giorni…oltre ad essere lenitiva ha anche un discreto effetto deodorante, così non uso nemmeno più il deodorante :)
      Spero possa aiutare anche te…ha qualche difetto: è un po appiccicosa e macchia un po’ i vestiti e non costa poco! ma per me questo è nulla rispetto alla dermatite.

      Un’altra idea che ti potrei dare, ma solo quando la pelle è tornata perfettamente integra è l’utilizzo del succo di limone al posto del deodorante…mio marito ci si trova benissimo ed è molto efficace ed anche economico!

    • Io avevo lo stesso problema di irritazione sotto le ascelle l’anno scorso, non potevo piú mettermi canotte l’estate e la situazione sembrava disperata! Alla fine grazie al mio dermatologo ho risolto completamente: mi ha consigliato il Latte alpha della dermafresh per la pelle allergica (senza alcol, senza profumo, senza conservanti e testato sui metalli pesanti).
      Sono guarita completamente in pochissimo tempo, lo consiglio a tutte!

      • CIAO HO IL TUO MEDESIMO PROBLEMA HO LETTO IL TUO CONSIGLIO DOVE TROVO QUESTO PRODOTTO CREDO CHE LA MIA IRRITAZIONE SOTTO LE ASCELLE SIA DIPESO DA UN DEODORANTE TROPPO PROFUMATO CHE HO INIZIATO AD UTILIZZARE DA QUALCHE GIORNO è LA PRIMA VOLTA CHE SI VERIFICA QUESTO PROBLEMA D’IRRITAZIONE CUTANEA SOTTO LA ZONA ASCELLARE GRAZIE IN ANTICIPO E IN QUANTI GIORNI FA EFFETTO QUESTO PRODOTTO IN MANIERA APPROSSIMATIVA S’INTENDE CIAOO Livia

  3. Mia mamma può usare BioNike ed e’ praticamente allergica anche all’aria, e il dermatologo mi ha dato il sapone ed i solari per Vittorio (2 anni),ottima veramente.

  4. Anche io ho un feeling con la BioNike…anche perchè mio marito mi rimpinza di campioncini dalla farmacia!!!! Sono ottime le creme viso e anche i trucchi!!!

  5. Noi spesso alle donne con questo tipo di problema prescriviamo la Propast, una crema a base di propoli. Può essere utilizzata anche come crema intima ad uso esterno, ed è ottima anche per le punture di zanzare (io stessa ho sperimentato i campioncini del farmacista). Alcune persone sono allergiche al propoli, ma per le altre secondo me è fantastica. E’ giallina, sembra un fondotinta come consistenza, forse non sarà bellissima a vedersi ma funziona bene; io la uso anche dopo la ceretta in zone sensibili (ascelle, inguine).
    Altrimenti come crema anti-irritazione estiva intima è buona la Idrocrema Saugella, a base di calendula, anche se costa un po’. E’ ottima per le donne che in estate soffrono di prurito intimo (cioè di Candida) per prevenire.
    Ad ogni modo, per evitare le bollicine delle pieghe della ciccia, la cosa più importante è lasciare sempre il tutto molto asciutto. La Candida e gli altri funghi crescono in ambienti umidi, è importante asciugarsi sempre ed al mare cambiare il costume. Può essere fastidioso avere tutte queste accortezze ma alla fine un prurito intenso è molto più fastidioso!

    • Io sono allergica alla propoli, presente! :D
      Devo dirti che ho provato molte creme preparate da farmacisti, con erbe varie, ma alla fine la Triderm è l’unica che mi ha risolto il problema… In ogni caso le altre creme non mi piacciono per la consistenza: quando sono troppo dense o ìppure oleose, mi fanno sudare ancora di più (e mi macchiano gli abiti!). Questa invece si assorbe subito e lascia la pelle morbida. In pratica trovo che faccia da medicamento, ma anche da prodotto di bellezza.

  6. Io il problema lo risolvo con un abbinamento di Crema alla Calendula e una Crema Tea Tree della Just , sono eccezionali , ne basta poca, si assorbono velocemente e poi si possono usare anche per altri disturbi.
    Ciao

  7. Sarah dice:

    Avete mai provato la dermolabocaina di cui si vede la (orripilante) pubblicità in tv?

  8. Sarah dice:

    Molto brevemente: si vedono un uomo e una donna in sovrappeso che ballano (ballano è una parola grossa) e sono felici perché possono muoversi senza problemi avendo la protezione della crema,che da quanto ho capito he 2 proprietà: crea una barriera protettiva antisfregamento e se la pelle è già infiammata,lenisce.

    • oddio che orrore ahhaaaaa non l’ho vista! :D

      • Framboise dice:

        Di pubblicità oscene, specie su argomenti “delicati” se ne vedono parecchie ultimamente… ma nulla supera quelle di spray, cremine e gel per i “fastidi” intimi femminili! Sarà che sono pudica, forse pure troppo, ma certe cose non si possono chiedere direttamente al proprio farmacista? Bisogna per forza renderle pubbliche mandandone in onda lo spot in continuazione, specie a ora dei pasti?

        • ehhh ma avevi letto cosa era addirittura successo? una serie di ricoveri per intossicazione, perchè alcune donne invece di fare la lavanda esterna con quella lozione, se la bevevano!!! mioddio, ma certa gente dovrebbe estiguersi. hai notato che adesso nella pubblicità scrivono più volte: non si beve? ahahaa

  9. Elisa dice:

    Io la Triderm la uso ormai da quattro anni per Valentina che suda come una fontana e si irrita con niente , ogni tanto per l’irritazione forte uso anche una crema alla calendula della Swiss Care e proprio in casi estremi la mousse all’ossido di zinco sempre bio nike , è molto più leggera della pasta asciuga e toglie subito il prurito , anzi cado a fare un mutuo e vado in farmacia a fare scorte per il mare ;)

  10. io ho problemi nelle pieghe, specie sotto il seno e la pancia e tra le gambe. D’estate prediligo appunto tessuti traspiranti e leggeri (con i reggiseni a volte ho problemi perché quelli che reggono bene raramente sono in cotone, tuttavia su bonprix ne ho trovato un modello), per l’interno coscia se devo mettere una gonna, lo faccio solo quando non è troppo caldo e se devo camminare molto metto dei pantaloncini in cotone sotto la gonna, come fanno molte altre. Mi lavo spesso e uso prodotti ecobio e poi passo della polvere senza talco (con argilla e amido di riso) che asciughi e tenga fresca la parte senza ostruire i pori. Se mi irrito metto il gel d’aloe puro che toglie l’irritazione. l’estate scorsa soffrivo molto di più di questo problema, adesso così ho risolto meglio.

  11. Torno su questo post perché appunto quest’estate col caldo e il sudore sto impazzendo. E mi ricordavo di questo post. Grazie
    Per il deodorante io adoravo quello al borotalco ma ora non riesco più a usarlo perché mi dava irritazione..ora uso un deodorante fai da te fatto con acqua, bicarbonato e oli essenziali. E pare il problema irritazione si sia risolto.

  12. Marzia dice:

    Ciao io della BioNike uso la protezione solare: veramente fantastica. Tornando invece nel topic, io soffrivo di dermatite sotto il seno causata da un seno abbondante e dal sudore in estate… Il dermatologo la chiamò intertrigine sottomammaria… L’ha/l’ho risolta grazia a un reggiseno derma silk studiato anche per questa “patologia”… E’in un tessuto fresco e traspirante che protegge la pelle anche da eventuali funghi o batteri. Ve lo consiglio!

  13. Mikela95 dice:

    Ciao! Io l’ho scoperto da questo inverno questo mio problema, purtroppo quando vado in giro, anche per una passeggiata con gli amici, con queste belle giornate, qualche volta devo disdire perchè mi vergogno delle bolle, e anche perchè non sopporterei il prurito che mi causa il sudore!!! Leggendo il post mi sono sentita anche un pò sollevata perchè per fortuna ci sono dei rimedi per questa cosa, e poi mi sembrava che ero l’unica ad avere questo tipo di problema e invece no! Grazie Mille, sfrutterò questi consigli!! ;)

Lascia il tuo commento

*