Chirurgia estetica

Meryl Streep bellissima

Chirurgia estetica NO grazie, W le rughe!
Questo è il mio pensiero definitivo su questo argomento. Un tempo, da giovane, avrei potuto mentalmente accettarla, ma con gli anni, e guardandomi intorno, mi è esplosa dentro una nausea terribile nei confronti di questa pratica, tanto da farmela detestare.

Parliamo ovviamente di chirurgia estetica e non chirurgia plastica.
Io sono assolutamente favorevole a rifare un naso storto con un setto nasale deviato, o a rifarsi il seno dopo un cancro, o ad eliminare le orecchie a sventola, o a risolvere problemi estetici gravi. E sono ovviamente d’accordo alla ricostruzione dei tessuti dopo un’ustione, o alla chirurgia per rimuovere l’eccesso di pelle dopo una dieta importantissima, e così via…

Quindi non sono a sfavore della chirurgia. Sono contraria solo alla chirurgia prettamente estetica, quella che negli ultimi 20 anni ha trasformato in mostri terrificanti tutto coloro che volevano allontanare il pensiero della giovinezza dal proprio volto e dal proprio corpo.
Approvo dunque il recente discorso di Kate Winslet sul tappeto rosso:

[Fonte, Liquida]
Non ricorrerò mai alla plastica facciale, è contro la mia morale e la mia educazione. Sono un’attrice, non voglio congelare un’espressione sul mio volto”. Kate Winslet, 36 anni, vincitrice nel 2009 del premio Oscar per The Reader, si schiera contro il Botox e la chirurgia estetica, sicura di poter contare sull’appoggio di due colleghe d’eccezione: Rachel Weisz ed Emma Thompson, entrambe contro quella che definiscono “un’odiosa mania per la giovinezza”.

Donne come Kate Winslet, Emma Thompson, Meryl Streep… donne che sono bellissime, con bellissime rughe di espressione e performance teatrali da Oscar. Donne che fanno le donne!

attori-chirurgia-estetica

E applaudo la loro scelta sempre di più, quando riguardo le foto di una bellissima e freschissima Meg Ryan al tempo dei suoi primi film, e poi mi ritrovo una maschera di orrore installata sulla sua faccia. Una faccia che è uguale a tutte le altre facce plastificate: naso dritto che sembra staccarsi dal volto, zigomi alti surreali, faccia che assume le fattezze di un volto animale: un leone, non trovate?
Mi fa orrore. Orrore al pensiero che quei volti potevano essere se stessi, potevano raccontare la propria storia, potevano trasmettere sorrisi veri, potevano regalare sguardi intensi. E oggi regalano solo l’ombra di una giovinezza che è stata, tanto tempo fa, e non tornerà mai.

Ma io non temo la vecchiaia. Non temo la morte. Non temo le rughe intorno agli occhi e la pelle cadente e i segni del tempo. Non temo la vecchiaia perchè io, nel frattempo, vivo.
Ed è attraverso l’intensità della vita, che mi preparo alla morte con serenità.

La chirurgia estetica non può darmi ciò che io stessa posso darmi: una vita intensa, felice, piena, coraggiosa, creativa. E so che la vita che io ogni giorno coltivo dentro di me, sarà la mia vecchiaia felice, la mia medicina contro la paura, naturalissima, di non esserci più.
Perché saprò di esserci stata. E di avere vissuto, avere amato, avere FATTO qualcosa.

Commenti

  1. Maryl Streep è uno dei miei miti! :DDD

    • Meryl Streep secondo me è bellissima perchè è molto particolare. Volendo restare a casa nostra, mi piacciono moltissimo anche Virna Lisi e Giovanna Ralli, belle signore semplici e curate orgogliose della loro età non più verdissima!

  2. Mi trovi pienamente d’accordo.
    Infatti io mi rifarei tutto dal collo in giù, ma non per cancellare i segni dell’età :D

    Scherzi a parte il fatto è che qualcuno non s’è proprio regolato.

    • Non so se e quanto sia vero, ma mi sa che non ci si può regolare più di tanto: credo che una volta fatto un primo “ritocchino” poi periodicamente bisogna fare una “revisione” e quindi ritocca oggi e ritocca domani, alla fine a forza di tirare è ovvio che ci si sforma tutti!

  3. Anche io sono contro il Botox…le rughe sono sì segni del tempo, ma del tempo che abbiamo vissuto, raccontano la nostra vita, quello che realmente siamo, perchè cancelllare questa parte della nostra identità, questi segni che ci rendono così vere?

  4. ginevrartù dice:

    a me piace tantissimo patty pravo bella e brava ma è tirata da matti anche quando sorride non ha più quell’espressione che credevo le ragazze degli anni 60 avrebbero sempre mantenuto.C’ è caduta anche lei nel botox pur così bella e brava…Mia nonna aveva una bellissima pelle color biscotto “cotta” dal sole estivo perchè faceva la mondina ma le rughe le appartenevano e pur essendo molto anziana quando se nè andata la vedevam sempre molto bella. Questo per dire che le rughe come i fili bianchi fra i capelli, e tutto il resto che ti fa capire che il tempo passa è un segnale che si è vissuti,che si ha una storia,la pripria e che si è dentro una storia familiare ed universale attraverso cui da secoli le donne passano.

  5. Ciao Barbara, condivido tutto quello che hai scritto ma nè approfitto per darvi una la mia testimonianza.
    Io ho fatto un intervento per aumentare il seno o come dico io per farmelo perchè prima non lo avevo,non sono la classica tipo da seno rifatto ,non sono mai entrata da un estetista e il parrucchiere mi vede due volte in una anno e facendo un mea culpa devo confessare che vado in giro anche un pò troppo sciatta.
    Questo seno piccolo mi ha angosciato per anni al punto di non comprarmi quello che mi piaceva,di guardare con sospetto i negozi di intimo,di rinunciare al mare (io che al mare ci abito) insomma per me era una fissa e ti assicuro che ho fatto di tutto per accettare quello che per me era un difetto.
    Ho fatto l’intervento a 32 anni per cui a decidere ci ho messo tantissimo…. poi anni per mettere i soldi da parte e sensi di colpa verso chi sotto i ferri ci doveva andare per motivi di salute e anche paura ma alla fine l’ho fatto e mi ha reso felicissima,più sicura, e degli altri difettucci ora chi se ne frega,non sono cambiata molto perchè come ho detto non sono un tipo appariscente ma è cambiato il mio modo di pormi .
    Ora ho 36 anni (37 tra due giorni…) e tre anni fà ho avuto un bambino e nonostante l’intervento ho potuto allattare senza problemi,quindi è stata una scelta sofferta ma la rifarei 1000 volte,anche se credo che non tornerei dal chirurgo per altri motivi perchè non lo considero un supermercato della bellezza.

    • Ma io sono d’accordissimo! Questo è proprio uno degli interventi che io approvo, perché se un ‘difetto’ fisico ci inibisce a tal punto da stare male, è giusto che ci sentiamo bene nella nostra pelle. Io sono contraria alla chirurgia estetica fatta per motivi futili, per tornare giovani, per combattere il tempo…

    • Rifarsi un seno “inesistente” o correggere un naso davvero troppo importante secondo me non è un capriccio, ma una necessità: non tutti la avvertono, ma chi non vive bene è giusto che approfitti di quello che si può fare. Certo, rifarsi un seno taglia settima su una corporatura mingherlina o mettersi due palline da tennis al posto degli zigomi, e tutta un’altra cosa…

    • Ti capisco! Anche se al contrario.. Io di seno ne ho sempre avuto tanto ed adesso dopo due figli ed due allattamenti, un’aggiustatina me la darei volentieri..

    • @Sara. A mio parere, la differenza è tra quando fai l’operazione perché non puoi/non vuoi (giustamente) cambiare la TUA idea di bellezza e femminilità, semplicemente vuoi che il tuo corpo rispecchi le tue profonde convinzioni personali; e quando viceversa fai l’intervento solo perché “tutte devono avere la tetta perfetta”. Nel secondo caso si tratta di dannosa omologazione, nel primo è una libera scelta. Da quel che leggo la tua è stata una scelta consapevole

  6. Quando guardo Nicole Kidman mi sento male e mi stupisco che le offrano ancora delle parti in cui interpreta una bella donna…Mi fa orrore!!!
    Mi è capitato di vedere una donna rifatta anche nella realtà, non riuscivo a crederci, vedendo le sue figlie (che hanno ora più rughe di lei) ma che sono molto belle mi chiedevo perché???
    Mi spiace che le persone non sappiano amarsi e accettarsi…

    Ps. Ma anche Lorella Cuccarini? Io da ragazza l’adoravo, adesso vedo questa foto…AIUTO!!!

    • Quoto sulla Kidman e sulla Cuccarini (premio “miglior mito andato a pu**ane… sob!).
      Magari dal vivo sono meglio, ma su schermo sono diventate inguardabili. O sarò io che sono ipersensibile ai lineamenti innaturali…

  7. Bellissima la fotografia di Meryl Streep, sorvolo dal commentare le foto successive…ma sbaglio o ci sono pure Julia Roberts e Lorella Cuccarini? Rifatte pure loro? Non potrebbe essere una fotografia venuta male? Ok, cancello pure loro dalla mia personale lista “come vorrei apparire da grande” (in realtà sono più o meno coetanea di Julia e Lorella!) Io credo che a qualsiasi età sia bello e giusto volersi bene, prendersi cura di se stessi, migliorarsi ed evidenziare i propri pregi (anche fisici, perchè no?): trovo però orribile che si abbia voglia e si senta il bisogno di uniformarsi a tutti questi faccioni gonfi e plasticosi che ormai ci troviamo ovunque, pure al supermercato sotto casa (perchè il botox non è più soltanto una stravaganza da personaggio famoso!) Soprattutto mi spaventa il fatto che ormai pure le ragazze di venti o venticinque anni si riducano in questo modo, questo mi fa pensare che non si ricorre alla chirurgia estetica solo per eliminare i segni dell’età, ma anche per…per che cosa?

    • ahah io ho 23 anni e ho degli zigomi altissimi, tanto che spesso mi chiedono se sono rifatta… li ho sempre odiati perché mi fanno il viso tondissimo e gigante e non so come mascherarli!
      l’unica consolazione è che (mi hanno detto) quando sarò più in là con gli anni e la mia faccia comincerà a crollare :D gli zigomi alti mi aiuteranno ad avere un viso più fresco… e io infatti guardo mia madre, splendida 53enne che tanto mi somiglia, con tutte le sue rughe ed è bellissima :)

  8. Orrore!!!
    Certo che però quando ho visto le prime rughe in faccia mi è venuta un’ansia… C’è di buono che essendo non-magrami si vedono meno! :-)
    Ma scusate ultimamente ho visto la Clerici in tv con due zigomi esagerati.. mi è cascato un mito..

  9. Forsemadre dice:

    Comunque Meg Ryan si e normalizzata in faccia non è più così plastificata

  10. tutte le foto che hai messo (salvo meryl streep!) sono foto di mostri, gente che sembra scampata a un disastro nucleare…
    w la faccia, nel vero senso della parola…

    un unico caso in cui ho pensato “ecco, forse se fossi così mi rifarei le tette” è stato in piscina quando ho visto una ragazza così piatta da sembrare un ragazzino…non aveva assolutamente NULLA…ecco, FORSE in quel caso prenderei in considerazione l’idea di regalarmi una prima….ma forse….

    :)

  11. La mia faccia è la pagina su cui scrivo la mia vita.

  12. mammamia, non si possono guardare….e davvero, molte di loro sarebbero donne stupende, pure con qualche ruga.
    Io non farei mai nessun intervento…non tanto per “principio”, ma proprio non mi passa per la testa, proprio non fa parte di me…mi sembra una cosa così contro natura!

  13. Ti dico la verità ho una ruga vicino alla bocca di cui farei veramente a meno però quando ho visto delle persone rifatte da “vicino” non posso che non essere daccordo con te, fanno davvero impressione! Anche perchè non tutto si può “rifare” e nel complesso la prima sensazione che hai è di “strano” poi guardi meglio e capisci che quel seno liscio e sodo non c’entra niente con quei gomiti avvizziti per non parlare poi delle mani! Molto meglio invecchiare con stile è già un dono riuscire ad invecchiare non tutti possono dire lo stesso, c’è chi non ci arriva.

  14. “Sono un’attrice, non voglio congelare un’espressione sul mio volto”

    Ca**o, questa è pari alla grandiosa (e abusata) frase sulle rughe della Magnani!
    Brava Kate. :)

    Leggendoti… non posso farci nulla, mi ritrovo a pensare che hai pienamente ragione. Peccato che insegnarci ad accettare la nostra umanità imperfetta non faccia guadagnare nessuno. Altrimenti ce lo inculcherebbero fin dalla culla. Il mondo della tv e del cinema poi mi sembra veramente eccessivo, non li seguo più nel loro delirio della perfezione standard.

  15. La chirurgia estetica è una buona cosa presa nelle dosi giuste. Molti VIP esagerano ed ottengono risultati orribili. Credo che però la chirurgia della bellezza abbia operato molte persone insospettabili con risultati naturali. Un altro punto che va tenuto in considerazione sono i rischi e complicanze ai quali si va incontro. In questo sito:
    Chirurgia estetica sono pubblicati tutti i rischi e non mi sembrano proprio da niente.

  16. Ciao,approvo tutto ciò che dici,e per me Meryl Streep oltre che esser una grandissima attrice,la considero una bellissima donna…però devo farti una piccola correzione su Glenn Close, (per quello che mi sono informata)e che io sappia non è rifatta,o se per caso si è fatta qualche ritocchino,non è paragonabile con la devastazione facciale alla quale si sono sottoposte la Versace,Ivana Spagna e Patty Pravo che ora sono(a mio parere) indistinguibili,non si sa più chi è l’una o chi è l’altra. Ritornando su Glenn,questa è una delle ultime foto,riguardante una Premiere del 2010,si possono notare benissimo le sue rughe d’espressione.questo è il link: http://www.gossippando.it/wp-content//2010/08/gallery_main-2010-ew-women-in-film-party-red-carpet-08282010-25.jpg.
    Un salutone e viva la naturalezza

Trackbacks

  1. [...] vivente, e soprattutto una donna bellissima che non ha ceduto al ‘fascino’ perverso della chirurgia estetica, ed è rimasta se stessa. [...]

Lascia il tuo commento

*