Decima lezione, adesso potete andare da sole

 

Lo stile dura una vita, è costanza, coerenza e sempre un pizzico di follia.

Il guardaroba non è completo, ma abbimao capito tante cose: quali?

Per esempio che non c’è niente di male a indossare una stessa cosa per più giorni o in diverse occasioni: se ci fa stare bene, se ci illumina, ci dona, la gente ci dirà: “È un piacere vederti con il tuo vestito rosso, ti sta una favola!”.

Poi che vale la pena sfruttare all’osso quello che abbiamo, comprare una camicia e metterla due volte inquina il mondo e il nostro guardaroba, e anche la percezione di noi stesse e il nostro umore quando apriamo l’armadio. Meglio una camicia che indossiamo per anni, che ravviviamo con elementi di stagione, e che ci fa sentire divine, piuttosto che dieci camicette da due soldi che dobbiamo sovraccaricare di cose per dare loro personalità e non essere mai, pienamente, soddisfatte.

Abbiamo imparato che sul guardaroba, se vogliamo ci soddisfi dobbiamo investire tempo, energie e denaro. Ma non nel senso che dobbiamo spendere tanti soldi, ma nel senso che dobbiamo imparare su cosa spendere un tantino di più e magari mettere in attesa un altro capo.

Dovremmo aver appreso che per i capi basici (ognuno i propri, secondo il proprio stile) dobbiamo spendere qualcosa in più anche e soprattutto in termini di critica e analisi e ricerca, mentre possiamo concederci frivolezze e accessori stagionali attingendo al low and fast shopping.

E poi che la moda è fatta per farci sognare, e allora sogniamo, ragazze! Ma poi apriamo gli occhi e restiamo noi gestire il nostro stile e il nostro corpo!

Spero che queste lezioni via abbiano dato spunti e rese più serene, scrivetemi cosa avete imparato e a cosa invece non rinuncerete mai delle vostre vecchie abitudini!

love

c.

Commenti

  1. Cara dalle tue lezioni ho capito che DEVO necessariamente comprarmi un tubino nero, al momento sono alla ricerca di quello giusto per me, non comprerò il primo che trovo a buon prezzo ma quello che mi fa sentire bella e comoda.Quindi pazienza!
    Ho imparato a guardare i vestiti con più occhio critico e con maggiore attenzione alla qualità, al tessuto, alla versatilità, al prezzo e alla mia vestibilità!
    Ho imparato che vestirsi anche sempre delle stessa gamma di colori (mi vesto di marrone, nero, rosa pastello, tortora, grigio, blu a cui abbino accessori più colorati!) non è un peccato o una mancanza, anzi è un tratto della mia personalità che mi rende unica!
    Per me c’è ancora da lavorare e dovrò rileggermi le tue lezioni spesso e con calma per interiorizzarle ma l’importante è averne preso coscienza!
    Grazie.

  2. Non saranno finite le lezioni…..semplicemente grazie, mi sono utili su più fronti. Intanto ho scoperto il modello di jeans che fa per me, pensare che lo snobbavo.

  3. Le tue lezioni mi sn utilissime anche se per assorbirle al meglio dovro leggerle ancora taaaante volte…ora sn in cerca di una camicia di jeans,un vestitino nero e un cardigan di lana con cappuccio da usare come giaccag sara quest’ ultima un’ardua impresa perche data la mia bassezza devo trovarlo che non mi ingoffi…a proposito di altezza…io sn quella del caso (non)disperato che ti ha scritto per il personal trashopper…prima di fare acquisti errati aspetto tuo consigli per valorizzare la mia altezza daun metro e un vigorsol…e per faemi sembrar piu grande…grazie mille

  4. Voglio ringraziarti Caia..perchè le tue lezioni e il tuo ottimismo sfrenato nella possibilità di ognuna di poter cambiare e migliorare mi hanno spinta ad acquisti che mai avrei fatto..scoprendo delle potenzialità nascoste…
    Grazie ancora
    P.S. ti confido solo questo…una mini,mini gonna da indossare di giorno con magliettina allegra,di sera con lupetto e giacchino nero…spero d’aver imparato maestra!Un bacio

  5. E’ dura cambiare le abitudini, dall’avere poche cose ma intercambiabili, al consumare la roba che abbiamo, ma soprattutto all’avere pazienza nell’acquisto. Non ho mai fatto niente di tutto questo. Ora però ci voglio mettere tutto il mio impegno, pormi degli obiettivi anche a lungo termine ( tieni presente che io non ho assolutamente pazienza) e sforzarmi di trovare esattamente quello che cerco per rendere più chic il mio stile. Spero che le lezioni non siano finite, comunque grazie Caia per aver condiviso con noi questo tuo dono!

  6. cara una cosa in cui mi hai aiutato tantissimo è “fare la lista”
    ma anche fotografarsi ho visto che da quando lo faccio è diverso rispetto a quando mi guardo allo specchio, perchè magari in quel momento vado di fretta, invece la foto me la studio, ragiono su i possibili abbinamenti … grazie di tutto! 🙂

  7. non ce la faccio ho un problema me sa!
    questa mattina sono andata al mercato , era presto c’era poca gente tralasciando i cinesi c’erano delle banche con delle belle cose anche per me…… e non mi sono manco avvicinata….e non ho niente da mettermi!
    non mi piace prendermi da vestire detesto!!! 🙁 compro solo on line con rischi annessi!

    • dai non e’ grave… grazie al cielo, appunto, ci sono gli store online 😀
      pero’ si puo’ sempre migliorare, come dicevo non finisce qua, lo stile lo si cerca per tutta la vita 😉

  8. Anche io ti ringrazio per queste lezioni e sono contenta di sapere che ce ne saranno delle altre.
    Sabato ho acquistato i jeans e nei prossimi fine settimana andrò avanti con la mia lista, senza fretta!
    Prima di Natale mi mancano ancora un paio di pantaloni, le magliette basic (per una sostituzione) e una camicia bianca (e la maglia nera da individuare come regalo del marito ;-)).
    Però sulla camicia non ho ancora le idee chiare su quale modello mi stia bene: hai qualche consiglio come modello e materiale per un fisico con un bel seno da volorizzare, ma il punto vita da assottigliare? Mi sa che non ho studiato ancora abbastanza 🙁

    ciao
    francesca

    • potresti optare per una camicia incorciata
      tipo scaldacuore per intenderci.
      lo scollo a v (senza esagerare con colletti a ruches che aumentano eccessivamente il volume seno) esalta un bel decollete, mentre l’incrocio, se non strizzi troppo, assottiglia la vita.

      • grazie del consiglio, è una bellissima idea, adesso nelle prossime settimane andrò a caccia per vedere cosa trovo.

  9. Grazie Grazie Grazie,ora ci manca solo che mi aiuti a trovare i colori adatti,e i modelli migliori per la mia figura…………..un piccolo suggerimento per le tue prox lezioni. 🙂

  10. Cara Caia oggi ho fatto la brava scolara. Ho messo un paio di jeans skinny di quest’estate, una canotta di quest’estate, una camicia bianca che avevo deciso di conservare per i giorni di festa chiusa a vestaglia con un nastro di raso nero e sopra un micro cardigan color cammello che non avevo mai messo perche’ ho sbagliato la taglia quando l’ho comprato e non sapevo come indossarlo, e oggi l’ho lasciato aperto in modo che nessuno si accorgesse che è troppo stretto, e poi ho messo una collana di bigiotteria argentata e fatta di piccoli cerchi che secondo me ha illuminato il tutto. non so se sono stata brava, ma grazie ai tuoi consigli sono riuscita a tirare fuori dall’armadio cose che avevo dimenticato di avere o che sarebbero state dimenticate fino alla prossima estate, e ho scoperto che si può usare tutto tutto l’anno. Grazie!!!!

  11. Nooo! Non sono finite vero? 🙁
    Io ho fatto cose impensabili, mi sono servite un sacco queste lezioni: ho una borsa e una collana, un armadio rimescolato e forse ho trovato la giusta via di mezzo per la mia nuova posizione lavorativa. Meno leccatina, più rilassata, più colorata. E poi oggi sono passata da Zara. C’era la mia gonna nera perfetta. Lo sapevo anche senza provarla. Mi sono detta “ce l’ho già” (http://www.polyvore.com/il_nero_indispensabile/set?id=37922187) ed è rimasta lì. Grazie.

    • grande lisa!
      devo ammettere, senza che le altre se la prendano a male che sei stata una delle piu’ diligenti e pragmatiche!
      meriti una bella lode 😉
      e poi non temere… ormai c’ho preso gusto! stay tuned!

  12. Ho adorato le dieci lezioni di stile!!
    Ho letto divertita ogni post e li ho trovati tutti utilissimi, chiari e stimolanti.
    Ho sempre avuto la mania delle liste, e l’argomento guardaroba si presta perfettamente ad un tentativo di razionalizzazione.
    Sto postando sul mio blog, categoria per categoria, i capi essenziali da avere nell’armadio, lo zoccolo duro sul quale effettuare, ciascuno a modo proprio, successive divagazioni.
    http://andwhydontyou.blogspot.com/2011/12/essentials-coats_21.html

  13. Ciao, ho letto oggi tutto d’un fiato le tue lezioni, e a volte eè proprio vero che la legge dell’attrazione esiste… Si, perchè stavo proprio cercando qualcosa che potesse dare un aiuto al mio quardaroba e a me stessa. Ieri in un negozio ho comperato una maglia blu, un pantalone in saldo verde militare, e una maxi magia con decori oro/floreali di cui non sono per niente convinta, la commessa era una mia amica e non sono proprio riuscita a dirle di no, ma se oggi ci sto ancora pensando forse non era l’acquisto gisto. Di solito La mia amica è molto brava, ma da quando ho messo su 10Kg a seguito della gravidanza e non li ho più buttati giù, mi vesto a “pene di segugio” (si può dire così vero 🙂 ), poi mettiamoci anche che il mio badget si è notevolmente ridotto e pertanto, ora sono brava solo a vestire mia figlia, ma per me proprio zero… Secondo te che devo fare con la maximaglia maniche corte la riporto indietro? e aspetto qualcosa di meglio???

    • assolutamente si, riportala indietro!
      e’ evidente che non e’ l’acquisto giusto.
      a maggior ragione quando il budget e’ ridotto — e di questi tempi per chi non lo e’? — le scelte vanno ponderate e gli acquisti sbagliati evitati come la peste: riportagliela!
      e poi se queste lezioni ti hanno ispirata segui l’iter e comincia il restyling!!!
      per ogni dubbio siamo qui!

Parla alla tua mente

*