Zeppe di Primavera

zeppe-primavera-sandali

E quell’insana, e strana, voglia di zeppe. Quella voglia di essere donna. Quella scintilla, quel pizzicore di piacere misto a vanità: vorrei… vorrei essere carina, vorrei avere un vestito elegante, vorrei…

Da quando Trashic è entrato nella mia vita (e Caia, di conseguenza), ho fallito molte volte, e altre volte ho imparato. La mia dieta, ad esempio: non ha funzionato. Sono rimasta ferma ai meno 12 chili di tanti mesi fa, e poi bon, non ho più avuto voglia, non ci ho più lavorato. Ho fatto finta di niente e non ho affrontato il problema.

Ma non tutto è stato uno schifo.

Ho comprato dei trucchi, e li ho anche usati. La seconda BBcream, e poi un fondotinta. Recentemente dei nuovi smalti e trucchi, e persino una matita per sopracciglia. E la cosa mi è piaciuta. Mi piace ogni tanto mettermi quel velo di trucco anche per fare la stessa vita di sempre, anche se non c’è nessuno di nuovo che mi vede.

E ho anche comprato una collana. Una collana rosa, rossa e fucsia, con le perle colorate e i charms dorati. E mi piace. la indosso. Ho capito che gli accessori completano davvero il look, e io mi sento più viva, se li indosso.

E ho comprato due paia di zeppe: uno con la suola in corda e il rivestimento jeans, un modello peep toe, preso da Pittarello: è un bel paio di scarpe, le adoro, mi piace camminare con quella zeppa di pochi centimetri sotto i piedi. Mi sembra di volare.

L’altro paio arriva oggi: l’ho ordinato da Bonprix e ieri mi è arrivato un sms che mi avvisa che posso andare a ritirare il pacco. Sono sandali alti con la zeppa, modello T-bar, con il cinturino nero. E li userò con un bello smalto color fango, o anche melanzana.

Ed è così, adesso, quello che mi accade.
Non sono bella, non sono dimagrita, ho collezionato una gran dose di fallimenti.

Ma sono felice. Sono felice di queste piccole cose, della mia trousse con il nuovo make up, della mia scarpiera con le scarpe nuove, della mia scorta di jeans e t-shirt economici, ma nelle giuste quantità.

Sono felice delle chiacchierate serali con Caia, su skype, quando sogniamo in grande e ridiamo e il futuro sembra davvero reale, e vicino. Un futuro di amicizia, di lavoro, ma anche di sogni, di desideri, di scommesse.

C’è una certa dose di futilità, su Trashic.
Ma poi ci siamo noi. Due ragazze, due donne, due madri. Due amiche.

Piedi che indossano un paio di zeppe, e camminano.
In avanti, con gli occhi nel sole.

Commenti

  1. socia
    ma tu così mi fai piangere!!!
    corro a mettermi i miei vertiginosi tacchi da casa e mi metto al lavoro, sei un’amica splendida!

  2. entro a leggere di zeppe e trovo una bellissima dichiarazione di amicizia!
    che belli tuoi post, riesci a trasmettere serenità anche se parli di pittarello 🙂

    ps dopo averle snobbate per anni, adesso adoro le zeppe ed è l’unico tacco che posso permettermi visto che mio figlio ha lo scatto di Pietro Mennea

  3. Ragazze siete adorabili … e dopo le 10 lezioni di Caia anche io ho fatto i compiti: il mio armadio è stato ripulito, ho fatto un bel po’ di shopping (con una shopper di professione e incredibilmente crudele che mi ha impedito di comprare un sacco di cose “da maschiaccio” e che ha preso possesso del mio bancomat … mia sorella!!!), ho cominciato a mettere più gonne e mi sento un po’ più femminile, nonostante le macchie di pappa e le ditate che la cucciola elargisce con generosità 😉

    Che dire … grazie!!! Non ci conosciamo (beh Barbara l’ho conosciuta via mail ma non credo che conti!) ma vi voglio bene!

    • Mitica sorella!!

    • che bello cristina, sapere che tutta la leggerezza ha tanta profondita’… ci siamo capite no? stamattina tra gli ormoni dell’allattamento e il post della socia sono un po’ fuori fase O.o
      e brava tua sorella!

      • Lascia stare gli ormoni dell’allattamento … la mia ormai ha 10 mesi e 6 denti … è diventata una guerra!!!!

        Ti prego NON dire mai brava a mia sorella, non sai cosa ha combinato:
        – ha chiesto a tutti i parenti di regalarmi vestiti – segnalati da lei – al compleanno e a natale
        – è venuta con due (e dico due!!!) enormi sacchi neri da me
        – ha tirato fuori TUTTI i miei vestiti dall’armadio
        – li ha TUTTI (beh, quasi) cestinati
        – mi ha requisito il bancomat, ha infagottato bene la pupa e mi ha trasciato in un vorticoso tour di shopping (meno male che c’erano i saldi) in cui le uniche parole che potevo pronunciare erano le cifre del PIN al momento del pagamento!!!!!

        • voglio anche io tua sorella!!
          magari col bancomat di mammà.

        • ahahhahaha
          le sorelle sono preziose 😉
          io e mia sorella ne facciamo spesso di queste cose, ma senza troppa costrizione da parte di nessuna, sotto questo punto di vista siamo molto d’accordo 😀
          mi ricordo lo shopping a new york con lei e mia madre: dei pomeriggi impagabili!!!

      • la superficialità spesso è più profonda di quanto – superficialmente – appaia

        oggi mi sento profondamente superficiale

  4. Questa è la prima cosa che ho letto oggi, accesso il pc, e meno male, che la giornata non si annuncia affatto allegra.
    Però hai ragione: anche io da un po’ ho iniziato a prendermi un po’ cura di me e…è terapeutico.

  5. Che bello affrontare la giornata con questo spirito e un bel paio di zeppe ai piedi.
    Anche io sono in cerca. Io amo i tacchi e anche le zeppe vertiginose, ma con pancione in crescita e pargola non ancora duenne dovrò cercare delle zeppe dignitose ma umane.
    Con queste zeppe che hai comprato io metterei un bello smalto corallo. Mi fa subito allegria.

    P.s. per la dieta: hai provato ad andare da un omeopata e fare le prove di intolleranza? Io dopo tanti sacrifici inutili ho perso i 5 chili che non riuscivo a buttar giù dopo la gravidanza e poi pure altri 5 incrostati lì da tempo, quindi un totale di 10 chili in 4 o 5 mesi, senza pesare nulla, mangiando sano sì (quello lo facevo già prima), ma senza dosi privative o divieti assoluti (dolci sì, ma quelli “giusti”). Pensaci.
    Anche se, visto l’amore che stai ritrovando per te stessa, sono convinta che un po’ continuerai a dimagrire senza accorgetene 😉

    • Tanti anni fa ho fatto le prove di intolleranza, e sono praticamente intollerante a tutto. Potevo mangiare solo: coniglio (e io sono vegetariana), patate e olio di semi di girasole, e funghi. Olè. Così dimagrisco sicuro ahhaaa 😀

      • si, come dieta sarebbe ottima…fa tutto abbastanza schifo
        🙂

        (io non sono vegetariana, ma a dire il vero quello che mi impedisce di diventarlo è l’amore indecente che provo per qualunque forma di insaccato…però il coniglio non lo mangio, così come l’agnello o il maialino da latte…non posso mangiare qualcosa che da vivo prenderei in braccio – ok, il maialino magari in braccio no, ma è carino – e coccolerei….)

        per quanto riguarda ilpos: W le zeppe, W le amiche, W le sorelle

        W il riscoprire quanto si è belle, perchè noi siamo belle!!!!!!

        vi voglio molto bene anche io, venire qui è sempre una sferzata di ottimismo!

  6. ilpos= il post, fretta maledetta

    🙂

  7. bello mi piace!!! non le zeppe (quelle proprio noooo), mi piace un sacco la vostra forza, la simpatia, l’educazione e l’affetto che inonda in ogni vostro articolo!!!! trashic è la prima cosa che leggo al mattino, ha preso il posto dell’oroscopo!

  8. che bel post e quanti bei commenti! sto per tornare a casa per le vacanze…e devo fare le valigie. Torno anche io con la mia dieta fallita e la faccia disapprovatoria di mia madre davanti agli occhi che mi sta decisamente aiutando a decidere che mettere in valigia (cioè quello che mi fa vedere meno il pancione). Sai che faccio? anche io tiro fuori i tacchi, alla faccia delle orrende previsioni del tempo 🙂
    Grazie per questo raggio di sole nella mia giornata! sei sempre mitica!

Trackbacks

  1. […] forse la Primavera fu illusione? Da quando ho comprato le zeppe (l’ho già detto, lo so!), non ha mai smesso di piovere. Adesso credo che andrò a comprare […]

  2. […] nere, aperte, sperando di riuscire a camminarci: era praticamente la mia prima esperienza di zeppa, a parte le scarpe altissime di Bonprix. Spese di spedizione gratis e consegna in brevissimo tempo. Mi piace dirvelo, anche se Sarenza non […]

Parla alla tua mente

*