Centri estivi 2012

Manca davvero poco alla fine della scuola.
Ve ne siete accorte?
Sarà la primavera altalenante, o la stanchezza ma io me ne sono resa conto sedendomi nel banchetto di mio figlio durante l’ultima riunione della sua classe, qualche giorno fa. E quando ho sentito “Vi raccontiamo cosa abbiamo fatto quest’anno” mi è tornato in mente il mio piccolo terremoto lo scorso settembre con la cartella più grande di lui, e la curiosità negli occhi.

Ebbene sì, l’anno scolastico sta finendo. E adesso?

Inutile negarlo: l’estate è un periodo importante per i bambini, tra giochi, divertimenti e avventure è il momento di ‘mollare gli ormeggi’ dai doveri, dai quaderni, le materie, le verifiche…

Per mamma e papà arriva però il momento di decidere come organizzare il periodo lontano dalla scuola.

I campi estivi sono una delle possibili soluzioni. Generalmente disponibili in ogni città, ormai anche nelle periferie e nei paesi, offrono settimane di attività educative, giochi, gite e percorsi pensati per la fascia d’età di riferimento in modo da far riposare i bimbi stimolandone anche la creatività, avvicinandoli magari agli sport o ad attività divertenti.

Pagine Baby – che come sempre affianca concretamente i genitori con dossier, approfondimenti e spunti –  propone lo‘Speciale centri estivi 2012’.

Nel pdf messo a disposizione gratuitamente trovate alcune proposte e informazioni utili a Roma (Explora – Il Museo dei Bambini di Roma, Associazione Aladin – Villa Ada, Gymboree Play & Music, Roma River Ranch), Milano (Kid’s Cot, Ludum, One to Three), Perugia e Lucca (Berlitz), Terni (Youngstown Think different!) e in Sardegna con Velamare Club.

Indicazioni precise, contatti, chiarimenti sui programmi, sulle età e su ciò che è necessario sapere per valutare con consapevolezza e serenità. Sapere è potere, non siete d’accordo? 😉

E buona estate in arrivo a tutta la famiglia!

Commenti

  1. Manca davvero pochissimo alla fine della scuola e sinceramente ne sono proprio contenta. Io come sempre ci ho pensato per tempo, ho fatto la prescrizione ad aprile per l’oratorio estivo e la scorsa domenica iscrizione. Lui è felice, si diverte e io anche…sono contenta, ovviamente, mi diverto lavorando, un po’ meno.

    • Io sono riuscita ad iscriverla all’estate bimbi, per fortuna, per tre settimane, in un posto carinissimo pieno di brave educatrici. Altrimenti l’estate è davvero lunga…

Parla alla tua mente

*