I gioielli intramontabili di Tiffany and Co.

I gioielli di Tiffani and Co.

Romantici, e raffinati: sono gli intramontabili gioielli firmati Tiffany&Co.

Impossibile non pensare alla sognatrice e un pò ingenua Holly, personaggio interpretato da Audrey Hepburn nel suo famosissimo film “A colazione da Tiffany“, mentre si perde nel profumo d’argento, come lo chiama lei, che invade la sua amata gioielleria.

Quando guardo le collezioni di questo brand penso al fascino che racchiudono nella loro ricercata semplicità, capace di dare quel tocco in più.

Il primo negozio di Tiffany fu aperto a Manhattan nel 1837 da Charles Lewis Tiffany e prese in seguito il nome Tiffany&Co quando, qualche tempo dopo, entrò in società John B. Young.

Materie prime di questi monili sono l’argento, impreziosito da incisioni riportanti il nome della maison oppure il platino, abbinato a pregiatississimi diamanti e pietre ricercate, per i modelli più preziosi.
E proprio i diamanti costituiscono l’elemento che ha reso famoso il marchio, infatti, quando Charles L. Tiffany aprì il suo primo store a New York, insieme ai tanti oggetti pregiati e curiosi che lo fecero conoscere in tutta la città, presentò un luminosissimo diamante giallo da 128 carati, una vera particolarità, a cui diede il nome “Diamante Tiffany“.
Magnati e personaggi illustri dell’alta società accorsero da ogni parte dell’America per aggiudicarsi un pezzo unico di quello che oramai era diventato un vero brand.

Da quel momento Tiffany&Co venne riconosciuto come uno dei negozi dove poter trovare gli oggetti più chic e lussuosi del paese. Infatti, sin dal principio, nelle teche della bottega trovarono spazio servizi di porcellana, statue, oggetti d’arredamento e di stile della più varia natura.

Da qui alla fama mondiale il passo fu breve, Tiffany si aggiudicò il titolo di “Re dei Diamanti” dopo aver acquistato quelli della Corona di Francia e il suo emporio si confermò meta di chi desiderasse trovare i diamanti più belli del globo.
Simbolo del lusso americano, il marchio è stato scelto dalla Casa Bianca per firmare il suo set da ricevimento e i gioielli della First Lady. Come si suol dire, il resto è storia.

Molte di noi hanno sognato (e continuano a farlo) di vedere al proprio dito il celebre “Tiffany Settings“, l’anello con diamante a sei griffe più luminoso sulla faccia della terra, presentato come l’anello di fidanzamento per antonomasia e mai eguagliato nel suo splendore.

La maison non si è fermata qui, nel corso degli anni i gemmologi incaricati hanno scoperto e rinominato moltissime pietre dal valore inestimabile e dai colori unici, che hanno vestito le più celebri stelle del cinema e della moda.

Le collezioni presentate da Tiffany sono innumerevoli, dalle più preziose ed elaborate con pietre, alle più minimal e intramontabili, come la famosa serie di pendenti a chiave o la linea Return to Tiffany, divenuta collezione simbolo della maison, fatta di charms in argento riportanti il numero identificativo del cliente, nato inizialmente come portachiavi, in modo che, nel caso in cui fosse stato perso, chi lo avrebbe trovato, riportandolo in negozio, sarebbe potuto risalire al proprietario.

Lo stile di Tiffany si rispecchia non solo nei suoi preziosissimi gioielli, ma anche nella confezione, la nota Blue Box a marchio registrato, inconfondibile con il suo nastro in tono e capace di far sussultare chiunque ad un primo sguardo.

Nel 2012, in occasione del suo 175° anniversario, Tiffany presenta un nuovo fiore all’occhiello, il Rubedo, un innovativo metallo lucente, che riflette una luminosità rosea, regalando alla pelle un particolare splendore.

Entrando in uno dei tanti negozi del brand sparsi per il mondo ci si può perdere tra bracciali, collier, orecchini, spille e accessori di vario genere ma, sicuramente, almeno uno sguardo ai suoi celebri Engagement rings e Celebration rings non potrete farvelo sfuggire, dai più famosi modelli Lucida, Tiffany Novo, Tiffany Embrace e Tiffany Legacy alle serie di fedine di diamanti e platino consigliate per celebrare la propria vita, i momenti importanti, le strade scelte.

Charles Tiffany era un romantico, lui stesso lo ammise, sostenendo al contempo l’importanza del dettaglio e della ricercatezza, sia per forma che per materie prime, dei suoi gioielli.

“Nel corso della sua vita una donna guarda il suo anello un milione di volte, per questo un anello di Tiffany deve essere perfetto. E lo è.”

Parla alla tua mente

*