I colori di confetti e bon bon


L’abbinamento tra i regali in occasioni ufficiali
– come matrimoni, battesimi, cresime, comunioni o altri eventi pubblici e festosi come lauree o nozze d’argento o d’oro – e dolci è una tradizione secolare molto sentita in Italia.

I confetti sono appunto dolci nati ricoprendo di zucchero una mandorla.

Col passare degli anni e lo sviluppo nelle produzioni, si sono poi andate consolidando altre composizioni ad esempio con il pistacchio, come nucleo del confetto, oppure nocciole fino a diversi tipi di ciocciolato.

Recentemente si sono diffuse delle varianti più simili al bon bon con una parte centrale che sembra una caramella racchiusa in un guscio esterno zuccherato con le stesse caratteristiche dei confetti tradizionali. In questo caso, però, è possibile sbizzarrirsi con i gusti perché potrete trovare ripieni fruttati e dolci di ogni tipo (dalla fragola al melone, ad esempio). Ne riparleremo con più calma prossimamente, intanto – se siete curiose – potete fare un giro su http://www.confettimaxtris.it/

I dolci però hanno anche dei colori, ‘sono’ colori che contribuiscono all’impatto complessivo della bomboniera – se i due elementi sono concepiti assieme.

La tradizione predilige il bianco e non c’è nulla da dire in proposito.

Il bianco è il colore della purezza, simboleggia l’impegno eterno degli sposi ma anche la trasparente gioia dei bambini e delle festività passate in famiglia così com’era nella tradizione italiana particolarmente forte dal secondo dopo guerra.

Ciò nonostante, valutare anche altri colori è oggi una possibilità ben più che praticabile.

Un altro colore ‘tipico’ a rappresentare uno specifico evento è il rosso per le lauree.

Rispetto agli eventi dei bambini e dei ragazzi, se si sostituisce il bianco esterno del confetto o del bon bon con altri colori non si rischia alcuna ‘crisi familiare’ specie con le nonne o le ziee… 😉

Comunque, se volte maggiori informazioni sugli abbinamenti ufficiali tra i colori e le ricorrenze, segnalo caramellandia e lechiavidelcuore.

Non dimenticatevi, però, che i colori sono anche fantasia, e creatività. Non preoccupatevi troppo, insomma, se scegliere confetti blu, ad esempio, per la cresima di vostra figlia che vuole solo quel colore o se offrirete alle vostre nozze d’argento diversi colori e gusti assortiti: le tradizioni sono importanti, ma anche l’occhio e le papille gustative vogliono la loro parte!

Se poi vi piacciono gli abbinamenti, non trascurate l’effetto di un confetto colorato accanto all’oggetto che avete scelto (accanto o dentro l’oggetto o il sacchetto apposito)…

Chiedete consiglio al negoziante o al rivenditore che avete scelto, e se vi propone i soliti colori ora sapete che potrebbe non essere aggioranto! 🙂

Trackbacks

  1. […] La settimana scorsa vi ho proposto alcune considerazioni sui confetti e i colori. […]

  2. […] si consiglia di inserire 5 confetti a scelta, qui su Trashic potete trovare alcuni spunti sui colori di confetti e bon bon oppure sui possibili gusti in commercio. Nell’ispirazione di oggi i confetti utilizzati sono […]

Parla alla tua mente

*