Massaggiare e lubrificare

Immaginiamo di stare distesi, rilassati, magari a occhi chiusi, senza scadenze o impegni a cui pensare: non vi piacerebbe un massaggio?

Tradizionalmente considerata una ‘pratica’ più cercata dalle donne, in realtà è una miniera di idee e approcci per la coppia.

Non si tratta di imporre alcunché, quanto di liberare la fantasia ed esplorare il corpo del patner con un massaggio che non ha alcuna pretesa specifica se non di proporre un intermezzo piacevole, sensuale e magari divertente. Può diventare un gioco tra voi, un’occasione per rilassarvi assieme occupavandovi l’uno dell’altra senza fretta.

Soffermarsi sul corpo, considerarne diverse parti, carezzare con calma, possono essere ottimi spunti per iniziare a conoscersi o come preludio ad altro. Ma può anche essere un’occasione per provare qualcosa di nuovo liberando la fantasia.

L’importante è non lasciarsi ingabbiare. “Non lo so fare”, è uno di quei comuni pensieri che andrebbero cacciati via a forza! Massaggiare non è una scienza esatta, specialmente in un contesto intimo.

L’obbiettivo è sentirsi bene, a proprio agio, liberi.

Naturalmente è preferibile affidarsi ad alcuni ‘trucchi’.
Consiglio alcuni prodotti che si prestano particolarmente al massaggio di coppia: si tratta dei gel lubrificanti per massaggio.

Sono ormai facilmente rintracciabili in farmacia o nei negozi specializzati, e hanno il vantaggio di poter essere usati su tutto il corpo – appunto per proporre al patner un massaggio magari con l’atmosfera giusta… candele? Due bicchieri di vino a portata di mano? La musica che preferite in sottofondo? Quello che più vi piace in quel momento!

Control e Durex propongono prodotti pensati proprio per rendere tutto più facile, intenso e complice. Si tratta, infatti, di gel che non ungono e non macchiano perché a base acquosa. Inoltre possono essere usati con il profilattico e hanno il ph fisiologico che li rende sicuri e adattabili all’intimità.

La particolarità intrigante, secondo me, è anche la possibilità di divertirsi con gli odori e gli aromi che possono contribuire all’atmosfera quanto a creare una variazione – seppur minima – nella routine o nell’approccio complessivo.

Ad esempio Control propone un delicato odore di thè con una forumla arricchita dal pantenolo e gli estratti di ginseng.

Mentre Durex attualmente mette a disposizione tre varianti: Aloe Vera (confezione viola), Ylang Ylang (confezione rossa) considerato un naturale afrodisiaco e Guaranà (confezione arancione) energizzante oltre che eccitante.

Un’altra possibilità da non sottovalutare, meno specifica ma adattabile, consiste nell’usare olii per il massaggio arricchiti magari delle essenze che preferite (anche mescolando odori, e provenienze).
Avremo modo prossimamente di approndire l’argomento. 🙂

Parla alla tua mente

*