Tic Tac summer edition 2012

tic-tac-ferrero-summer-edition

Vorrei creare il tag ‘cose pazzesche’ per catalogare certe cose buonisssssime che sto assaggiando ultimamente. Sarà che ci avevo in mente da un po’ di scrivere una rubrica di cibo (chissà poi perché? 😉 ) e quindi ho iniziato a guardare gli scaffali del supermercato con sublime mollissima lascivia.
Ho iniziato a comprare cose ‘vietate’ con la scusa: Ma Amore, è per Trashic!

Esticaaavoli, per Trashic immoleremo la cellulite e faremo costruire una lapide commemorativa sull’altare della Patria: qui giacque il mio dietologo, che morì di crepacuore.

Così vi lascio questo piccolo anticipo del nuovo Trashic che lanceremo tra poco: una delle mie N rubriche impossibili, che chiamerò, con estrema originalità: Provati per voi.
Sono originalissima, nevvero? E pensate che non mi pagano nemmeno: mangio per conto mio!

Comunque, parliamo di cibi fantastici. L’altra sera al supermercato (l’altra sera = un giorno indefinito che va da ieri a due mesi fa) mia figlia faceva i soliti capricci alla cassa, che lei vuole comprare un doNce per cena (non capisco da chi possa avere preso questa figlia…). E mentre smontava il dispenser degli ovetti vicino alle casse della Coop, con sommo giubilo della cassiera, trova i Tic Tac Summer Edition, con queste confezioni divine, colorate, invitanti. E io, bruttissima persona, le dico: Va bene Dafne, puoi prendere i tic Tac (che poi li mangio io di nascosto), ma prendi anche quelli viola!

Così torniamo a casa con queste 3 scatolettine bellissime che fanno CR CR CR… che suono maliziosamente armonioso: ad ogni CR CR CR le mie ghiandole salivari iniziano ad eccitarsi, e io non vedo l’ora di impigiamare l’infanta per mangiarmi le caramelle di nascosto.

Oh. Parliamone. Io queste cose le annovero tra le meraviglie dell’universo, insieme a Brad Pitt e alle infradito (ah ah!).
I gusti:  papaya e lime; anguria, uva e litchi.

tic-tac-ferrero-summer-edition-uva

Che Dio vi benedica, ragazzi. Metto in bocca il Tic Tac all”uva e sogno il Paradiso. OK. Direte voi che sono esagerata, e ci sta. Ma io ho un debole per il gusto uva: mi procura belle sensazioni. Non solo per la questione del vino, che mi piace, ma proprio il gusto uva. L’ho sentito la prima volta in Brasile, tantissimi anni fa, eh, oh… che cosa buonissima.
Forse io prima di diventare Mammafelice ero un grappolo d’uva (nella prossima vita però voglio essere una strafiga e voglio avercela tutta d’oro: strafiga VS uva, vince 10 a 2).

Comunque alla fine scopro che i Tic Tac sono un’idea del Signor Ferrero, colui a cui paghiamo le vacanze a forza di mangiare ovetti al cioccolato.

E quindi, Signor Ferrero, che dire: grazie. Sappia che quando tantissimi anni fa ci fu l’alluvione in Piemonte, io ero lì a spalare fango insieme agli altri volontari. E passando per la strada ho visto tutta la cioccolata riversa per strada: i Ferrero Rocher in un fiume di fango ed acqua, e mi sono commossa.
E quindi, Signor Ferrero, da parte mia una sola cosa: questo successo lei lo merita. Perché riprendersi da un’alluvione così, non è roba da poco.

Che belle queste aziende italiane!

Nemmeno a farlo apposta, due giorni dopo il mio test gustativo, su FB vedo un’immagine bellissima: vado alla ricerca della fonte originale e trovo il blog Craft & Creativity che propone un’idea per riciclare gli astucci vuoti dei Tic Tac: per organizzare i nastrini colorati! E così, girovagando in cerca di altre idee di riciclo, trovo un sacco di progetti fantastici, per esempio per sistemare le perline oppure per sistemare le mollette per i capelli.

E così, pure la mia anima di ecologista part-time è salva: non posso che promuovere i Tic Tac a pieni voti!

Commenti

  1. ma io ti amo, mammafelice!
    decisamente, la tua veste trashic è quella preferisco

  2. No dai non sono l’unica che manda a letto la figlia per mangiarsi le caramelle di nascosto … son notizie che confortano 😀

  3. ahhahahaha e di solito io mi mangio la cioccolata o le schifezze di nascosto e quando i figli mi beccano e mi chiedono “cosa mangi mamma” e io: “pane!”

    • pure io…non sono il tipo da caramelle, più da biscotti o cioccolata. Però quando Anna mi chiede un lecca lecca faccio la faccia seria “Anna, nons i mangiano schifezze! Fanno male alla pancia!”, sono veramente orenda

  4. Fantastici questi gusti..da provare sicuramente!

Parla alla tua mente

*