Tisana per il raffreddore

tisana per il raffreddore
Oggi non riesco a trovare ispisrazione alla scrittura. Sarà per colpa di questi mal di gola e tosse improvvisi, che mi son scoppiati mezz’ora fa. La cosa migliore è postarvi la ricetta della tisana che uso quando sto così male.

Prendete un pezzo di rizoma di zenzero fresco, grosso come una noce, e tritatelo molto fine.

Portate a ebbollizione una tazza abbondante di acqua e versatevi dentro un cucchiaino raso di cannella e lo zenzero e fate bollire 5 minuti. Aggiungete due grosse foglie di melissa fresca tritata e fate bollire altri 30 secondi. Spegnete il fuoco e passate tutto al colino. Se volete dolcificare usate un cucchiaino di miele.

Nel caso aveste anche la febbre vi consiglio di non mettere la cannella e aggiungere il succo di un limone appena spremuto quando la tisana si sta raffreddando.

Sorseggiatene più volte al giorno.

Per la tosse esiste una ricetta presa direttamente dalla medicina tradizionale cinese: mettete in un pentolino due pere sbucciate, copritele con mezzo bicchiere d’aqua e due cucchiai di zucchero (io preferisco quello di canna). Coprite con un coperchio e portate a ebollizione lenta su fuoco basso finchè le pere non sono cotte. Fate raffreddare e consumate quando sono tiepide. Lo sciroppo di pere, principalmente, aiuta l’espettorazione.

Una curiosità: sempre secondo la medicina cinese, il mal di gola è portato da una disfunzione renale per sovraccarico o inefficienza. Bisogna quindi eliminare la causa, attraverso l’alimentazione. No a carne, sale e troppe bevande.

 

Secondo la naturopatia, le malattie a carico dell’apparato respiratorio (alto e basso) sono portate da una disbiosi dell’intestino. Bisogna dunque curare la pancia per poter guarire. La miglior ricetta per curare l’intestino, da me testata, rimane l’insalata di cavolo verza crudo condito con un filo di olio, succo di limone, zenzero tritato e un pizzico di sale marino itegrale.

 

Un buon metodo della nonna, per fermare un mal di gola appena cominciato, consiste nel fare dei gargarismi con acqua, aceto bianco e un cucchiaino di sale disciolto in essi. Il gusto è orribile ma il risultato è garantito.

Se la situazione non migliora, rivolgetevi al vostro medico, prima di aggravarvi.

Parla alla tua mente

*