Cellulite e buccia d’arancia

trattamento anticellulite PUPA

Ve lo ricordate che un po’ di settimane fa ho testato il trattamento anticellulite e antiacqua di PUPA, che forse è anche un po’ anticotoletta, anticotenna, antiacaro, ma non saprei, ci devo guardare. Ve lo dico domani.

Insomma, il gioco era spalmarmi di crema anticellulite e di gommage e poi dire cosa ne pensavo, e cosa succedeva.

Ora, siccome qui parliamo di cellulite cosiddetta evidente e radicata (adoro come la PUPA ci tenga a sottolineare questa aggettivazione, lo trovo molto concreto), il foglietto chiaramente non prometteva miracoli.

Ho testato due prodotti, in particolare: Il Gommage intensivo anticellulite, che ha una funzione di micro esfoliazione cosmetica, e riduce gli effetti della ritenzione idrica, tonificando la pelle del corpo.

E il massaggio lipo riducente Anticellulite evidente e radicata, da applicare due volte al giorno, mattina e sera.

Metteteci dentro pure un terremoto che ha devastato la mia Regione,  e pure l’evento del Social Family Day che ha devastato i miei piedi (no, ma grazie Caia che mi convinci a mettere i tacchi invece delle infradito, ti ringrazio davvero!). Insomma, metteteci dentro pure quei due o tre fuori pasto che ho fatto nel frattempo (numero indicativo, si intende).

Quindi, ecco, succede che poi vedo le foto del Social Family Day dove le mie amiche, mentre mi ringraziano del lavoro svolto e dicono quanto era interessante il mio corso sulla professione blogger, mi piazzano su Facebook la foto del mio culone in primo piano, così, con una scritta che dice: Grazie Barbara.

Grazie Barbara? Barbara chi, quella dietro il culone? 

E vabbè, son cose della vita. Il trattamento drenante di PUPA nulla ha potuto contro la ciccia persistente. La pelle è bella, lo ammetto. Insomma, non che io vada in giro a farmi toccare le cosce da chiunque (magari, va là…), ma anche all’evento tutti mi hanno detto che ho una bellissima pelle.

Che poi è come dire: sei davvero molto simpatica. E va bene. Grazie.

Io e la mia buccia d’arancia ringraziamo, e festeggiamo con un gin lemon.

Non mi resta che un’ultima cosa da fare, dunque: stasera vado a spalmarmi tutto l’ambaradan, mentre sgranocchio due patatine.
Tanto io ho la PUPA, che mi aiuta a vincere facile nella lotta contro la cellulite. Ma vogliamo mettere?

Io li prendo sul serio, per davvero, e spalmo come se non ci fosse un domani.
Più mi prendo cura di me stessa, più mi piaccio.
E non è questo, ciò che conta davvero, quando sei donna?

Articolo sponsorizzato

Commenti

  1. haahahahahahahahhahaah
    io nn spendo piu’ soldi per ste cose… ho la costanza di un bradipo!

Trackbacks

  1. […] si potrebbe chiedere: ma perché pensare ancora al trattamento anticellulite della PUPA, dopo un mese di terremoti, di scombussolamenti, di vacanze estive che complicano tutto: il lavoro, […]

Parla alla tua mente

*