Consigli per essere fresche anche in estate

essere fresche in estate

Potrei chiamarlo articolo, ma questo è più che altro un appello sociale. Inizia l’estate, c’è un caldo torrido, gli autobus sono affollati, i parchi sono pieni di gente che si sdraia mettendo i piedi nudi sulle giostrine dei bambini… e inizia il periodo in cui l’intolleranza tra esseri umani raggiunge i massimi livelli.

Allora laviamoci. Per favore. Siccome ciascuno di noi ha accanto un collega di lavoro, un parente, un amico o peggio ancora un marito puzzolente, diffondete questo post come il Verbo, in modo anche da scaricare le colpe su Trashic, se fosse il caso, e dire: lo hanno detto loro, non l’ho detto io!

Siccome è molto imbarazzante dire ad un’altra persona: Tu puzzi, cerchiamo di essere noi per primi coscienziosi, e di pensare ciascuno per sé.
Estirpiamo la puzza alla radice!

Prendersi cura delle ascelle

Le ascelle normalmente puzzano. In estate, poi, puzzano il doppio. Lavarsi le ascelle è un dovere morale sancito dalla Costituzione. Nei nostri tempi moderni, abbiamo tutti gli strumenti per evitare che le nostre ascelle puzzino. Possiamo anche arrivare a sera senza essere fresche come una rosa, ma la differenza tra chi ha perso la freschezza mattutina e chi invece non si lava, è totale, e insindacabile.

Esistono miliardi di stick e creme anti sudore, dai più economici, a quelli più costosi. Esistono quelli bio, quelli industriali, quelli che si spruzzano, quelli che si comprano alla Coop, quelli che si comprano in farmacia se siete allergici a qualsiasi cosa. Io uso, da sempre e per sempre, il deodorante il stick della DOVE, perché ho le ascelle delicate, e perché a me piace avere le ascelle morbide. Avete forse qualcosa da ridire?
Potete anche cimentarvi nella preparazione di deodoranti naturali, come ci è stato suggerito da Lisandra due giorni fa.

Ma tre sono le regole fondamentali:
– lavatevi ogni giorno, anche più volte al giorno, anche utilizzando saponi e detergenti non aggressivi;
– depilatevi le ascelle o rasate la peluria: in questo modo è più semplice tenere pulito e fresco l’incavo ascellare;
– usate prodotti specifici per deodorare e rinfrescare.

Curare i piedi

I piedi non solo puzzano, ma possono anche presentare funghi, infiammazioni, vesciche e altre cose purulente e puzzolenti. Se decidete, come è giusto, di usare scarpe aperte in estate, dovete lavarvi i piedi almeno ogni mattina (ma pure la sera non ci starebbe male) e anche dedicare un po’ di tempo alla cura del piede. Curare i piedi significa anche eliminare i calli, rendere morbidi i talloni, tenere le unghie pulite e corte, e magari passare una mano di smalto, così, per gradire, se appartenete al genere femminile (o se suonate nei Cure).

In commercio esistono apposite creme o prodotti per eliminare odori persistenti o fastidiosi, ma esistono anche molti rimedi naturali, come il bicarbonato o le maschere di argilla.

Importantissima anche la scelta delle scarpe: se avete problemi di piedi delicati o che emanano cattivo odore, scegliete solo calzature di qualità, magari traspiranti, o in sughero, o ancora in legno. Evitate invece scarpe di pessima qualità, scarpe chiuse in cotone o in plastica, ciabatte di plastica tipo crocs.

Igiene intima delicata e frequente

Siamo ancora qui a ripeterlo, dopo anni di evoluzione, ma evidentemente dai tempi di Neanderthal poco è cambiato. Lavatevi. Ogni stramaledetto giorno iniziate la mattinata con una doccia completa: ma cosa vi costa? Non ce la fate con i tempi? Lavatevi la sera prima!

In alternativa, fate un bidet accurato ogni giorno, al mattino, prima di uscire di casa. Utilizzate sempre biancheria pulita e in cotone 100%: evitate materiali sintetici, salvaslip portati tutti i giorni, salviette umidificate a base di alcool. Non c’è miglior detergente dell’acqua.

Per detergere in modo delicato e naturale le parti intime, utilizzate saponi neutri o alla calendula, che è molto rinfrescante e lenitiva. Le donne evitino accuratamente di fare lavande vaginali: la pulizia intima va fatta sui genitali esterni, e senza dunque alterare l’ambiente della vagina, così delicato e sensibile, che potrebbe infiammarsi o, peggio ancora, essere sensibilizzato a virus e batteri di ogni sorta, se perde le sue difese naturali.

Capelli puliti e in ordine

Non ho mai capito le ‘nonne’ che si lavano i capelli una sola volta a settimana, ma posso anche accettarlo, quando si parla di teste con tagli corti, che richiedono la messa in piega e il bigodo, e tutta una procedura per stare in forma. Ma, allora, mi chiedo, in previsione della mia vecchiaia: voglio davvero costringermi a dipendere da qualcun altro per lavarmi i capelli?

Se non riuscite a lavarvi i capelli ogni giorno, o almeno a giorni alterni, soprattutto in estate, optate per uno splendido taglio corto: resterete fresche più a lungo, potrete lavare ed asciugare i capelli in pochissimi minuti, e avrete sempre una testa pulita e in ordine.

Scegliete uno shampoo neutro, o delicato, o per lavaggi frequenti. Potete anche alternare il classico shampoo alla maschera al bicarbonato per capelli con tanta forfora o troppo grassi.
Esistono tante soluzioni fai da te per avere una testa in ordine, e capelli sani.

Seguite anche gli appuntamenti mensili con la bellezza descritti da Caia su Trashic: in estate è proprio il caso di dire che bellezza fa rima con freschezza.
Se volete innamorarvi, avere una vita sociale, avere degli amici, e soprattutto stare bene con voi stessi, non trascurate il vostro corpo: lavatevi, e sarete più felici.

Commenti

  1. Si!!!!!!! Sottoscrivo tutto. Mai articolo fu più efficace!

  2. Cacchiarola questo non è un post da condividere…è un poster da stampare!!!!
    Io sono maniacale: doccia la sera prima di dormire con crema piedi e gambe (quella della just che è a dir poco miracolosa oltre che tutta naturale e defaticante) e ovviamente capelli. Poi al mattino ri-lavaggio a pezzi e nuova passata di deodorante (uso il bicarbonato, ma oggi ho fatto un esperimento con il talco-piedi di Bottega Verde…lo so sono pazza!).
    I capelli lo sapete che sono corti (ora ancora di più) per avere meno problemi di gestione.
    Dopo pranzo nuovo giro di abluzioni veloce (mi strucco e mi rinfresco).
    Insomma…non ci vuole tanto!
    Vado a stampare il poster…

  3. La mai intolleranza raggiunge i massimi livelli già in inverno senza la puzza…figuriamoci ora!
    La più grande invenzione di sempre è il sapone… Ha salvato più vite (e nasi) di qualsiasi altra cosa

  4. al marito puzzolente puoi dire “lavati zozzone”….ma al collega? o peggio…al cliente?
    non ti dico la settimana passata senza aria condizionata!!!

    però concordo, comprendo che a fine giornata si possa sentire odore umano, ma arrivarci la mattina NO!
    l’acqua corrente in casa ce l’abbiamo tutti
    il sapone lo vendono anche al discount
    le calze si cambiano tutti i giorni
    le mutande…non è nemmeno da dire
    calze e mutande da cambiare si trovano a 1 euro al supermercato, non rompete che costano…

    e quando a puzzare è una donna, se mi permettete, è ancora peggio!!!!

    • Sottoscrivo parola per parola. Avevo un collega che non si lavava mai. Aveva la forfora persino sulle sopracciglia. Le unghie nere. Cazzocheschifo!! Ma non ti guardi intorno? Non vedo che sei DIVERSO?

    • Nella mia vecchia azienda c’è stata una centralinista che puzzava! Un incubo. Lei si lavava, sempre in ordine, ma con una traspirazione allucinante.
      Io avrei vissuto con il deodorante, beauty e asciugamano in borsa…e pure un cambio! Cavolo avrei girato con la valigia piuttosto che sentirmi dire (come le fu detto) che puzzo.

  5. Oddio mi sono sganasciata dalle risate…ah ah ah!!Cioè non riesco a credere che ci sia gente che non conosce le basi della propria cura personale da te descritte però non posso darti torto a volte si incrociano certi Puzzoni!
    Io doccia tutte le sere, pochi minuti e mi sento fresca e pulita.Al mattino bidet sempre, ascelle, deodorante della DOVE (anche per me insosituibile), denti e i capelli ogni 2 giorni non di più, perchè non reggono e si sporcano.
    Al momento nella mia condizione di donna panzuta, veloce rinfresco alle 2 quando torno da lavoro, mani,, faccia, ascelle, bidet, piedi e cambio di abiti.
    Il Cucciolo idem, a volte con questo gran caldo anche 2 doccine veloci al giorno e mani e viso sempre freschi.Inoltre svariati cambi di abito!!
    La mia lavatrice è sottoposto a grande lavoro ultimamente…

  6. si, gridiamo tutte insieme…LAVATEVI!!!!!
    Io lavo perfino i figli tutti i gironi in estate (doccia la sera e a pezzi la mattina), che puzzano pure loro!
    Si può dare un consiglio per gli acquisiti? Mio marito rinomato puzzone (in realtà le ascelle le ha sempre lavate piu e piu volte al giorno ma suda un sacco e puzza…VA), ha risolto la sua vita con il Deo Sauber. 5 euro in farmacia, dura una vita e vi assicuro che è miracoloso.
    Non scherzo, proprio un miracolo.

  7. ti avevo gia’ giurato fedelta’ eterna, lo ribadisco.
    siisisis, date pure la colpa a noi e divulgate il verbo 😉

  8. questo è in assoluto uno dei post più belli mai letti fin’ora!
    ascella pezzata vade retro!

    ps ma lo sai che mio marito, noto sudone e maniaco delle puzze, quando facevamo macrobiotica sudava ma non puzzava? miracoli dell’alimentazione!

  9. I mezzi pubblici di questi tempi sono un supplizio indescrivibile, non vedo l’ora di andare in ferie solo per respirare aria pulita! Tra quelli che non si lavano per niente e quelli che si profumano troppo (perchè almeno per me è molto fastidioso il profumo forte, in estate bisognerebbe alleggerirlo un pochino!) mi vengono sempre certi mal di testa!

  10. 😀 Mammafelice, hai proprio ragione! Torno ora dal supermercato e mentre facevo compere, tra un’orata e un barattolo di olive, ho pensato: l’estate mi trova sempre un po’ povera e mi butta la pressione a terra, ma almeno non ho l’ascella fetente come certa gente che incrocio tra gli scaffali!

    • ciao! vi leggo sempre e non commento mai… sono timida 🙂
      Ma di fronte a una compagna di sventura non posso tacere: dopo anni di pressione ai minimi
      ( min55-max 80) e dopo aver provato di tutto, persino a partorire ( qualcuno mi aveva detto che sarebbe salita!!!!) … sto meglio!!! Coktail di sali e limone al mattino, bustine rifocillanti la sera… vedo la luce!! Se posso dire le marche, le dico…

      • Certo, puoi dire tutto. E benvenuta!! 🙂

        • grazie! mattino: in un litro d’acqua metto il succo di limone ( uno intero), un cucchiaino di sale grosso integrale, un’altro di basenpulver della pascoe. E’ un mix di sali utili in vari casi di disequilibrio, ma andrebbe bene anche un cucchiaino di bicarbonato. mescolo. Bevo a sorsi con calma. cerco di mangiare molta verdura durante il giorno. La sera dopo cena, una bustina di Guna Basic, un altro preparato tutto naturale pieno di erbe, sali.. e roba varia. altro che roba iper pubblicizzata in farmacia. Sono prodotti naturali che non hanno controindicazioni, e non è poco. provare per credere!

  11. Penso che non solo condividerò e stamperò…ma lo distribuirò sul treno che prendo mattina e sera per andare a lavorare.
    Forse però qualcuno me le darà di santa ragione…

  12. Maremma impestata una volta in un nido nel quale lavoravo ogni tanto veniva una signora…una borsa lavoro .
    che povera io non avevo nulla contro di lei anzi…
    solo che lei non aveva l’acqua calda in casa e amava anche truccarsi…pesantemente…
    in sunto non era tanto pulita…e il comune dove la metteva a far servizio? al nido e spesso in cucina!

  13. Che bell’articolo, brava! Che ne dici se lo stampo e lo infilo sotto alla porta del puzzone mio dirimpettaio?!? Che già d’inverno si sopporta poco, ma in estate …. !!!

  14. stamattina ne ho beccata una al campo estivo..lasciava la scia..un misto di formaggio e uova marce.alle 8 del mattino non si può! ma “il mito” era un ragazzino collega si mio marito, eravamo pure compaesani e quando ero in gravidanza ha voluto un passaggio in macchina. 200 km da incubo. pensa che la segretaria in ufficio spruzzava oust continuamente dirigendolo verso di lui..ma evidentemente era abituato a farsi lavare dalla mamma e quando è andato via di casa marciva… 🙂

  15. troppo forte…e verissimo!

Trackbacks

  1. […] i consigli per essere fresche in estate? E i rimedi naturali […]

  2. […] corso del tempo abbiamo voluto suggerire alcuni rimedi casalinghi, e alcune indicazioni di massima su come tenersi freschi in estate, ma oggi vogliamo indicarvi anche i rimedi ‘medici’ che potrebbero alleviare il vostro […]

Parla alla tua mente

*