Idee per la cameretta dei bambini

Esistono tipiche frasi che una mamma o un papà, prima o poi, pronunceranno una volta nella vita: Vai in camera tua!, oppure: Esci da questa camera!
La vita di famiglia è costellata di questo rapporto schizofrenico con la camera dei bambini/ragazzi: da piccoli ce li spedisci quando non ne puoi più… e da grandi fatichi a tirarli fuori.

E allora perché non dedicare a questa stanza prigione&rifugio un po’ di cure e fantasia?
Sul web è possibile trovare proposte che sanno di leggenda, di fiaba e di avventura

1. Deco-tex Alphabet: iniziamo soft con una proposta di Imaginarium  che trasforma un letto a soppalco o a castello in un regno di fiaba. In pratica un vestito per il letto, come un travestimento di carnevale. E quando ci si stanca basta tirarlo via!

2. Fairy land: Kidrtopolis è una ditta incredibile! Ha trasformato l’arredamento per le camerette in un gigantesco parco giochi. Qui la versione “mondo delle fate”: una nave-letto ricavata in un guscio di noce, campanule per lampadario e un albero per armadio. Non è che ne esiste anche una versione per adulti-pazzi? 😀

3. Capt’n Cook: letto a castello con carrucola e scivolo…così almeno farli scendere dal letto non sarà più un problema…basterà urlare “A terra ciurma!”.

4. Bird nest: questa tenerissima proposta di GrHode mi ricorda molto un’idea di due conoscenti: avendo un’azienda di lavorazione del legno, alla nascita del figlio sbaraccarono la sala da tutto meno che il divano e la TV e ci piazzarono dentro un gigantesco box di due metri per due con dentro materassini e coperte. Fu il regno del loro bimbo per i primi 3 anni di vita. Geniale!

5. Bruonos Traum: un casa sull’albero anche in cameretta? Eccola! Con tanto di canne a coprire il tetto della magione e una carrucola per issare i beni di prima necessità. Letto e rifugio segreto tutto in uno: che volere di più?

6. Shabby bad: infine una proposta da sogno per una sognante principessa. Per dormire cullate dal rollio di una carrozza. Dove saranno i topini?

Ma veniamo ora a un po’ di sana razionalità. Perché lo so che state pensando che nel vostro bilocale con servizi da 70 mq queste meraviglie non ci stanno.
Quindi se lo spazio è poco? Come possiamo fare?

Quando c’è poco spazio

Eccovi quattro proposte davvero interessanti e per nulla banali.

1. Nashville: letti in altezza e sotto tanto spazio per armadio, scrivanie e gioco libero. Una cosa che mi ha sempre affascinato sono le scalette fatte con cassetti nascosti. Qui la camera è in versione decisamente “pink lady”!

2.  Lollisoft:  una bellissima proposta di Clei dove i letti scompaio completamente nel muro liberando lo spazio a terra. Val la pena di scorrere tutte le proposte di questa azienda che ha fatto del “vedo-non-vedo” una filosofia di arredo.

3. La Tana del Lupo: già il nome varrebbe l’acquisto, ma la genialata della scrivania sospesa è davvero il massimo! Certo…io la vedo meglio dalla scuola primaria in avanti (forse perché mia figlia ha ereditato la mia coordinazione pari a zero!), ma da bambina avrei adorato una scrivania “sospesa nel cielo”!

4. Letti con divisorio-libreria: questa è un’idea stupenda di Dielle, perfetta per quando i figli crescono e non vogliono più dividere la stanza…ma un’altra stanza non c’è (e no! anche se rompono non potete metterli a dormire sul terrazzino!). La libreria crea due spazi idealmente separati anche se nello stesso ambiente, così ognuno può fare il malmostoso “a casa sua”.

Insomma, le soluzioni più o meno fantasiose sono molte, ma le cose importanti da ricordare sempre quando arrediamo le stanze dei nostri figli sono poche anche se importanti: che lo spazio non serve solo per dormire e riporre cose ma per essere vissuto sia per lo studio che per il gioco, che i colori sono una meraviglia della natura, che essendo il loro spazio dovremmo metterli in condizioni di potersi “servire da soli” di ciò che li serve, che i materiali e soprattutto colle e vernici debbono essere il più possibile ecocompatibili e atossiche, che devono essere solidamente costruite.

Per il resto dobbiamo fare poco: in fondo è il loro pezzo di mondo privato.

Commenti

  1. Tasto dolente, la cameretta è piccina picciò e attrezzarla per lasciargli più spazio possibile per lui ed i suoi giochi è complicato ma ce la faremo! Intanto urge ridipingerla e sono tentata da quel bellissimo verde della prima foto e mi piacerebbe una soluzione simile a quella del Bruonos Traum, fantastico! Potrei mettere al lavoro gli uomini di casa con il legno!

  2. Lo spazio poco, ma abbiamo risolto con il letto a castello con i gradini che nascondono dei contenitori e un bellissimo giallo girasole, certo sto ancora pagando le rate, ma piano piano….

  3. Prestomamma

    Anche il mio spazio ed il mio budget erano ridotti cosi ho optato per gli stickers murali: sul web ce ne sono tantissimi: io ho acquistato questi della leostickers: la famiglia delle fatine: sono bellissimi e di qualità! hanno dato un tocco di fantasia alla cameretta.

Parla alla tua mente

*