Quando una donna ci dà un taglio

Questo momento doveva arrivare.

Quando avevo avuto la mamma qui da me non avevo fatto altro che ciondolare per casa piagnucolando quanto mi sentissi vecchia e brutta.

Dicevo cose tipo: “Guarda cos’ero quattro anni fa… e guardami adesso!”, oppure “Nel giro di quattro anni (due gravidanze e allattamenti, ndb) sembro invecchiata di più di dieci anni!”

E mia madre ha sentenziato:

“Tagliati i capelli!”

Ci ho rimuginato: negli ultimi due anni avevo fortemente voluto crescerli, spinta dall’idea di una chioma fluente e femminile, senza rendermi minimamente conto di quanto poco fosse adatta al mio stile di vita, una chioma fluente.

Io non ho tempo di tenere in ordine una bella capigliatura. Proprio non ce l’ho e infatti ultimamente andavo sempre in giro con una specie di crocchia più o meno artatamente acconciata.

Bleah.

Poi avevo fatto la grande cavolata di tagliarmi la frangia, con il risultato che avevo un impiccio in più cui prestare attenzioni che non ho il tempo di prestare.

Insomma, una tragedia.

Mettiamoci che il mio stato umorale aveva proprio bisogno di un taglio netto ed eccomi a parlarne con la socia.

Una sera su Skype ci siamo dette: facciamolo!

In fondo quando una ha un taglio così corto e spettinato può davvero uscire come capita… guardatemi, senza censure, appena sveglia e con i capelli… perfetti 😀

Insomma, diciamo che al momento era quello che mi serviva: pratico, spettinato, allegro e… snellente!

Eh sì, perché per quanto si dica che i capelli corti non stanno bene se si è in sovrappeso, a me sembra di aver perso dieci chili in una mattinata… e anche dieci anni d’età. 😛

Spero di riuscire a fare delle belle foto di questi capelli, prima che crescano. Queste sono state fatte Sabato mattina dopo una notte che non vi racconto… non ero truccata e forse neanche perfettamente struccata. Perdonatemi, ma non vedevo l’ora di mostrarveli!

Dimenticavo!

Socia! ADESSO TOCCA A TE!!!

love

c.

Commenti

  1. Il taglio ti dona molto!!

  2. Ma sei bellissima!! Potessi star bene io come te!! A me i capelli corti piacciono un sacco.. e poi invecchiata tu?? Ma dai!! Buona settimana!!! 🙂

  3. ci piaceeee! Questo taglio e questo rosa ti stanno veramente bene!

  4. serenamanontroppo

    Wow! Stai davvero benissimo…Anch’io ho provato più di volta a farli allungare, ma non riesco poi a gestirli e in più mi sono convinta che non mi stiano neppure bene e quindi anch’io già da un po’ sono passata con convinzione al corto, spettinato, maschile e soprattutto facile da gestire!

  5. Stai benissimo! ed è lo stesso ragionamento che ho fatto io quando ho tagliato.
    Però attenta: il taglio corto dà dipendenza! Almeno a me 😉
    Barbaraaaaaaaa! Voglio vederti!

  6. Bellissima!!!
    Certo ci vuole anche un bel viso per poter portare bene un taglio così corto.
    Io con le orecchie a sventola ele occhiaie da panda, oltre altri innumerevoli difetti, non mi ci vedo proprio.
    E poi quando ricrescono come si fa? Non chiedono ancora più tempo di manutenzione, dovendo andare spesso dal parrucchiere? (ti direi da quanto non ci vado io se non temessi di essere bannata 😀 )
    La cosa mi interessa perchè di ‘sti capelli lunghi ne ho piene le scatole, ma trovando a malapena un minuto sparso qua e là per la giornata tempo di andare dal parrucchiere non ne avrei se non una volta l’anno, e forse nemmeno quella…

    • Secondo la mia esperienza (ho capelli indomabili, crespi davanti lisci dietro e mossi in mezzo, insomma un disastro) se li tagli cortissimi non hanno bisogno di nessuna manutenzione particolare e stanno a posto da soli. Diverso se scegli un “corto ma non troppo” o una lunghezza media: in quel caso – a meno che non ce li abbia lisci, del tipo che stanno bene comunque – devi “metterli in forma” con spazzola e phon, o con la piastra, e con qualche prodotto per styling. Quando ricrescono è un po’ come averli “corti ma non troppo” (cioè un po’ uno strazio, insomma!). Comunque per me il corto è stato una sorpresa: meglio del previsto 🙂

    • guarda, secondo me ha ragione ilaria. il cortissimo tipo questo sta bene per un bel po’ e rispetto alla cura e manutenzione quotidiana di un lungo, metterci una tosatina bimestrale al parrucchiere non sara’ la fine del mondo! (per non parlare del fatto che in alcuni casi, persino la macchinetta tagliabarba del marito puo’ fare al caso 😀 )
      il problema sono i corti ma non troppo che, appunto, richiedono quanto se non piu’ impegno quotidianamente per uscire con una testa decente, considerato che non pupi neppure giocarti la carta di riserva della coda al volo.

      • Claudia-cipi

        il mio problema è proprio la spuntatina bimestrale
        la manutenzione quotidiana non credo sarebbe un problema perchè sceglierei comunque un taglio “spettinato”, da mettere in forma con un po’ di acqua e schiuma o gel e le mani (già fatto in passato, circa 15 anni fa)
        forse dovreste tenere conto che ora sono allo stato brado… cioè, l’ultimo taglio dal parrucchiere risale a giugno 2008 e la cura quotidiana del mio capello consiste in una spazzolata alla bell’e-meglio e una coda di cavallo…

        • io sinceramente un passaggio mensile dal parrucchiere lo ritengo una specie di dovere verso me stessa 😀
          in alternativa potrei optare per uno psicoterapeuta, ma credo che mi costerebbe di piu’ 😉

  7. ehhhhhh vabbè, con un fisico e un viso come il tuo, sta bene anche il taglio cortissimo. e tu stai proprio bene. con la mia faccia tonda, sarebbe un disastro.

    • allora socia, parliamone.
      se fai un taglio che ti dia volume, per sventare l’effetto pera, un bel taglio frizzante e un po’ rock ti alleggerisce molto, non scherzo.
      e’ ovvio che non puoi farteli rasati ne’ pensare di portarli alla maschietta col gel appiattiti e la riga laterale, ma un taglio corto e voluminoso, magari osando anche un colorino shock per qualche ciocca… (cosa che io faro’ a breve hohhihiihihi) secondo me ti donerebbe!

  8. Eccolaaaaaaaaaaaaaaaa
    Sapevo che questo giorno sarebbe arrivato 🙂 Del resto, è una politica produttiva: ringiovanimento (apparente ma ci accontentiamo), vita nuova faccia nuova, look nuovo tutta salute, e soprattutto risparmio incalcolabile di tempo e fatica 😀
    E poi, tu con quel visetto e quelle spalle , te lo puoi strapermettere, e sei bellissima, come previsto.
    Un abbraccio, bentornata!

  9. Wow! Stai benissimo!
    Io l’ho fatto a novembre scorso: da lunghissimi a cortissimi senza pensarci troppo. Mi piacevano molto, ma mi sento più me stessa con i capelli lunghi, almeno per ora. Adesso sono nella scomoda fase della ricrescita (e mia madre, tutte le volte che ci vediamo, mi prega di tagliarli di nuovo!).

    • si, quella fase e’ una tragedia: io ci sono stata dentro per due anni (questi ultimi due, esclusi gli ultimi mesi in cui avevo raggiunto la lunghezza coda…) e non credo la affrontero’ di nuovo nei prossimi due…
      ma staremo a vedere, i capelli hanno risvolti che voi umani.. 😀

  10. stai davvero da favola!

  11. Anche io me li sono tagliati settimana scorsa. Un po’ più lunghi dei tuoi ma comunque corti. Appena sono uscita dal parrucchiere ero felicissima, ma al primo lavaggio casalingo… una disperazione! Non mi stanno, non mi piacciono…. Buuuuuaaaahhhh!

  12. Io li porto ancora più corti dei tuoi (sopra) dal 2007, quando ho visto “Fino all’ultimo respiro” e mi sono innamorata di Jean Seberg. Non mi sono mai pentita, l’unico “problema” è che, da quando sono cominciati i capelli bianchi, ho dovuto optare per una tinta coprente scura (sono una ex bionda naturale e normalmente portavo i colpi di sole) perchè il biondo c.d. naturale delle tinture fa signora di mezza età e i colpi di sole fanno macchia di leopardo. In effetti, essendo una decina di chili sovrappeso, a volte mi chiedo se un po’ di volume sulla testa la renderebbe più proporzionata al resto del corpo (soprattutto ai fianchi). Però il corto è comodo, secondo me mi dona, e son troppo pigra per acconciarmi continuamente i capelli. Quindi evviva la tua scelta, tra l’altro stai benissimo!

    • mammamia hai citato uno dei miei film cult!
      ecco quel modello secondo me puo’ fare l’effetto che dici… un po’ a pera se hai i fianchi abbondanti come li ho anche io.
      pero’ hai ragione, e’ troppo intrigante quel taglio!!!

  13. Stessi pensieri desolati, stesso malumore dilagante, stessa idea, solo che io ho optato per un caschetto appena sotto l’orecchio che mi ha tolto cinque anni e qualche chilo.
    la bimaternità ci fa osare!!! 🙂

    • nuvole!
      non sai da quanto volevo venire a torvarti per sapere come va a te…
      ma hai visto, non riesco neanche ad aggiornare il mio blog!
      come stai?
      io piu’ che osare, cerco di sopravvivere…

      • Anch’io arranco un po’, ad essere sincera, nonostante la nana sia abbastanza tranquilla.
        comunque secondo me è proprio il tuo taglio, questo qua.

        magari ci sentiamo per organizzare qualcosa nell’afa romana 😉

  14. ..il taglio corto è perfetto…io mi sono convertita l’anno scorso (ahimè a fine estate) e da allora taglio sempre di più!! Vai CAIA non tornerai più indietro!! :)))

  15. bellissimi!!!!
    pure io li ho fatti così quando avevo la belva sui 2 anni, che da noi i terrible twos sono stati più tosti della gestione del neonato (pure considerando che io lavoravo – e lavoro – full time!!!)
    e di pensare ai capelli non avevo il tempo!
    stai benissimo peraltro!

  16. stai benissimo complimentiiiii…io è da molto che ci sto pensando avevo già provato, in varie fasi della mia vita a tagliarli da sotto il sedere a 5/7 cm….ma stavolta proprio non riesco a decidermi e sono pure stufa di vedermi con la coda o le pinze….mmmmmmm

    • mmmmmm
      in questo momento di entusiasmo non posso che dirti: vaaaaaaaaiiiiiiiiii
      DACCI UN TAGLIO!!!
      ma so anche che devi sentirlo da dentro, soprattutto perche’ tu li hai veramente lunghi.

  17. Bellissima Caia!
    I tagli corti hanno sempre personalità e da sempre penso che chi ha un bel viso come il tuo dovrebbe votarsi sempre al corto: Halle Berry/Sharon Stone docet!

  18. evviva!
    ti stanno benissimo!
    🙂

    io, dopo aver provato dal supercorto al superlungo ho deciso che per il mio viso e il mio stile di vita…long is better…
    il mio viso infatti è molto lungo e ho un naso importante, insomma, non ho dei bei lineamenti, quindi i capelli mi stanno meglio lunghi..e poi, contrariamente al resto del mondo, i capelli corti mi danno subito 10 anni di più!!!

    non mi stava malissimo un semi corto scalato, alla meg ryan parlandone da viva insomma, ma quello è un taglio maledetto che appena cresce diventa una schifezza ingestibile da una laureata come me (chi è laureato è infatti notoriamente incapace di attività manuali! 😛 mettici poi che sono bionda naturale…) e i miei capelli sono tendenti al crespo, quindi se sono lunghi stanno abbastanza fermi, da corti vanno ognuno per conto suo (io ho sul serio una ciocca riccia, una ondulata, una liscia…una meraviglia)

    certo, con il casco del motorino il lungo piastrato soffre, ma non credo esista un taglio a prova di casco della moto….

    ma il bello dei capelli è che crescono e si possono fare tutti gli esperimenti che si vogliono con le lunghezze, mica è un tatuaggio!

    🙂

    • ben detto!
      ma questa volta sicuramente me li terro’ cosi per un po’… ho bisogno di un po’ di respiro
      e poi adesso parto per il mare e credo che short is better
      ma come detto altrove non pongo limiti al futuro 😉

      • dopo il mare i miei capelli DEVONO essere tagliati..
        essendo biondi, le punte assumono quella bella secchezza tipo paglia che se passa una mucca mi tira un morso scambiando la mia testa per il suo fieno….
        🙂

Trackbacks

  1. […] quando mi sono tagliata i capelli la mia vita è cambiata in […]

  2. […] Leggi la sua testimonianza: quando una donna ci dà un taglio. […]

Parla alla tua mente

*