Rimedi naturali doposole

I rimedi naturali doposole

Vi ricordate di proteggere la pelle dopo l’esposizione al sole?

Ecco due ricette semplicissime preparate con ingredienti di facile reperibilità, per aiutare la pelle ‘scaldata’ dai raggi solari.

 

Oleolito di iperico

Ingredienti

per circa ½ litro di oleolito:

2 tazze colme di cimette fiorite di iperico
½ litro di olio extravergine di oliva

 

01. Mettete l’iperico, senza schiacciarlo, in un barattolo di vetro dotato di coperchio ermetico, coprite con l’olio e chiudete il barattolo.

02. Esponete al sole (ad esempio il davanzale di una finestra) per 30 giorni. Una volta al giorno scuotete il barattolo. Dopo due o tre settimane l’olio assumerà un bellissimo colore rosso rubino.

03. Filtrate l’olio passandolo attraverso una tela leggera, ad esempio un pezzo ricavato da un vecchio lenzuolo. Non spremete il residuo, ma lasciatelo scolare a lungo (almeno un’ora).

04. Conservare in una bottiglia di vetro scuro, in un luogo fresco e al buio.

L’oleolito di iperico è un formidabile alleato della pelle: è perfetto per fare creme antirughe, lozioni doposole e come olio detergente idratante per il viso.

Ha una spiccata azione stimolante, riscladante, cicatrizzante, rivitalizzante; eccellente come lenitivo doposole, non va però usato prima di esporsi al sole perchè ha un effetto fotosensibilizzante, cioè durante l’esposizione al sole rende la pelle più sensibile agli effetti dannosi delle radiazioni.

 

Gel doposole ai semi di lino

Ingredienti

per circa 250ml di gel:

250 ml di acqua
1 cucchiaio colmo di semi di lino
1 cucchiaio di oleolito di iperico
15 gocce di olio essenziale di finocchio

 

01. La sera mettete a bagno i semi di lino nell’acqua, coperti. Il giorno dopo mettet al fuoco i semi con la loro acqua, portate a ebollizione, abbassate il fuoco e fate cuocere per 5 minuti. Spegnete, coprite e lasciate intiepidire.

02. Aggiungete l’olio e frullate tutto alla massima velocità per un paio di minuti. Aggiungete l’olio essenziale e frullate ancora.

03. Filtrate il composto passandolo attraverso una garza e spremendo bene il residuo. Versate in una vaschetta per fare i cubetti di ghiaccio, coprite con della pellicola per alimenti e mettete nel congelatore.

04. Quando i cubetti sono solidi chiudeteli in un sacchetto di plastica. Si conserva nel congelatore per 5 o 6 mesi. Se non volete congelare il gel, potete conservarlo per 3 o 4 giorni in frigorifero, in un barattolo chiuso.

Fate scongelare un cubetto, quindi applicate il gel ancora freddo sulla pelle massaggiando delicatamente.

Lenitivo e rinfrescante, si applica alla sera, dopo la doccia o il bagno.

 

(tratto da: Cosmesi naturale pratica, Francesca Marotta, I libri di Gaia)

Trackbacks

  1. […] more here: Rimedi naturali doposole | Trashic Questo articolo è stato pubblicato in mal di testa e taggato come mal di testa rimedi il giugno […]

Parla alla tua mente

*