La sauna facciale per la pulizia del viso

sauna-facciale-punti-neri

Tra le mie varie ossessioni, c’è anche quella per i punti neri: mi sto esercitando nell’eccidio di massa di quei fastidiosi, odiosi e grassocci punti neri, perché il mio sogno è avere un naso liscio (e sopracciglia perfette, ovviamente).

Così mi sono fatta regalare da Nestore la sauna facciale per potermi fare la pulizia del viso a casa, senza più massacrarmi il naso, con conseguente deturpazione del viso per giorni e giorni dopo la spremitura manuale: praticamente col vecchio metodo spremevo i punti neri e poi mi restavano le crosticine o gli arrossamenti, che sparivano praticamente quando era di nuovo ora di ricominciare a spremere.
Era un circolo vizioso.

Questo è stato il mio regalo di compleanno (che era ad Aprile, ndr).
Nestore ha avuto tempo di comprarmelo a Giugno, dopo serie minacce:
– O mi compri la sauna facciale prima del Social Family Day, o io mi compro una borsa a pesce!  😉
Ah, no, scusate:
– O mi compri la sauna facciale prima del Social Family Day, o io chiedo il divorzio!

Quindi, tre giorni prima del Social Family Day, io ero lì con la mia vaporella facciale, a spremermi i punti neri, sperando che questo non mi arrossasse il naso proprio per l’evento, tra una minaccia di morte e un insulto grave al mio dolce consorte.

Mi sono fatta comprare la sauna facciale della Joy Care. Ora, dovete sapere che io ho un debole per la Joy Care. Possiedo un loro omogeneizzatore meraviglioso che ho acquistato alla nascita di Dafne e che funziona ancora divinamente, con il quale faccio tutte le mie adorate salsine, e che non mi abbandona mai. E’ indistruttibile, e trita in modo perfetto. Credo sia la versione precedente del nuovo omogeneizzatore compatto, perché il mio è giallo. Ma ve lo dico solo per dovere di cronaca.

Dunque, quando ho visto che la Joy Care aveva prodotto anche la sauna facciale, e che per giunta la suddetta sauna era di colore viola (che chic) e aveva anche l’apposito attrezzo per aromaterapia… ho deciso che sarebbe stata mia! L’ho acquistata da Eprice, che è il mio sito di fiducia per tutti gli acquisti online di elettronica, che tra l’altro ha un punto di ritiro merci proprio vicino al nostro ufficio, e dunque ci fa diventare a kilometro zero. Costa 22eur, quindi abbordabilissima.

Ecco le caratteristiche tecniche:

Maschera trattamento viso con regolazione della fuoriuscita di vapore
Box per aromaterapia (olii ed essenze)
Accessorio per trattamento localizzato: zona naso e bocca.
Tasto ON/OFF con regolazione di due livelli di potenza
Indicatore luminoso di funzionamento
Misurino dosatore per agevolare il riempimento
Serbatoio in lega di alluminio rivestito in teflon per alte temperature
Potenza 80-100Watt
Alimentazione:110-240V 50/60Hz

E’ fantastica. Non mi capacito di come ho potuto sopravvivere senza fino a 36 anni. Apre i pori in modo delicato, ma li apre per davvero. A quel punto, un bel cerotto anti punti neri rimuove davvero in modo efficace tutte le impurità. Poi un piccolo secondo giro di sauna facciale per terminare con la spremitura manuale, e il naso diventa bellissimo.

Si usa con moderazione: 10-15 minuti per volta, e al massimo una volta a settimana. Ma vi assicuro che già una volta ogni quindici giorni è già sufficiente, perché il naso resta pulito per diverso tempo, e la pelle molto levigata.

Io la promuovo: una piccola coccola in più, semplice da usare, poco costosa.
Un buon modo per volersi bene.

 

Commenti

  1. mi hai fatto quasi venir voglia di comprarla….
    noooooooooooo nn posso fare altri acquisti…
    è che tu ne parli cosi bene….:P

Trackbacks

  1. […] neri: cerchiamo di non ‘spremere’ i punti neri ogni settimana, ma piuttosto alterniamo una pulizia profonda all’uso dei cerotti per punti […]

  2. […] al calore: possiamo quindi procedere a strizzare i nostri punti neri! Possiamo anche dotarci di sauna facciale elettrica, […]

Parla alla tua mente

*