Lo Store dei giocattoli Quercetti

I giocattoli Quercetti
Non conoscere Quercetti è pressoché impossibile: la sua storia affonda le radici negli anni Cinquanta, quando Alessandro Quercetti proprio nel 1950 fondò l’azienda dedicandosi con passione alla costruzione di giocattoli come oggetti unici, fatti con grande cura e dedizione in ogni fase della produzione.

Dal primo cavallino a motore con cavaliere – Galoppa – ogni successivo decennio è stato caratterizzato dalla creazione di giochi pensati ‘a misura di bambino’, vicini alle realtà storiche e tesi a svilupparne le capacità intellettuali e manuali, stimolando e sollecitando creatività, ragionamenti e scoperte.

Per Quercetti giocare è da sempre imparare, crescere e confrontarsi.

Ad esempio negli anni Sessanta nasce Tor: un missile da lanciare con la fionda ad elastico capace di raggiungere i cento metri di altezza.

I giochi storici di Quercetti

Agli inizi degli anni Settanta sono i giochi magnetici la novità che solletica la curiosità dei bambini, mentre gli anni Ottanta segnano il primo avvicinamento educativo verso le tecnologie in divenire con Rami – che avvicina i bambini al linguaggio dell’informatica – e Pallino dove, con immagini realistiche o grafiche di palline colorate, si insegnano i colori stabilendo un primo contatto con la computer grafica.

Con il nuovo secolo le proposte di Quercetti si arricchiscono di Skyrail ovvero una pista da costruire assemblando prima una struttura a torre e poi allestendo con fantasia i percorsi con le rotaie a sbalzo, sostenuti dai cavi regolabili, dove far scorrere le biglie…

Tante idee, per giocare e scoprire mettendo alla prova i bambini, aiutandoli nel meraviglioso gioco della scoperta del mondo. Qualche mese fa ne abbiamo scritto su Trashic in occasione del ‘Children’s tour‘, il salone delle vacanze per i bambini fino ai 14 anni.

Oggi è anche più facile scoprire e rintracciare le novità e tutti i giochi grazie ai Social Network e Quercetti ha puntato proprio sulle principali piattaforme sociali – Facebook, Twitter e YouTube – per avvicinarsi sempre di più alle realtà delle famiglie e dei bambini.

Lo store di Quercetti
Su YouTube potete trovare diversi video che presentano i giocattoli più famosi dell’azienda in maniera divertente e ludica.

Mentre nella fan page su Facebook si parla del meraviglioso mondo del gioco e dei bambini, ma anche di sicurezza e Made in Italy, ma è soprattutto un luogo di interazione tra appassionati dei giochi Quercetti vecchi e nuovi, neo genitori, insegnanti e aziende.

Infine anche attraverso Twitter è possibile rimanere aggiornati sulle novità dell’azienda, interagire e scambiare idee, opinioni e consigli.

Attenzione! Se pensate di seguire Quercetti su Facebook c’è una bella sorpresa: i nuovi fan hanno diritto ad un buono sconto di 5 o 10 euro, spendibile nello Store. Cosa aspettate?

Parla alla tua mente

*