Storia di una cicciona che voleva cambiare il mondo

storia-di-una-cicciona

Volevo cambiare il mondo, ma ho sempre chiesto il permesso. Prima di cambiare il mondo, ho cercato di cambiare me stessa. Certe volte credo di aver fatto un discreto casino.

La prima parte della mia vita è stata costellata da varie infelicità: la violenza familiare, gli abusi, l’anoressia, poi il cambio di rotta che mi ha portata alla bulimia e al binge. Poi quel libro è finito, come un Antico Testamento (senza offesa, eh). Ci ho messo un lucchetto, ho disimparato le cose che avevo imparato a memoria, ho cambiato numero di telefono, ho cambiato città. Ho cambiato vita. Ma, soprattutto:

Ho cambiato me stessa.

Nel Nuovo testamento, nel libro secondo della mia vita, avevo pensato di cambiare il mondo. Sono una persona di carattere, una tosta, sono anche un po’ cinica e stronza. Non ho mai pensato fosse faticoso cambiare il mondo: se io volessi, potrei farlo ad occhi chiusi.

Ma non ho più voglia di dire agli altri che ci sono le Persone.
Non ho più voglia di andare alla festa e cercare di entrare nel gruppo di quelli fighi, di quelli che ballano in mezzo alla pista, di quelli che ci sono loro, e poi ci siamo noi.

La verità è che io sono una cicciona innamorata di se stessa.
Non posso più entrare nel gruppo ‘di quelli che’, perché io mi piaccio, mi sto simpatica, e penso pure che in Italia ho inventato un bel modo di lavorare in Rete e ho una mia azienda che dà lavoro ad altre mamme. E mi sento figa.

Quindi, facciamo così. Facciamo i due gruppi. Quelli fighi, che io continuerò ad ammirare come quell’adolescente che ascoltava i Take That. E poi ci siamo noi, quelli freak, quelli che hanno il naso storto, il culo grosso, i denti da coniglio, l’alluce valgo.

Non sono mai stata più felice di così. 
Biasimatemi, ma in questa pelle di cicciona io mi sento bene. Da quando c’è Trashic ho imparato a sentirmi bella, ho comprato dei vestiti, mi trucco, mi compro le borse gialle a forma di pesce.

piedi-ciccioni

Voglio essere una cicciona, perché sono davvero bella.
E questa ciccia dice tutto di me: delle mie follie, della mia vanità, dei miei errori.

E non ne faccio un’apologia, non sto scrivendo l’elogio del colesterolo. Non sto suggerendo a nessuno di morire presto a causa della ciccia.
Voglio solo dire che finalmente mi sento me stessa, e sono completa, e quando mi guardo, riconosco me stessa dentro lo specchio.

Per questo io la vita me la mangio a morsi, e non ci sarà mai nessun altro, nella mia vita, a impedirmi di godere di me stessa come adesso.  Non lo permetterò mai più a nessuno.

(Ho rubato la foto a ManagerDiMeStessa, che ringrazio)

Commenti

  1. Leggerò dopo questo i commenti di tutti, ma solo per non perdere il filo.
    Voglio ringraziare tutta la tua storia perché ti ha portata fin qua, e ad essere quella che sei: una di cui molte altre donne non possono fare a meno.
    Sei la mela al giorno per la salute mentale di molte, credimi.
    Io, almeno, posso dire che leggendoti ho trovato la spinta per fare molto, per accettare molto, e soprattutto per guardarmi allo specchio (esteriore e interiore) con maggiore serenità.
    Senza retorica, col cuore in mano, è così.
    Un abbraccio……anche se probabilmente non riuscirei ad abbracciarti tutta insieme 😛 😀 😀

  2. PaolaeMargherita

    Ti seguo da un pò, mi piace girellare in questo sito che parla di moda in maniera informale. E di altro anche, spesso trovando spunti di riflessione e consigi utili.
    Mi piace quello che hai scritto, per due motivi.
    Il primo è che, vivaddio, nella società nella quale viviamo deve diventare l’unico modo di pensare di ciascuno che l’aspetto esteriore debba contare limitatamente a quanta serenità, gioia, positività di trasmette. Tu sei cicciottella? Beh, io ho 45 anni, ho fatto tre figli e due purtroppo non sono arrivati, sono magra e faccio tanto sport. Anche io quando mi guardo allo specchio mi piaccio, e molto, non certo perchè sia magra ed atletica ma perchè SONO IO. Come te, anche io mi piaccio, ma non per la pelle che abito, come direbbe Almodovar. Nel senso, ci stò bene in questa pelle, ma non sono questo abito che porto. Faccio sport non per essere magra, ma perchè mi fà stare bene prima nello spirito. Nonostante l’età ed il fatto che vada a correre con ragazzi che hanno la metà dei miei anni..ma io non ci faccio caso, siamo tutti lì a fare sport. Siamo tutti uguali.
    Ed il secondo motivo è che ci sei arrivata, quindi sono contenta per te. E l’espressione che hai sul viso nella foto, lo dimostra. Quello che dici lo dimostra.
    E mi dispiace per tutte le persone, soprattutto donne, che non hanno questa serenità e questo equilibrio. Donne che non stanno bene nella pelle che abitano, che si vogliono cambiare, quasi che cambiando l’aspetto esteriore possano cambiare anche quello interiore.
    Bene, mi piace leggere messaggi come questo e spero che this way of thinking possa diventare patrimonio di tutti.

  3. maria letizia

    Salve a tutti sono nuova di qui. Io non son brava a allegare foto annesse ma adoro le borse originali e mi piace questo sito.
    Ho comprato la teiera su tuttocostumi.it, ma trovo stupenda quella verde. Il pesce mi piace ma più piccolo. Ho 40 borse, la maggior parte pagate poco se no uscirei dai negozi in mutande per la mia mania-ossessione :). Ho il gatto, il fiore, l’automobile ( presa in giro …bancarelle) la chitarra di carpisa, il cubo di rubik, e di Braccialini solo un paio e prese in saldo…troppo onerose. Il mio prossimo obiettivo? l’innaffiatoio rosa…..Su asos trovo interessanti le pochette paparazzi e ho acuistato la pochette a forma di libro e di stella e se amate le pochette e volete risparmiar vi consiglio light in box . Su masala shop sono incappata di recente e c’è anche la borsa a forma di divano e di torta!!! per ora ho preso il ferro da stiro …:)
    ps. Mammafelice hai scritto delle cose profonde e giuste. Io personalmente non ho vissuto quello che hai vissuto tu, comunque sono in sovrappeso, sono stressata perche ho problemi seri a lavoro e credo che solo dopo che si sistemano alcune cose della mia vita avro’ coraggio e voglia e tenacia di far la dieta. Alcuni mi chiedono se sono incinta e quasi mi voglion ceder il posto sull autobus 🙂 invece no, ho la pancia perche mangio, punto. E sono lunatica con me stessa…a volte mi vedo bella , a volte meno, ma di sicuro sono simpatica e ironica e l’ironia è molto importante per andare avanti nella vita!!! In bocca al lupo per tutto!!! ciao

    • maria letizia

      precisazione: light in the box son cineserie che a volte ti fan pagare la dogana. Finora quindi i siti piu affidabili sono asos e yhoox.com….oppure mi affido al classico ebay. Mi son innammorata delle borse kontessa..che ne pensi mammafelice, ti piacciono???quella a forma di fragola è introvabile ma tutta la linea è bella…salve a tutti

  4. Che meraviglia!
    Spero di riuscire un giorno a scrivere le stesse cose….

Parla alla tua mente

*