Come indossare il pareo. L’abito a vestaglia

Molti anni fa sono stata in Polinesia, patria dei pareo che vestono le donne in ogni momento del giorno e dell’anno.

Quelle meravigliose donne mulatte, con nerissimi capelli di seta riescono a fare meraviglie con un rettangolo di stoffa.

E anche se io ero ancora giovane e inesperta, avevo già una spiccata curiosità verso tutto ciò che si può indossare, così durante una gita in una piccola boutique di pareo (una minuscola capanna di paglia piena zeppa di meraviglie dipinte a mano) mi sono addirittura offerta come modella per permettere alla commerciante di mostrare al nostro gruppo di donne come annodare i pareo in mille modi in base alle necessità.

Oggi ve ne mostro uno, quello che uso di più, ma presto ve ne farò vedere qualcun altro.

Quello che vedete in foto è un pareo rettangolare, annodato per formare una specie di vestaglietta da incrociare davanti e rincalzare nel costume sull’anca appena usciti dal mare per raggiungere il bar, oppure da chiudere con una vera e propria cinturina per “vestirci” nei tragitti casa-mare/mare-casa.

Esecuzione.

Piegare a metà il pareo, dal lato lungo.

Fare un piccolo nodo con un angolo e una piccola porzione di tessuto in prossimità della nostra ideale metà.

Fare altrettanto nell’altra ideale metà.

Avremo creato le due aperture per le braccia.

La nostra “vestaglietta” è pronta per essere indossata!

Commenti

  1. Geniale! Io adoro i pareo, ne ho un sacco ma ho dimenticato un sacco di trucchetti che mettevano in opera le donne del campeggio anni anni fa! Negli ’80s non c’era donna di campeggio che non avesse un pareo-vestito, un pareo-gonnellina…ottima idea anche per la valigia!risparmi spazio e hai versatilità!

    Chi era la blogger che ne consigliava addirittura la misura ideale? Aiuten!

    • sinceramente non lo so
      comunque io ho pareo comprati ovunque e di diverse misure, dagli ambulanti in spiaggia ai negozi, e ovviamente nelle botteghe di souvenirs di tutti i posti di mare!
      la settimana prossima vi racconto un altro modo per usarlo a gonna… e addirittura a pantalone 😉

  2. Geniale!!! Devo assolutamente procurarmi un pareo…

    • bene, allora vuol dire che la spiegazione si capisce… 😀
      non sono abituata a scrivere post di questo genere e temevo che la spiegazione non risultasse chiara benche’ la procedura sia piuttosto semplice!

  3. :O

  4. …ma carinissimo!

  5. io amo i pareo, ma non li so indossare, quindi li uso…al posto dell’asciugamano sul lettino…

    ora ci proverò a farmi la vestaglietta, mi piace un sacco (anche perchè ne ho un paio belli ceh mi spiace usare come salvietta…)

    🙂

  6. Ora che ci penso. Questa estate in Turchia ho preso due teli a righe molto belli, secondo me. Leggerissimi di cotone ma straordinari perchè sono quelli che loro usano come asciugamani per hammam! Quindi hanno anche un potere asciugante fantastico! Li ho usati un paio di volte come vestitino, ma proverò sicuramente in questa versione.

    Quando ci ritorno ne compro uno stock e li regalo!

  7. Claudia-cipi

    ihihihihih scusa, mi sto immaginando incastrata in un pareo tra nodi e stoffa che non basta, ihihihihihih
    no, vabbè, cerco di tornare seria: il pareo a me arriva giusto giusto a fare un nodino sul fianco, lasciando scoperta una bella fetta di coscia, quindi non credo di poter realizzare un abitino del genere a meno di non crearmi anche un pareo su misura.
    Però immaginarmi nell’impresa mi diverte. 😀

    • della serie facciamo di necessita’ virtu’: che ne pensi di legare insieme due pareo con fantasie diverse, ma abbinabili?
      potresti ricreare questo modello col doppio della stoffa o per esempio utilizzarne uno da una parte e uno dall’altra: leghi dalla parte lunga i due angoli e te lo metti a tracolla, fai lo stesso con l’altro sull’altra spalla… bisogna solo capire se essendo molto alta poi ti sta troppo corto.

  8. tu porteresti bene anche un sacco vuoto delle patate!

  9. GENIALE!!!!!

  10. Boh! Ho provato ma mi si strozza l’ascella… Devo trovare un pareo più grande. E dire che mi sono rimasti “solo” 10 kg in più da quest’ultima gravidanza!
    Provo con il lenzuolo del letto? Comincio col singolo, se butta male passo al matrimoniale 😉

    • ahhaha ma ddaaaaiiii
      prova con un pareo un po’ piu’ grande
      io ne ho di diverse misure
      in genere quelli con quei ciuffetti finali, tipo questo delle foto, sono piu’ grandi, mentre quelli solo bordati sono in misure anche piu’ piccoline che stanno a mala pena attorno ai fianchi

  11. Caia quando torni?

Trackbacks

  1. […] Io al mare non posso rinunciare al pareo, capo semplice e versatile che annodato secondo fantasia si trasforma in quello che vogliamo. […]

Parla alla tua mente

*