Libro per bambini: La guerra degli scoiattoli

Libro per bambini La guerra degli scoiattoli

‘La guerra degli scoiattoli’ di Carla Ciccoli, con illustrazioni di Desideria Giucciardini (Piemme, pag.140, euro 11) ha vinto il premio ‘Il battello a vapore 2011’ come miglior autore.

Ciccoli , romana del’79, è una psicologa dell’infanzia mentre Desideria Guicciardini disegna da vent’anni con passione e grande attenzione. Il connubio è dunque decisamente efficace.

L’autrice racconta con grazia e semplicità la storia di uno scoiattolo che deve affrontare una realtà complessa: siamo nell’Inghilterra di fine Ottocento, un momento cruciale per la storia degli scoiattoli grigi che arrivano per la prima volta a Londra, esattamente ad Hyde Park.

Naturalmente non mancano i problemi e le incomprensioni tra differenti specie di scoiattoli, in più il protagonista – lo scoiattolino Lenny – deve affrontare un percorso di scoperta e chiarimento del suo passato dopo essere stato lasciato a una coppia di piccioni viaggiatori quando era appena nato.

Una storia che ha echi importanti, a sfiorare grandi tematiche come la famiglia, l’abbandono, l’amicizia, l’affetto, le guerre. Ciò nonostante resta una narrazione delicata, che prende per mano i bambini e li accompagna tra dialoghi, colpi di scena quanto luoghi proposti con tratteggi semplici e chiari.

Decisamente di grande aiuto, per la ‘soavità’ di questo libro, le illustrazioni di Guicciardini, che vengono inserite periodicamente tra le pagine: si tratta di disegni tesi a uno stile minimale, quasi stilizzati ma dove i volti e i dettagli sono vividi e intensi.

Per i bambini le storie sono molto importanti, se raccontate con l’intento di porsi alla ‘loro altezza’: diventano un veicolo di informazioni, riflessioni, e mondi quanto un modo per stimolare la fantasia, l’immaginazione e i naturali tratti caratteriali che si stanno formando e rafforzando.

L’associazione tra testo scritto e immagini è ormai tradizionalmente noto nei libri per i bimbi molto piccoli, nella fascia d’età 0-5 anni in quanto nel primo approccio con i libri e le storie è importante che entrino in gioco tutte le possibili variabili che i bimbi molto piccoli possono sperimentare dunque il tatto, la vista, l’ascolto e le prime parole scritte.

In realtà, ormai da diversi anni, molte collane editoriali per bambini più grandi, che frequentano la scuola primaria ad esempio, dunque dai 6/7 anni in su, hanno mantenuto il legame stretto tra narrazione e immagini, proponendo storie raccontate con grande attenzione alle necessità dei lettori – e dunque rapportate al loro sviluppo, tenendo conto delle capacità, la crescita in corso e il linguaggio come fa Carla Ciccoli – associandole a illustrazioni mirate, anch’esse il più possibile legate alla storia quanto a chi le osserverà.

Il centro di progetti editoriali come questo restano i bambini e, sebbene non mancano le statistiche a ricordarci che gli italiani leggono poco e male, i libri che raccontano mostrando, proponendo riflessioni e immaginazioni sono ancora grandi strumenti per far crescere i nostri figli mentre apprendono a scuola le basi delle principali materie quanto in seguito, nel proseguimento del loro percorso scolastico.

Questo libro è consigliato ai bambini dagli 8 anni, sebbene la grandezza dei caratteri, le illustrazioni e l’approccio lo rendono adatto anche a bimbi più piccoli magari affiancati dai genitori che possono correggere eventuali errori nella lettura quanto commentare.

Decisamente un bel regalo sia che si tratti ad esempio di un amichetto di vostro figlio – non si fa di certo brutta figura – quanto un modo per coinvolgere i bambini in una lettura leggera ma intensa, anche se siamo in vacanza ad esempio, facendogliene leggere alcune pagine al giorno si può solleticare la loro fantasia col vantaggio che il libro lo potete portare ovunque, in spiaggia, in macchina, in gita, a un picnic, dai nonni…

La scheda del libro sul sito dell’editore.

Parla alla tua mente

*