Rimedi naturali contro l’insonnia

rimedi-naturali-insonnia

In estate si può soffrire d insonnia per molti motivi: principalmente per il caldo intenso, che ci innervosisce e ci fa stare male, ma di conseguenza anche per disturbi correlati alla perdita di liquidi e sali minerali, che provocano dolore e fastidio in tutto il corpo, e un senso di agitazione e frustrazione.

Riposare bene invece è importantissimo, ed è inutile ribadirlo, soprattutto individuando ed affrontando le cause della nostra insonnia:

Rumori o fastidi: come la tosse, il compagno o la compagna che russano, i rumori della strada se dormiamo con le finestre aperte. In questi casi, possiamo adottare alcune semplici strategie: per esempio chiudere le finestre, dormire in stanze separate, cercare di curare le cause che provocano questi disturbi notturni.

Il caldo o il freddo: sfatiamo il mito dell’aria condizionata o climatizzata che farebbero male. Non è vero. Molto più salutare soggiornare in un ambiente fresco e non eccessivamente umido, piuttosto che soggiornare in un ambiente dove caldo e umidità ci provocano fastidio, sudorazione, nervosismo e stanchezza cronica, oltre che problemi di abbassamento di pressione o colpi di calore improvvisi. Valutate di risparmiare per poter installare un condizionatore o climatizzatore la prossima estate almeno nelle camere da letto, tenendo la temperatura tra i 24-25 gradi. E’ sufficiente tenere la camera fresca anche ad una temperatura così alta, mentre non è salutare abbassare la temperatura al di sotto dei 19-21 gradi.

Sostante eccitanti: caffè e the possono in alcuni casi portare una lieve o moderata insonnia, ma anche la nicotina contenuta nelle sigarette. Ma anche una cena troppo pesante e indigesta. Eccitante può essere anche la televisione, o il computer: prima di andare a dormire bisognerebbe riuscire a staccarsi per un paio di ore dagli strumenti tecnologici, e magari dedicarsi alla lettura di un libro o un’attività rilassante.

Rimedi naturali contro l’insonnia

Esistono numerose piante che favoriscono il sonno.
In particolare la valeriana, che può anche essere assunta in compresse, che vengono vendute in farmacia o nei supermercati.
Ma anche la passiflora, la melissa, il tiglio, la nota camomilla.

Una tisana rilassante, la sera, può darci il giusto relax prima di addormentarci, anche se ha un effetto blando contro l’insonnia radicata e cronica. Vi aiuterà anche a reidratarvi bene, riequilibrando anche i liquidi dell’organismo e i sali minerali necessari al vostro benessere.

Se l’insonnia vi procura anche nervosismo e mal di testa, provate anche le proprietà della lavanda: due gocce di olio essenziale spalmate sulle tempie, o dietro le orecchie, vi doneranno un piacevole relax e la giusta calma per un buon riposo. Cercate di andare a dormire tutte le sere alla stessa ora, per abituare il vostro organismo a un corretto ritmo sonno-veglia e ricorrete ai medicinali solo quando strettamente necessario.

Il buon riposo parte innanzi tutto dalla vostra capacità di diminuire lo stress della giornata!

Parla alla tua mente

*