Arredare con i quadri

Arredare con i quadri
Può capitare che quando andiamo a creare la nostra casa lasciamo tutti i muri bianchi per il timore di stancarci presto di un certo colore. Un buon compromesso può essere quello di usare i quadri per “arredare le pareti”.

Ci sono alcune regole base che vi suggerisco di considerare per una buona riuscita quando si vanno a posizionare quadri alle pareti:

  • i quadri più grandi vanno appesi sopra i più piccoli;
  • girare i ritratti uno verso l’altro o verso un quadro centrale;
  • se si sceglie una composizione libera è meglio prediligere quadri con lo stesso soggetto, dello stesso autore o della stessa corrente artistica;
  • le immagini più scure vanno più vicine alla luce rispetto a quelle chiare;
  • la distanza fra i quadri non deve essere esagerata e soprattutto deve essere uniforme;
  • non appendete i quadri troppo in alto ma appena sopra la linea degli occhi.

Ora vi segnalo alcune proposte sulle possibili composizioni di quadri o fotografie e anche alcuni esempi di composizioni particolari:

01. La più classica delle composizioni è quella in cui i quadri sono disposti nei quattro quadranti formati da una croce immaginaria. Come i bracci di una croce, i quadri non saranno uniformemente disposti nei quadranti, ma i due più bassi saranno utilizzati per i quadri più allungati o per le composizioni più “a discesa” mentre nelle due parti alte metteremo meno pezzi e con forma più larga che alta;

02. La disposizione a quadrato con tutti i pezzi equidistanti e possibilmente delle stesse dimensioni è perfetta per i quadri o le fotografie che appartengono a una stessa serie, come ad esempio le stampe tematiche, gli erbari, e così via;

03. Lo schema centripeto prevede che tutta la composizione ruoti attorno ad un’opera centrale di maggiori dimensioni contornata da altre più piccole. Si possono scegliere sia temi diversi per l’opera centrale e le periferiche, sia un unico tema o un unico stile oppure ancora un autore;

04. In questo articolo di ArchitettArte troviamo diverse idee per la disposizione dei quadri: quella rettangolare ideale per contenere in uno spazio definito molti tipi diversi di quadri, una variante della composizione centripeta che si sviluppa non intorno all’opera in sé ma alla sua cornice che deve essere molto ‘importante’, le composizioni a linea laterale, superiore o inferiore che sembrano appoggiarsi a un bordo immaginario e poi crescere in modo indipendente e infine la composizione ad allineamento centrale che si sviluppa liberamente su ambedue le dimensioni;

05. Una possibile idea per la parete a cui è appoggiata la scala è quella di non seguire la scala che sale, ma definire un punto preciso da cui far partire una composizione a linea superiore che si sviluppi per tutto la larghezza e altezza della parete fino alla fine della scala. Il punto ideale di stop può essere l’altezza degli occhi al primo ballatoio ad esempio;

06. E’ molto importante quando si deve decidere come comporre i quadri fare delle prove. Un metodo sicuro è quello di ritagliare dei pezzi di carta colorata da appendere al posto dei quadri e che abbiano le stesse dimensioni così da fare prove sicure di riuscita.

07. Siete stufi delle solite composizioni? Non amate le regole e le geometrie? E allora perché non rompere gli schemi con questa cornice in stile shabby-chic vuota e riempita di fotografie tenute da un intreccio di fili? Oppure potete riempirla con della rete da pollaio a cui agganciare le foto con delle piccole mollette da bucato in legno;

08. Una soluzione di grande effetto sono i quadri sezionati in parti che accostati ricompongono l’immagine originale ma con quella distanza fra una sezione e l’altra che sorprende e destruttura arredando molto;

09. Infine un’idea pazza: i quadri fatti in pallet riciclato con dentro non quadri bensì piante! Addirittura potremmo inserire invece delle felci presentate nella foto delle piante aromatiche per il nostro orto in casa.

E a questo punto, se ancora non lo avevate capito, mi confesso: io amo i quadri! 😀

Commenti

  1. Utilissimi questi vostri suggerimenti su come disporre i quadri! io qui, se posso, vi suggerisco la mia galleria dove poter visionare pezzi unici e in stile astratto

Parla alla tua mente

*