Gioielli primavera estate 2012

gioielli-pellini

Sempre per continuare un piccolo reportage sui gioielli per donna, ho cercato per voi delle idee di Pellini, uno storico marchio che propone gioielli bellissimi in materiali innovativi, stampati e colorati, decisamente artistici.

In particolare, la collezione primavera-estate 2012 è ambientata nel mondo marino, piena di colori d’acqua e sabbia, turchesi, palme bellissime, rossi corallo abbinati a colori tenui.

La storia del marchio racconta molto sui materiali utilizzati:

L´atelier di Emma Caimi Pellini nasce a Milano nel 1947. Studi all’Accademia di Belle Arti di Brera, nel 1950 Emma Pellini partecipa alla Triennale di Milano vincendo il II° e il III° premio all’esposizione “Imitazione del gioiello”. Nel 1951 viene invitata ad esporre le sue creazioni a New York da Saks Fifth Avenue. Negli anni ´80, la nipote Donatella inizia ad esporre le collezioni di bijoux in plexiglass, pvc e rhodoid da Bergdorf Goodman e Saks Fifth Avenue a New York, da Neiman Marcus a Dallas e Los Angeles. Negli anni ´90 collabora con stilisti italiani, francesi e americani. Donatella si fa conoscere per la sperimentazione sulla resina che è ancora oggi la caratteristica dell’azienda Pellini, tecnica moderna ma di tradizione artigianale.

Di Pellini mi interessa proprio lo studio sui materiali. Come dicevo ieri, non amo particolarmente i gioielli tradizionali nel senso puro del termine (anche se presto ve ne presenterò di bellissimi), ma sono affascinata dai materiali tech e dai colori, dalle sperimentazioni, dalle contaminazioni.

gioielli-resina-pellini

Mi piace l’idea del gioiello di lusso creato con resina colata a mano, in cui vengono avvolti pigmenti colorati, e incastonati di pietre, o tessuti, o addirittura stampe e fotografie vintage, carte dipinte o stampate.

La ricercatezza dunque non è nel lusso del gioiello stesso, ma nella lavorazione, nella cura, nella scelta meticolosa e artistica dei materiali.

La collezione è meravigliosa: bracciali, collane, anelli, orecchini… tutti uno più bello dell’altro.

I negozi si trovano a Milano o a Parigi.
Potrebbe essere l’occasione per fare un viaggio parigino, con la scusa di ritrovare la propria sensibilità artistica. 😉
O con la scusa di comprarsi un regalo di lusso, senza tanti sensi di colpa.

Parla alla tua mente

*