Accessori: una scelta di vita

collana-heart-sodini

Tra i miei maggiori difetti, parlando di moda, c’è sicuramente la mancanza di accessori, e la capacità di trovarli, indossarli e abbinarli. Oggi come oggi possiedo quattro collane e una spilla, che poi peraltro non indosso mai, anche se le adoro: fatico ad abbinarle (del resto con quattro pezzi sempre uguali, cosa vuoi abbinare?), e per pigrizia la mattina esco di casa senza nemmeno provarci.

Insomma: non ho capito se mi piacciono o non mi piacciono gli accessori. Mi piace guardarli su Caia, e vedere come li riordina, come li abbina, come arricchiscono i suoi look mattutini, eppure su di me faccio ancora fatica a vederli, a capirli, a intonarli.

Ma questa è una cosa su cui voglio lavorare, perché proprio da Caia sto imparando che l’accessorio, anche il più semplice, scovato sulla bancarella al mercatino, può davvero trasformare un look da banale, a particolare.

Poi, diciamolo, non ho ancora trovato il coraggio di comprarli. Non so dirvi se questo è solo un sintomo di tirchieria, o solo la paura di sprecarli, di non saperli utilizzare, e quindi lasciarli inutilizzati nella loro borsina: sta di fatto che ho avuto anche più di un’occasione, e ci ho pensato così tanto, che poi non li ho comprati.

collana-sodini

L’ultima, da poco: Caia mi aveva detto che su Privalia c’era una svendita di accessori Sodini. Mi sono iscritta a Privalia appositamente, il giorno stesso, nonostante tanto tempo fa mi fossi proprio cancellata. Ho visto la collana che mi piaceva, ne restava ancora un pezzo, e costava appena 22eur. Eppure alla fine non l’ho comprata: 22eur per una collana? E se fosse troppo per me? E se poi non la usassi? E se non mi piacesse dal vivo? E con cosa la metto?

Insomma: era un’offerta. Costava meno della metà del prezzo. Ma non l’ho presa. Davvero avevo bisogno di quella collana? E davvero avevo bisogno di una collana che, se non scontata, non avrei comprato mai?

Ecco: io qui credo di essere nel bel mezzo di un conflitto interiore. C’è di peggio, ovvio.
Ma sono combattuta tra il desiderio di spingermi un po’ più in là, di andare oltre, di osare e regalarmi qualcosa di bello e inutile; e la paura di valicare un confine di sobrietà che in fondo mi appartiene, ed è sempre stato mio, e con cui ho fatto i conti da sempre, cercando un mio stile personale.

Forse dovrei iniziare a farmi i miei gioielli da sola. O forse avrei dovuto regalarmi la collana e godermi 22 miseri euro, che sono proprio pochi in confronto a tutto il resto della mia vita.

Ma non l’ho presa, e vi chiedo: voi cosa avreste fatto?

Commenti

  1. Gli accessori devi averli nell’anima … poco da fare! Mia sorella li usa tantissimo, molti li crea da sola e ne ha sempre tanti. Io ogni volta che metto qualcosa mi sento un appendino(!!!!) anche se ne ho tanti tra cui scegliere.
    Se però vuoi provare c’è una ragazza che crea dei bijoux adorabili che costano veramente poco (enro i 10 euro) … puoi provare e vedere se ti fanno sentire a tuo agio. In pvt ti mando il link della sua pagina facebook.
    Se non ho capito male invece ti trasferirai a Torino!! Quando arrivi dimmelo che ti porto nel negozio preferito della sorella … vendono perline (è riduttivo hanno molto di più), fili, gancetti per creare i tuoi gioielli personali o se vuoi puoi comprarne uno già pronto costruito da loro. Anche qui prezzi più che abbordabili e oggetti veramente carini! Sai che quasi quasi mi hai convinto e domani mi metto qualcosa 😉

  2. claudia caprara

    io preferisco provarli gli accessori, perchè magari una cosa che mi piace tantissimo anche in vetrina, poi addosso non mi convince più……e siccome invece io fra collane, bracciali e braccialetti, anelli, orecchini, ciondoli, spille e quant’altro ne ho due cassetti pieni devo valutare bene 🙂 …….. perchè non provi con una collana di lana? adesso che andiamo (con calma) verso la stagione fredda, sono mooooooolto leggere da indossare e possono anche essere supercolorate! a MC ne troverai sicuramente vari esempi, così potrai testare se ti piacciono o se è meglio spenderli in qualcos’altro!

  3. Io come te non amo molto gli accessori e di fatto uso solo le collane, perchè non mi danno fastidio come braccialetti, anelli e orecchini e trovo che vestano veramente tanto sui miei look molto basici. Non so quante collane possiedo, perchè essendo l’unico tipo di gioiello che indosso marito, sorella, genitori e amiche spesso mi hanno fatto questo regalo: devo dire che sono poche quelle che ho scelto personalmente – forse quasi nessuna! Però si vede che conoscono i miei gusti (o che ho dato indicazioni valide) perchè in generale sono appagata dalle mie collane che spaziano dal punto luce del marito (e mi sa che altro che 22 €) alla bigiotteria colorata delle amiche modaiole (anche di plastica a pochi euro) alla bigiotteria di marca di mia zia (e anche qui nonostante l’acciaio altro che 22€), alla vecchia collana di perle coltivate e un po’ ingiallite della nonna di mio marito fatta riinfilare (che economicamente non vale nulla ma mi piace per la sua storia), ad una collana fatta fare sempre da mia zia con una statuetta di pietra dell’america latina simbolo di fertilità, e altre ancora. E non mi viene in mente niente scelto da me, come vedi. Pertanto sai cosa ti dico: Nestore questa risposta è per te … il Natale si avvicina, ma un regalo senza ricorrenza è ancora più gradito ;-).

    • lo sai, fra, anche io sono una da collane e anche a me ne regalano molte, ma siccome sono anche piuttosto shopaholic, ovviamente ne compro anche e ne creo con oggetti che voglio portare addosso anche se non sono state concepite per questo. in particolare le conchiglie.
      pero’ poi indosso spesso quelle che ho piu’ a portata di mano e piu’ recenti…
      invece devo sforzarmi di tirar fuori le cose dal passato!

  4. Quando è nato Lorenzo il marito mi ha regalao un paio di orecchini. Li ho messi e non li ho ancora tolti. Quant’è passato.. quasi due anni.
    Per dire della mia passione per gli accessori.
    Mi piacciono, ne ho alcuni ma poi per pigrizia non li metto. O li uso nelle occasioni speciali. Solo che ci sono raramente occasioni speciali, dovrei fare di ogni giorno un’occasione speciale.
    Con i braccialetti va un po’ meglio, ogna tanto qualcosa metto. Ma non lo abbino al look, piuttosto al mio “stato”.
    Però pensa che ho recuperato solo la scorsa settimana dai miei la scatola con bracciali orecchini & co. che avevo lasciato là prima del trasloco di luglio…

    • io invece i bracciali da quando ho figli non li porto quasi piu’ perche’ soprattutto momo me li prende e me li perde. e col piccolo quando lo tengo in braccio mi si ferma la circolazione O.o

  5. A me piacciono molto gli accessori, ma non sono una che si riveste di strati di monili, giusto il nécessaire (insomma, il superfluo indispensabile…delizioso ossimoro!).
    E soprattutto i miei budgets dedicati ai bijoux sono estremamente low!!! Esempio: quando vado all’ OVS non manco mai, mentre sono in fila alla cassa, di scegliere qualcosa dai loro espositori: ci sono un sacco di collane, orecchini e bracciali moto carini, tutti divisi per nuance, e tutti dai prezzi abbordabilissimi. Tanto per provare qualcosa di poco impegnativo prova a dare un’occhiata, oppure da C&A, li hanno anche lì!
    Prediligo senz’altro collane e orecchini, trovo che diano proprio quel tocco in più a qualunque look, se abbinati in modo corretto! I braccialetti invece non li uso quasi mai, perchè in ufficio zampettando di continuo sulla tastiera e sul mouse mi danno un po’ fastidio…ma è solo questione di praticità! 😉

  6. la risposta è facile per me che amo gli accessori. In passato ne ho comprati tantissimi, e adesso cerco di pensarci un po’ prima, ma sono una debolezza lo ammetto.
    Non ci spendo tanto quindi sono tutte cose di bigiotteria, ma adoro la capacità che hanno di rivoluzionare un look!

    ps io la collana l’avrei presa, mannaggia a me che non controllo privalia…

  7. Forse non l’avrei comprata nemmeno io – sono un po’ di braccino corto – e poi mi sarei fatta un po’ di pippe come te. Perché diciamocelo, quella collana è proprio bella e costa poco.
    Dai, 22 euro per una collana sono pochi, anche perché ti dura per sempre, se di buona qualità.
    Quindi? Dovevi comprarla.

    PS: anche io sono un po’ pigra con gli accessori, la mattina sono sempre di corsa, a malapena mi vesto decentemente, a volte manco mi viene in mente di mettere una collana o un foulard. però quando li metto la differenza si vede…mannaggia, quando c’abbiamo da studià!

  8. Ho il tuo stesso problema con gli accessori…mi piacciono addosso alle altre, ma io ne ho pochi e non li so mettere…Inoltre, esito sempre a comprarli perché mi sembrano “soldi buttati”. Porto solo la fede e un braccialettino… Però ce n’è uno che indosso regolarmente da settembre a maggio, la sciarpina: ne ho una collezione di tutti i colori e trovo che arricchisca molto anche le maglie più semplici.

    • ma infatti parlando di accessori ci sipuo’ buttare anche su altre cose: fermagli per capelli, sciarpe, foulard, cappelli, guanti, cinte.
      questi in fondo sono bijoux, solo una minima parte nella vasta gamma di scelta!!!

  9. Gli accessori sono un problema anche per me. Allergica ai “falsi”, le leghe metalliche mi creano delle bolle e un forte prurito. Bastano cinque minuti a contatto e comincio a grattarmi come un cane con le pulci. Per cui ho pochissime cose: qualche collana di pietre dure, i coralli, le perle, anelli e orecchini in argento e oro. Ma quando dico pochissime, davvero pochissime!!!

  10. Secondo me se non l’hai comprata è perché non eri sicura di metterla… e allora va bene così. Perché con gli accessori – secondo me che però sono trash e un po’ ignorante in materia – dev’ essere colpo di fulmine. Detto ciò, anch’io sono una neofita dell’accessorio. Prima di istruirmi su Trashic usavo solo una collana afghana in argentone (con parsimonia perché se la metto troppi giorni di seguito mi dà prurito), una collana afghana in pietre verdi, un anello sardo in argento. In più non porto orecchini (ne ho alcuni a clip, ma dopo qualche ora fanno il lobo a bistecca). Da freddolosa, sono un po’ più fornita nel reparto sciarpe. Ora ho arricchito un po’ la collezione, ma resto sempre un’abitudinaria da pochi accessori. Però ammetto che qualche gioiellino o sciarpina, ben scelti, possono dare quel tocco in più al look.

  11. CheVeLoDicoAFare, ho (anche) moltisimi accessori intesi come “gioielli”.
    di valore economico elevato non molti (anello di fidanzamento, anello con diamante regalo di papà, perle delle laurea, regalo di papà e bracciale tennis, sempre regalo di papà – W i papà!!!)
    poi ne ho una marea di valore affettivo (primi orecchini regalo del marito, i miei dodo di pomellato, fra i quali il delfino – primo san valentino con il marito – ecc…)
    e poi tantissimi (soprattutto collane) comprati nei viaggi (anzi, da ogni viaggio torno con qualcosa da mettere al collo)
    ho talmente tanti accessori che spesso me li dimentico.
    ma mi paicciono.
    danno un tocco più personale all’abbigliamento più basico, prendi l’outfit di caia di oggi e immaginalo con accessori diversi: una collana più o meno grande e importante, un colore piuttoswto che un altro e vedi subito come cambia il tutto.

    certo, sono d’accordo, li devi sentire tuoi…io ho passato l’era dei gioelli etnici enormi, ora sono più minimal…
    eppure ogni tanto, ripesco la collana del marocco, o quella africana e riaffiorano i ricordi…quel tè alla menta nel negozio del vecchietto e quella collana buttata là nella polvere, un luogo speciale….tutto appeso a un monile, a dargli colore e calore e a farmi sentire diversa.

  12. che bella sta collana….io io ……………………………………….non l’avrei presa, perchè sono cosi’ pirla che se devo regalarla 20 euro vanno bene se devo farmi un regalo alla fine tentenno! Che pirla che sono! Io adoro i bracciali ,da quando non lavoro piu’ al nido ho ripreso a riempirmi il polso…ma anche le collane le adoro! Ho tante cose e tra le mie cose le mie cose preferite…! Tipo ho una bellissima collana di Alessia Spalma…ecco quel regalo me lo son fatto.

  13. Ecco… io sono messa come te… e come bietolina… se devo regalare allora ok posso spendere 20 euro, se devo farmi un realo no!. anche io rimango ore e ore davanti alle vendite online, davanti alle bancarelle nei mercatini, davanti alle profumerie che hanno sempre accessori di questo tipo… ma non riesco proprio a decidermi… e alla fine non compre niente!
    L’unico accessorio a cui proprio non resisto sono i cappelli!!! in questo caso ci penso molto meno e ogni tanto compro pure…

  14. Barbara cara…sai che anche io un tempo sono stata un po’ così come te? anche io non ero capace di scegliere, forse perchè pensavo che fosse tutto sprecato per me, non riuscivo ad osare proprio come te, ma io non avevo modo di confrontarmi o consigliarmi in quel periodo, tu hai Caia!!! io se proprio me lo chiedi la collana l’avrei presa, è molto carina, ma ormai non è più disponibile quindi pazienza sarà per la prossima volta! comunque 22 euro ogni tanto si possono spendere per un accessorio che alla fine durerà perchè non la usi solo una stagione una collana così, ma a volte si trovano delizie all’oviesse, da promod e anche su interneta molto meno. però la prossima volta osa, buttati, una collana o una sciarpa leggera valorizzano una semplice maglia nera da 10 euro! ti inventano ogni giorno il look, basta combinare e poi ci prendi gusto perchè è divertente, si gioca a fare le femmine ed è bello questo aspetto ludico della femminilità secondo me, anche perchè si impara a volersi benee avere cura del proprio aspetto così facendo! era tanto che non ti leggevo ti mando un bacione…:)

  15. io ho un rapporto abbastanza conflittuale con gli accessori. Come persona, tendo a provare un forte attaccamento per gli oggetti, dai peluches ai gioielli (appunto), perchè ne percepisco il valore affettivo e le storie che si portano dietro. ne ho tantissimi (braccialetti, orecchini, collane e company, accumulati negli anni tra regali di compleanno e ricorrenze varie, ma alla fine metto sempre e solo quelli con cui ho un più stretto legame affettivo: i regali del moroso. la nostra è una storia complicata e non possiamo vederci spesso, per questo indossare i suoi regali per me è come sentirlo sempre vicino anche fisicamente. purtroppo, però, non riesco a fare altrettanto con tutti i doni di mia sorella, dei miei genitori, dei parenti… perchè devo mettere o l’uno o l’altro, non posso andare in giro con 8 collane tutte insieme (che poi sono tutti ciondolini o punti luce quindi proprio non-sovrapponibili) e quando non metto quelli di Gabriele mi sento così “nuda”… 🙁 ok, sembro un po’ paranoica a fare un discorso del genere ma è la verità. cosa mi consigliate? mi dispiace non riuscire ad indossare nient’altro 🙁

    • fai gia’ benissimo cosi!
      anche per me lgi accessori hanno un valore simile.
      oggi, per esempio, ho indossato per un colloquio importante la collana che mio marito mi ha regalato per la nascita del mio primo figlio e il carre’ che mi ha regalato per la nascita del secondo. mi sentivo invincibile!!!
      😉

      • che cosa dolce ^^

      • anche io indosso accessori a me cari in momenti particolari in cui ho bisogno di positività e mi sembra di indossare veri e propri talismani e questa è la prova che un oggetto rimane tale sino a quando non siamo noi a valorizzarlo, con le nostre cure, perchè rappresentano qualche cosa di importante perchè impariamo e sappiamo indossarlo…:)

Trackbacks

  1. […] dunque, per parlare ancora di accessori, ma stavolta low cost, ho scovato per caso uno shop online molto carino, Stradivarius, che ha […]

  2. […] Quanto ho già parlato di accessori, ultimamente? Ho fatto un milione di riflessioni, in merito, per poi ricordarmi una cosa: non è vero che non uso in assoluto accessori. Non indosso anelli, bracciali e orecchini (ma magari mi faccio i buchi alle orecchie, chi lo sa?), indosso qualche volta una collana, ma soprattutto in autunno e in inverno io indosso i foulard. […]

Parla alla tua mente

*