Metti un carré al giorno…

Buongiorno!

Oggi ho deciso di indossare il mio carrè. Durante la settimana quando sono quasi sola coi bambini cerco di evitarlo perché ho paura di sciuparlo, ma oggi voglio vezzeggiarmi, festeggiarmi e sentirmi bella!

Tra l’altro ieri sono stata ospite sui blog di tre amiche che tengono una deliziosa rubrica per ispirarsi e imparare ad annodare i foulard, andatele a trovare perché son davvero brave!

Vi segnalo il mio contributo sul blog di BaiLing, di Clarissa e di Meggie!

E proprio grazie a questa rubrica, mi è venuta voglia di indossare il mio carré in una maniera insolita per me: come un coprispalle.

Le ragazze della rubrica avevano riscontrato subito la difficoltà di rendere questo nodo più informale e meno da “signora”.

Allora io ho fatto un processo inverso: l’ho utilizzato per rendere femminile un abbinamento prettamente maschile.

Capri blu, camicia millerighe bianca e blu, mocassini. Più uomo di così!

E allora ecco che spunta il tocco di donna: una stampa vivace sulle spalle, abbinata ai pois della borsa!

Scusate come sempre la qualità delle foto… prima o poi avrò un Iphone e le cose miglioreranno 😉

Buon Giovedì a tutte!

Oggi indosso:

Pantaloni capri blu, Zara, già visti

Camicia, Gap

Mocassini, Zara, già visti

Borsa, Roberto Mengoni, ricordo di NY, già vista

Carré Ex libris en Kimonos, Hermès, già visto

Orecchini, H&M

Commenti

  1. carino!!!!
    voi e i vostri carrè….lo avete fatto balzare in testa alla mia lista dei desideri…
    🙂
    anche perchè ora comincia per me – motorizzzata – la stagione di sciarpine e foulard e similia…..e ogni volta penso a voi!!!
    grrrrr

    (l’altra sera sono anche andata da hermès a comprare un regalo e grrrr loro erano lì e guardarmi…)

  2. Come già detto su Instagram, la borsa è bellissima! Se ti trovo in giro, attenta, potrei rubartela (Roma è sicuramente più comoda rispetto a NY!) 😛
    La scialletta rivisitata mi piace assai: stai davvero benissimo. In più sono proprio felice di vedere che le nostre proposte vengono effettivamente utilizzate: che soddisfazione!
    Infine, come già detto di là, grazie per la partecipazione alla rubrica: con Anto, sei stata un’ottima inaugurazione!
    Baci e buona giornata!

    • buona giornata anche a te meggie!
      e’ veramente una bella sinergia questa tra i nostri blog… conquisteremo il mondo fashion, al momento colonizzato da… ehm. /altri stili/.
      😉

  3. Oh là là, Caia con la scialletta!!
    Adesso, vista la difficoltà, credo che la “mission” di tutte sia trasformarlo in nodo giovane-fighissimo-utilizzabilissimo-onnipresente come il nodo in vita, ad esempio 🙂

    Baci cara e ancora grazie per le foto (e ovviamente aspettiamo le altre, ihihihi)

    • cara per me e’ stato un onore!
      in realta’ credo che a parte questo nodo in particolare, in generale il foulard deve essere sdrammatizzato alla nostra eta’ perche’ l’effetto
      “sciura” e’ sempre in agguato 😉
      :*

  4. Caia, mi spieghi al volo come lo indossi questo Hermes – a mantellina?
    Grazie

    • hai ragione, dovrei dilungarmi nella spiegazione del nodo: lo faro’ da ora in avanti quando mi capitera’ di indossarlo.
      comunque questo e’ semplicissimo: lo pieghi in due lungo la diagonale, facendone un triangolo e poi te lo posi sulle spalle facendo calare la punta da dietro e utilizzando gli altri due angolini per fare il nodo dietro laschiena, dopo averli passati sotto le braccia.
      …e’ chiaro o mi sono incartata?
      😛

      • Grazie Caia!!!!!
        Chiarissimo!! Credevo fosse + complicato, invece no, tutto cristallino 😉
        Anche mia mamma lo indossa spesso cosî, però se lo mette sulle spalle e fa scendere i lembi davanti sul petto con un fiocco o con un aggeggio (mi sfugge il nome) simil gioiello che tiene uniti gli angoli, creando un bell’effetto. Dai che ti ho dato l’idea per un post? Quegli aggeggi (mannaggia ma come di chiamano? sembrano dei portatovaglioli…!!) usati come accessori per impreziosire un look!! (Andrebbe anche una spilla credo).
        A me piace portarlo come cintura, come cravatta o al collo, più stretto. avendo anche una gavroche di Hermes, quella la metto semplicemente al collo per quel tocco in più!!
        Insieme al foulard non c’erano le knotting cards?
        Ciao e grazie

  5. Ottima interpretazione della scialletta amica!
    Sai che mi hai fatto venire voglia di riprovarci?! 😛
    E la borsa è super bella: ha dei colori strepitosi!
    Baci :-***

Trackbacks

  1. […] E poi mi son fatta tentare dal nodo proposto proprio il giorno prima nella rubrica dei nodi delle mie amiche. […]

Parla alla tua mente

*