Modelli di cucine

modelli di cucine

Quanti modelli differenti di cucina possiamo scegliere se pensiamo di rinnovare la casa, o se stiamo per trasferirci? Non serve per forza avere una cucina grande, o una stanza separata per i fornelli, ma è indispensabile una buona organizzazione e soprattutto una buona suddivisione degli spazi.

Le cucine si possono dividere in tre grandi famiglie sulla base delle dimensioni:

  • Angolo cottura nella zona giorno
  • Piccola cucina in cui può stare anche un tavolo da colazione o un bancone
  • Cucina abitabile con dimensioni variabili dal medio al principesco.

Vediamo come arredare le varie soluzioni.

ANGOLO COTTURA: ci servirà una cucina lineare, colori chiari che si mimetizzano o molto vivaci che staccano completamente, e la massima funzionalità. In questo senso possiamo optare per soluzioni a parete con penisola, a parete semplice, curvy (mi piaceeeeee! anche le cucine son rotondette come me!), o a scomparsa.

Sarà fondamentale anche lo sfruttare gli spazi più impensati come ad esempio gli angoli grazie a piani cottura, lavelli o combinazioni dei due strutturati ad hoc.

Eccovi qualche esempio:

1. Samoa di Copat 2. Twin2 di Del Tongo 3. Gesofera di Diotti 4. Akropolis di Snaidero

5. Cheope di Alpina 6. Piano cottura angolare Foster 7. Piano cottura e lavello Alpes 8. Doppio lavello angolare Franke

CUCINA PICCOLA: in un ambiente chiuso ma ristretto sarà bene puntare su una cucina lineare, con colori anche accesi e finiture importanti. Sarà fondamentale comunque privilegiare la funzionalità così da sfruttare bene tutti gli spazi. Ci sono ormai svariate tipologie di cucine “a scomparsa” con ancoli cottura che spariscono sotto il piano di lavoro permettendo di moltiplicare le superfici, o fatte ad angolo così da poter essere incassate, pensili compresi, fra due finestre o in quello spigolo che altrimenti finirebbe non sfruttato.

Se poi c’è la possibilità si può optare per una soluzione in linea, molto classica, con tavolo e sedie, oppure con una piccola penisola da sfruttare come ulteriore piano di lavoro (a volte i tavoli sono scomodi perché bassi).

Per i colori regolatevi sulla base della luce che avete a disposizione. Io ad esempio abito in una porzione di casa del 1200 ristrutturata, con soffitti molto bassi e quindi ho scelto un rovere sbiancato per dare luminosità ad un ambiente altrimenti un po’ cupo.

1.  The Kit – Cube Kitchen 2. Miniki 3.  A la carte – System 4. Small Kitchen

5. CC Concept 6. Alexa di GM Cucine 7. Faktum di IKEA 8. Millì di Gatto Cucine

CUCINA ABITABILE: se avete una cucina abitabile, potete sbizzarrirvi fino a farvi fondere gli occhi sui cataloghi dei produttori. Cucine in muratura, in stile, di design, con isola centrale, banco colazione o tavolo.

In legno, in laminato, bianco latte o colorate…siate creativi! Ecco alcune idee (potrei dare un rene per la prima soluzione!):

1. Cucina country F.lli Morandi 2. Cucina vintage Berloni 3. Arrex

4.  Linea Arreda – Cucina ad isola 5. Tess di Scavolini 6. Florence di Snaidero

E voi come avete la cucina o come la progettate? Serve un interior designer?

Commenti

  1. Scegliere la mia prima cucina (come a dire il vero il resto dell’arredamento) è stato per me (di formazione architetto) entusiasmante, anche se ho dovuto limitarmi molto per motivi di budget e purtroppo anche di spazio (che poi si riconducono sempre a motivi di budget, con quello che costano le case). La mia è lineare (tranne il frigo di acciaio che non è incassato e si trova su un’altra parete), moderna, essenziale (pure troppo), quasi tutta bianca con i pensili blu come il divano (visto che purtroppo si tratta di un angolo cottura nella zona giorno). Ma spero un giorno di avere una vera cucina, che arrederò in maniera moderna con magari qualche oggetto di design (sogno).

    • Anche la mia è lineare, molto molto semplice, e anche con budget low cost. Ovviamente presa da IKEA, perché anche andando in giro per mobilifici di tutti i tipi, non c’era nulla che davvero fosse economicamente alla nostra portata, ed esteticamente secondo i nostri gusti.

      • Io ne ho scelta una moderna ma in legno di rovere sbiancato che grazie a un amico die miei ho avuto a prezzo di costo. Parete attrezzata con basi e pensili e frigorifero vintage color panna. La amo!

  2. la cucina e’ forse l’ambiente della mia casa che mi soddisfa di piu’, per quanto la cambierei anche domani per averla piu’ grande 😀
    cmq per ora e’ molto carina, ben attrezzata e comoda.
    e’ ad angolo con frigo a libera installazione, col tavolo in mezzo. stile moderno.
    pero’ nei miei sogni c’e’ la cucina in stile provenzale con oggetti di design ben inseriti, mattonelle bianche e nere per terra a quadrotti, e l’isola.
    poi un tavolone lunghissimo in legno massiccio dove poter mangiare anche in venti all’occorrenza.
    sono certa che arrivera’ prima o poi nella mia vita, devo solo aspettare un po’.

  3. Ho scelto la mia cucina che ero in….5 o sei mesi credo…è stato emotivamente una forte emozione 🙂 Anche se alcuni pezzi in acciaio fatico a tenerli puliti adoro la mia cucina gialla!Pero’ la prossima cucina sarà ikea e costerà quindi la metà

Parla alla tua mente

*