Oggi tacchi!

Me ne ero accorta già in altre occasioni: quando l’idea di un abbigliamento parte dalle scarpe, non mi soddisfa mai al 100%.

Ieri avevo una giornata abbastanza tranquilla, senza troppi percorsi da guerra e quindi ho pensato bene di inaugurare la stagione del suede con i miei tacchi grigi.

Sono delle scarpe perfette da giorno, hanno un comodo plateau che le rende addirittura comode per camminarci 😀

E poi sono grigie, il colore passepartout per me e il mio guardaroba.

Inoltre le ho pagate una sciocchezza, il che me le rende ancora più indispensabili.

Sono state infatti acquistate a un mercato su uno di quei banchi dove trovi tante marche e tanti modelli in un’unica taglia: se sei fortunata bene, altrimenti ripassa.

Ecco, lì sono stata fortunata parecchie volte, tra cui anche quest’estate, vi ricordate?

Comunque venendo all’abbinamento odierno, o — meglio — di ieri, quando l’autunno sembrava un vecchio ricordo e l’inverno faceva capolino, non sono per niente soddisfatta. Però siccome ho intrapreso questo impegno del daily outfit e devo mostrare le cose riuscite, ma anche quello di cui non sono particoarmente fiera, ecco qua.

Il problema è che mi sto un po’ forzando a indossare colori, perché ogni tanto dobbiamo anche superare i nostri limiti, no?

Il grigio soprattutto, ma anche il nero, il blu e il marrone, per me sono, soprattutto in autunno e inverno, unaconfort zone, che mi fa sentire sempre a posto con poco sforzo. Però a volte ho l’impressione che la cosa annoi anche me. Quindi sto cercando di reinserire qualche pennellata vivace.

Be’ l’insieme non mi esalta.

L’unica nota positiva è il mio carré, in questa occasione annodato al mio solito, con doppio giro intorno al collo e sovrapponendo il nodo al lembo sporgente — che si conferma una scelta vincente: la sua stampa mi sembra si integri perfettamente con quasi tutto il mio guardaroba: forse principalmente perché sta bene con la mia faccia ^.^

Oggi indosso:

Gonna e pull, MartinoMidali

Tacchi, Giuseppe Conca

Foulard, Carré Ex libris en Kimonos, Hermès, già visto

Giubbotto di pelle, artigianale

 

Commenti

  1. ma che bello il foulard!
    Io come te ho inaugurato i tacchi due gironi fa, indossando le mie amate francesine 🙂

  2. Sai che invece questo outfit ti sta bene? Il taglio della gonna e il maglioncino aderente ti valorizzano e poi è bello l’abbinamento di una gonna “importante” con un capo basic sopra.

    • sai cos’e’?
      sulla carta mi piace tutto: la gonna “strana” col maglioncino basic, il grigio con quel tono di fucsia quasi fluo, la lunghezza della gonna con l’altezza dei tacchi… poi mi guardo… e boh. non me gusta 🙁

  3. oh-ho che bella gonna!
    Io ti promuovo, mi piace questo outfit. Femminile con un tocco di grinta. Il carrè, che per me rimane sempre un foulard e quindi nella mia ottica una cosa molto da signora, è equilibrato dal giubbotto di pelle.

  4. anche a me piace questo outfit….ti sta davvero tutto molto bene

  5. anche a me piace..
    capisco che magari anche in un outfit perfetto non ci sentiamo a nostro agio, perchè non ci somiglia, non somiglia a quello che noi sentiamo di essere…
    🙂
    in ogni caso, è carino, semplice, personale e ti sta bene

    • no, che poi secondo me mi somiglia, pero’ boh, che vi devo dire, certe volte forse e’ anche questione di luce, specchio, giornata >.<

  6. anche a me piace!

  7. A me non sembra così poco riuscito questo outfit, anzi stai molto bene! La gonna è un modello che ti sta benissimo e il pull mi piace, semplice ma con quel colore lì che ti cambia la giornata!
    Forza e coraggio, amica, non essere troppo autocritica: stai benissimo!
    Baci!

  8. A me questo look piace molto!
    Boccerei solo il giubbino, metterei invece un trench o un giacchino

Parla alla tua mente

*