Polpette alla menta di Nonna Pina

polpette alla menta e pecorino

Alcuni hanno una nonna Pina che prepara le tagliatelle, e io invece ho una nonna Pina che preparava le polpette alla menta. Le polpette più buone del mondo, quelle che anche dosando gli ingredienti al grammo, non riesci mai a replicare fino in fondo.

La particolarità di queste polpette di carne è proprio la presenza della menta fresca, in aggiunta al pecorino romano stagionato. Sono morbidissime, ma tanto saporite, e se cotte nella salsa di pomodoro profonda, lasciano un gusto così buono anche al pomodoro, che ci si può persino condire la pasta.

Polpette alla menta di Nonna Pina

Ingredienti
700 grammi di carne bovina macinata
3 uova
pecorino romano stagionato grattugiato
1 fetta di pane raffermo ammollato nel latte
menta fresca tritata

Preparazione
Ammollare la fetta di pane nel latte, privarla della crosta, strizzarla grossolanamente ed aggiungerla alla carne, cercando di sbriciolarla il più possibile. Aggiungere le uova, il sale, la menta fresca tritata e quattro abbondanti cucchiai di pecorino grattato.

Formare delle polpette piccole e leggermente schiacciate. Friggere le polpette in olio caldo, scolarle su carta assorbente. Si possono servire in bianco, oppure cuocere ancora una mezz’ora in una salsa densa di pomodoro, con aggiunta di carota, cipolla, sedano e basilico fresco tagliati grossolanamente, e poi eliminati.

Con il sugo di cottura delle polpette, si possono condire gli spaghetti grossi.

Commenti

  1. buone!!!
    io per fare le polpette in versione light le cuocio in un po’ di brodo vegetale invece di friggerle. Sono un po’ meno buone, ma nemmeno tantissimo, mi sembra un compromesso accettabile!
    Proverò anche questa ricetta. Grazie.

Trackbacks

  1. […] quando ero molto giovane, mi sedevo volentieri nel cucinino di nonna per guardarla mentre cucinava: le polpette alla menta, il sugo per la pasta, le melanzane alla parmigiana, le patate fritte. E anche se le mie ricette […]

Parla alla tua mente

*