Riciclare le buste di plastica

Riciclare le sporte di plastica
Quand’ero piccola, la mia vicina di casa riciclava le sporte di plastica della spesa per farne altre all’uncinetto.
Io le guardavo perplessa, ricordo che erano azzurre e bianche, i colori sembrano messi a caso.

In seguito ho scoperto che alcune donne dello Zambia riciclano proprio le sporte di plastica per farne contenitori e soprattutto borse, a sostentamento della propria comunità. E sono molto belle! I colori sono accostati alla perfezione e i modelli sono decisamente indossabili.

Dato che amo molto queste idee sul riciclo di materiali non biodegradabili, suggerisco anche a voi di provare a dedicare tempo per crearvi qualcosa di nuovo da oggetti che non servono più.

Per creare borse e contenitori da vecchie borse di plastica bisogna innanzitutto trasformare le buste in lunghi fili da lavorare. Questo è il momento della vera pazienza. Sceglietevi un modo per tagliarle. Il metodo che vi consiglio è di fare una lunga spirale, in modo da dover unire poche strisce e avere meno nodi di unione.

Dopodiché separate le strisce per colore (per favore, non fate delle accozzaglie di colori solo perché non avete la testa di impegnarvi. Studiate le foto; copiate, piuttosto!) e trovatevi un buon cartamodello da copiare, per iniziare. Se siete delle maestre nell’arte dell’uncinetto, fate quello che vi pare, che verrà bene sicuramente. Scegliete la misura del ferro. Io consiglio di stare sulle misure grandi, dal 6 in su.

Potete cercare i cartamodelli online, con un po’ di pazienza e la voglia di sperimentare, vedrete che risultato!

Sembra più difficile di quel che è mentre, in realtà, con un semplice punto basso e 5 pannelli quadrati, potete costruirvi un bel contenitore per la casa.

Ancora più facile farvi un tappeto da mettere all’ingresso, con un rettangolo lavorato a punto basso, magari a righe di diversi colori.

Se siete molto creative e volete osare di più, potete creare lampadari, porta vasi e contenitori a muro per il bagno. Basta variare lo spessore del nastro e la misura dell’uncinetto.

Se proprio non avete testa di cimentarvi in questo lavoro, potete sempre visionare e magari acquistare uno dei lavori prodotti dalle donne dello Zambia.

Parla alla tua mente

*