Ancora prime volte. Cappotti e libri.

Ecco qua la me che andava a presentare il libro lunedì scorso!

Ho messo per la prima volta, questa stagione, un cappotto. Ma non un cappotto qualsiasi. È il mio nuovo cappotto, preso tempo fa con l’amica Giulia e conservato per essere inaugurato in un’occasione speciale. Direi che il repentino abbassamento delle temperature, se da un lato mi ha obbligato a un’altra prima volta, dall’altro mi ha permesso questa uscita in grande stile.

Ma andiamo con ordine.

Inizialmente i programmi erano questi:

Un total look Midali… e te pareva.

Ma Domenica è arrivato il freddo anche qui e soprattutto avevo 39 di febbre.

Ho pensato a varie alternative, ma l’ansia non mi faceva ragionare e quindi ho pensato di tenere l’insieme e aggiungere i fantomatici collant.

È la prima volta in assoluto che azzardo una cosa simile. Era da tempo che meditavo un tentativo e alla fine ho fatto un po’ quello che alcune scuole propongono: mi sono butatta in acqua al largo per imparare a nuotare. Senza preavviso e senza salvagente.

Vi dirò, il risultato finale mi è piaciuto e quindi ammetto pubblicamente la mia ritrattazione sull’argomento.

Calze e sandali voto sì.

Ovviamente dipende dai sandali e dipende dalle calze.

Anche in questo caso ho tentato diversi grigi prima di trovare questo che mi sconfifferasse, perché doveva essere coprente, ma non troppo scuro da non staccare abbastanza sotto la scarpa per darle risalto.

Comunque tornando alla presentazione sono riuscita a spiccicare qualche parola. Anzi anche troppe e anche troppo velocamente.

Ma sono riuscita a non cadere mai, né a inciampare. E questo lo ritengo un grosso risultato, visto che le gambe mi tremavano ed ero totalmente imbottita di tachipirina.

Insomma: un successo!

Per questo outfit:

Abito, MartinoMidali

Scaldacuore, MartinoMidali

Collana, H&M, già vista

Cappotto, MidaliToujurs

Sciarpa, MartinoMidali

Cinta, Zara, già vista

Borsa, artigianale, già vista

Foulard, Moschino

Collant, Calzedonia

Sandali, Marella, già visti

 

 

Commenti

  1. claudia caprara

    ma stra-wow!!!!!!!!!!!!!!!
    stavi benissimo, alla faccia dei 39 e annessa tachipirina!
    l’abito è stupendo, e sta benissimo con i sandali e le calze
    secondo me hai fatto proprio un figurone!
    C

  2. Complimenti: per il look e per il libro!

  3. bella e brava Caia :))) la febbre…nn si nota 🙂 quel vestito mi piace proprio anche quei sandali clap clap clap ora mi resta da prendere il libro per la mia amica 😛

  4. bello il cappottone con il blu e il grigio!!!!!!
    bello davvero!!

    alla fine visto? meglio del (solito) nero
    🙂

    ps calze e sandali….mi ci sono convertita anche io

    • allora, calze e sandali forever!!!
      il cappotto sono proprio felice di averlo preso giulia, e se non fosse stato per te probabilmente l’avrei lasciato li anche quella volta.
      poi anche senza cinta mi piace un sacco, ma con la cinta diventa subito elegante e glamour.
      lo adoro!
      (e oggi ne ho preso un altro… shhhhh)

  5. Sei assolutamente perfetta! Il cappotto con il suo collo ( 😉 ) sono fantastici, quelle calze con quei sandali impeccabili!
    Evvai Caia!!
    Un bacio!

  6. tu sei bellissima come sempre. ma in che angolo tristo tristone ti avevano messa? “i catechisti” “salmi in tasca” “perché andare a messa”… ci voleva proprio una sferzata di glamour!

Trackbacks

  1. […] curiosamente anche lei ha pubblicato oggi un outfit con un cappotto preso proprio quella stessa mattina […]

  2. […] Sandali, Marella, già visti […]

Parla alla tua mente

*