Ispirazioni: Rachel Comey

Sono in cerca d’ispirazione.

Ogni tanto ho voglia di qualcosa di inaspettato. Stufa dei miei soliti abbinamenti, dei miei accessori utilizzati allo stesso modo, ho voglia di vedermi diversa e allora sfoglio le sfilate per farmi toccare da qualche particolare.

Questa sfilata, che potete vedere meglio sul sito di Vogue è di un marchio giovane, una designer che ha cominciato con l’abbigliamento maschile e ha finito con il percorrere le passerelle donna di New York: Rachel Comey.

Cosa mi piace? Cosa mi ispira?

La palette di colori piuttosto sobria, ma ben abbinata.

L’abito dal taglio anni Cinquanta con la giacchetta di pelle.

Il tailleur pantalone con t-shirt e allacciate tipo sneakers.

Il vestito nero a trapezioche sembra uno scamiciato oversize.

Il cappottino arancio bon ton.

La giacca in tweed con collo smoking.

Che cosa mi viene in mente?

Mi viene in mente che ho bisogno proprio di una giacca in tweed.

E che devo provare ad abbinare il mio giubbottino di pelle. Magari, appunto, con la gonna a ruota.

Che il tailleur perché no? Magari smorzato dalla scarpa sportiva.

Che si riapre il periglioso capitolo del cappotto. Salvatemi, vi prego.

Che un pantalone grigio risolve sempre l’esistenza.

Commenti

  1. io è un periodo che ho voglia di stile anni 50-60….
    gonne a ruota e abbigliamento iperfemminile…

    belle queste ispirazioni
    🙂

Trackbacks

  1. […] vi dicevo venerdì, credo di aver capito cosa potrebbe risolvere questo lungo autunno romano: una giacca oversize in […]

Parla alla tua mente

*