Rimedi naturali: gli impacchi di zenzero

rimedio-naturale-zenzero

Siamo bombardati da pubblicità continue su medicinali che servono per unghie incallite, ciclo mensile, snellire i fianchi e mal di denti, ma molto spesso i problemi più diffusi hanno una causa risolvibile con una vita più regolare, e tanti sono curabili con rimedi  e metodi casalinghi facilmente fattibili in casa.

Non si tratta da rimedi da fattucchiere, con il calderone fumante, si tratta di conoscere la natura, ed imparare ad apprezzare i suoi frutti. La medicalizzazione ormai è percepita come normale, ma non lo è affatto, il corpo si autocura il più delle volte, e a volte, è necessario solo un nostro piccolo intervento per aiutarlo.

Ricordo che da adolescente mia nonna mi diceva che per i classici dolori da ciclo era un toccasana una tisana di scorza di limone e alloro, ed io in 32 anni, non ho mai preso una medicina in quei giorni perché non ne ho mai avuto veramente bisogno. 

In un libro ho letto una volta un concetto che mi ha colpito mlto: “Il nostro mondo creando il nostro corpo: pesante o leggero. Il tipo di rimedi per noi efficace dipende dal nostro corpo. Se avete costruito il vostro corpo mangiando prevalentemente cereali, verdure, legumi e frutta di stagione, sarà più leggero e potrete di conseguenza trarre grande beneficio dalle medicine leggere”.

Noi siamo quello che mangiamo, non lo stancherò mai di ripetere, e anche se decidete di fare colazione con la porchetta, dovete avere la consapevolezza che ciò che mangiate ha una conseguenza perché il cibo è vita.

Oggi vi voglio parlare di un rimedio, una “medicina leggera”: l’impacco di zenzero. Questo è un impacco utile per molti problemi: il mal di schiena, i dolori alle articolazioni, per problemi di circolazione, per sciogliere insomma la tensione accumulata nel corpo.

Ingredienti:

  • 4 litri di acqua
  • 1 manciata di zenzero grattugiato
  • una garza o un panno di cotone
  • un pezzetto di corda o un elastico

Fate bollire l’acqua e una volta avviato il bollore abbassate la fiamma. L’acqua non deve bollire perché altrimenti le qualità dello zenzero si vanificherebbero. Mettete lo zenzero nel panno di cotone e legatelo, spremete il succo di zenzero nell’acqua, e mettete anche il sacchettino nella pentola. Lasciate riposare almeno 5 minuti, e comunqua finché l’acqua non diventerà gialla. Intingete un asciugamano nell’acqua, strizzando l’acqua in eccesso, e applicate nella zona che dovete trattate. Il panno deve essere caldo, ma tollerabile e piacevole.  Ricoprite con degli asciugamani asciutti per mantenere il calore. L’impacco si ripete ogni 3/4 minuti, finché la pelle è arrossata.

E’ un impacco da non fare in testa, sul cuore, nelle zone infiammate, e non è adatto per bambini e anziani, e da non usare se è presente febbre. Può essere ripetuto anche 273 volte alla settimana per un periodo lungo, ma non giornalmente.

Come vedete non si tratta di strani rimedi, ed è bello pensare che spesso i nostri piccoli “malanni” sono superabili senza ricorrere alle medicine tradizionali.

Commenti

  1. Fantastico lo zenzero !! Io lo uso in tisana per il mal di pancia, nausea e anche contro l’influenza !!

Trackbacks

  1. […] lettura su Trashic 🙂 Condividi: Recommend on Facebook Share with Stumblers Tweet about it Subscribe to the […]

Parla alla tua mente

*