Riprendere in mano la propria vita

riprendere in mano la propria vita

Non occorrono buoni propositi: certe volte si tratta solo di scegliere tra fare e non-fare.
Per me di solito l’anno inizia a Settembre, in concomitanza con l’inizio delle scuole, ma quest’anno posso fare un’eccezione, visto che l’inizio del nuovo anno coincide anche con l’inizio di una nuova vita per noi: un trasferimento in una nuova città, il cambio di ufficio, il nuovo libro.

Non mi importa nel dettaglio definire le cose da fare in questo nuovo anno, quanto pensare a farle. Troppe parole, troppi propositi, troppi obiettivi non ci fanno bene. Certe volte bisognerebbe solo avere il coraggio di osare e cambiare la propria vita.

2013 fa incredibilmente rima con #duemilacredici: credere nel proprio sogno, ma non basta. Realizzarlo.

Il nuovo anno dovrebbe servire a realizzare i propri obiettivi, non a prepararne di nuovi o ostinarsi a restare ancorate ai vecchi desideri, quelli che da anni non realizziamo mai.
La cosa più sensata da fare, certe volte, è piantarla di avere buon senso, e iniziare a FARE qualcosa.
Impossibile pensare di sprecare un nuovo anno dietro a sogni impolverati, o la mancanza di azione, o la mancanza di iniziativa.

E se va male? Pazienza. Peggio restare immobili, che cadere sulle ginocchia.
Lasciatevi andare, basta obiezioni. Per cambiare la propria vita, bisogna cambiare.

Cosa avete in mente per il vostro #duemilacredici?

Commenti

  1. grandi cose, anch’io: nuova casa, nuova scuola per i piccoli, e (però qui non dipende da me) un p’ di ripresa economica, per esserwe un po’ più tranquilli. E ci saranno le elezioni, speriamo sia un nuovo inizio per tutti.

  2. esatto, esatto: la migliore medicina – per qualsiasi tipo di malessere o inquietudine – è il fare!
    anch’io quest’anno non ho voluto darmi obiettivi: preferisco concentrarmi sul modo in cui vorrei vivere. anzitutto cercando di essere felice!
    buon anno 🙂

  3. Il mio #duemilacredici è fatto di periodi dolorosi archiviati, di nuove tappe come famiglia (sei cosciente che le due belve vanno alle elementari a settembre vero?!?!? O_O ), di progetti da portare avanti, di scelte da fare, di sfide da affrontare, di sentimenti da consolidare.
    Sarà un anno pieno di persone, di cose felici, perchè le altre che si fottano.
    Sarà un anno di amore e di amici.
    Me lo merito.

  4. Avevo giusto in bozza da una settimana un post con questo spirito. Ci ho appena aggiunto anch’io #duemilacredici!!
    E allora #duemilacrediamoci!

  5. L’anno è cominciato con alcune cose fuori posto, Mio papà dovrà presto ricoverarsi per un’operazione abbastanza seria, (per il momento deve restare immobile per non rischiare di peggiorare la situazione), ma talvolta le mazzate arrivano prima di grandi trasformazioni positive e voglio vederla in questo modo! Domenica affronterò il mio primo concerto un’ora di canto barocco tutta da sola, e dovrà andare alla grande! per mio papà, per me, per il mio maestro che a noi suoi allievi ci dà sempre veramente l’anima e per tutti coloro che verranno ad ascoltarmi. Anzi, per chi fosse a Roma e fosse interessato, domenica 13 gennaio ore 17, parrocchia di S.Gabriele arcangelo, viale Cortina d’Ampezzo 144. Ingresso libero. Buon anno a tutti!

Parla alla tua mente

*