La vita è angoli e curve #angoliocurve

fidanzamento-matrimonio

Ebbene, allora il mio robot LG Hom-Bot Square è arrivato a casa. Nella casa nuova. La casa dove non ci sono ancora i mobili (il letto c’è, il divano c’è, poi un tavolo da giardino e – immancabile – scrivania con PC). La casa in cui questi giorni mi sento come una mamma single (con tutto il rispetto, eh: nessun paragone con chi è single davvero), perché per due settimane io e Nestore saremo separati in due città differenti, e io ho il magone da Lunedì e la vita proprio non mi scende giù, se non c’è lui.

E’ strano, perché in realtà noi non siamo una coppia ‘appiccicata’, anzi. Quando stiamo insieme siamo piuttosto indipendenti l’uno dall’altra. Secondo me nemmeno ci parliamo, certi giorni, presi dalle cose da fare.
Ma se lui non c’è, allora tutto diventa surreale. La solitudine mi sembra insopportabile, mi domando come ho potuto sopravvivere nella mia vita di prima quando vivevo da sola e lo vedevo solo nel fine settimana.

Mi fanno compagnia alcuni rumori molesti: i termosifoni non sfiatati che mi trapanano il cervello (io l’idraulico lo strozzo, giuro); la lavatrice sempre in funzione (abbiamo portato dietro quattro stracci e sto sempre a lavare) e naturalmente Dafne, che quando torna da scuola non fa altro che parlare e parlare. Vorrei sapere cosa pensa. E’ felice, la scuola sembra piacerle. Del resto non potrebbe non piacerle: siamo passati da una scuola statale in cui c’era il minimo essenziale a una scuola parificata dove c’è ginnastica, inglese e persino l’aula di informatica con i PC. ah ah!
Però ha 5 anni, non sa ancora spiegare bene le sue sensazioni: in questo vortice di esperienze nuove sembra quasi troppo immobile, questo momento. Possibile che debba davvero andare tutto bene? Ma davvero?
In fondo è possibile: la vita non è solo angoli, ma anche curve. Ogni tanto finiamo a sbattere contro una porta chiusa, ma poi c’è sempre un secondo passaggio, una possibile svolta con cui cavarsela.

Ho anche ricominciato a guidare. Bologna mi aveva tolto il mio talento di guidatrice (o meglio: io me lo sono tolta da sola), con i suoi sensi unici e le vie troppo complicate: meglio l’autobus. Ma Torino mi restituisce la velocità (moderata) della vita, la bellezza di guidare e vedere le montagne all’orizzonte, sentirmi di nuovo indipendente. Per comprarmi un nuovo paio di scarpe oggi non avrei bisogno che Nestore mi accompagni in negozio. Ma lo vorrei tanto. Non sono più abituata a fare le cose da sola, non mi piace. Quello che faccio da sola mi sembra una lunga lista di cose noiose che vanno fatte senza obiettare. Con lui anche la noia è un bel momento di condivisione.

Accendo il robot, ascolto la sua voce. Lei è una femmina, Dafne la chiama Cenerentola, nell’ordine di rispetto dei cliché.
Cenerentola qui ha le sue soddisfazioni: importo ‘grandi spazi’ e mi sento fortunata per questa casa che ci è stata data in dono da mia mamma. Osservo il robot che cammina su e giù per le stanze senza sosta, per un’ora abbondante. E’ meticoloso da far invidia. Ha raggiunto persino quella zona infame  sotto i letti, dove la polvere del trasloco ha preso vita per fondare nuove civiltà extraterrestri. Svuotarlo è una scoperta: ha raccattato davvero lo sporco, io non ho fatto fatica, e in questa casa nuova la sua voce amica mi ha tenuto compagnia.

Ma voglio che Nestore torni presto da noi. Voglio sgridarlo perché non trova mai le sue cose, voglio costringerlo a fare la lavastoviglie, voglio guardare con lui i programmi più truculenti di SKY.
Niente angoli, niente curve: solo noi. Adesso che abbiamo una vita nuova, voglio iniziarla il prima possibile.

=======

LGEHA_HOM-BOT

Questo post è offerto da LG Hom-bot Square

Hom-bot Square, con la sua forma quadrata, riesce ad arrivare negli angoli come nessun altro robot tondo può fare.
La tecnologia LG ti permette di eliminare la polvere come faresti tu, ma senza fatica!
Scopri tutte le storie di #angoliocurve

 

 

 

 

=======

Commenti

  1. “Torino mi restituisce la velocità (moderata) della vita, la bellezza di guidare e vedere le montagne all’orizzonte, sentirmi di nuovo indipendente”

    🙁 mi manca casa mia, Torino e le mie montagne che si vedono tutt’intorno
    sono felice che tu sia potuta ritornare alle tue origini, penso sia una bellissima sensazione

    Buona nuova vita

    Marta

  2. che bello
    che bellissima dichiarazione d’Amore
    🙂
    dai che il tempo passa veloce…vedi, un po’ è già passato!
    🙂

  3. La giornata è limpida e all’orizzonte si stagliano le montagne innevate. Se alzo lo sguardo le vedo in tutta la loro bellezza mentre fuori il traffico scorre tranquillo lungo le strade di Torino… Soffrirei da morire dovessi allontanarmi da qui… come non riuscirei a vivere senza mio marito tra i piedi!!! Sono decisamente innamorata di entrambi!
    Ancora bentornata!
    Ps Un abbraccio a Marta lontana da qui….

  4. che bel post! e condivido il senso di solitudine, anche se poi durante il giorno si scappa o ci si vede solo alle 11, la sera, sul divano, per addormentarsi poco dopo e non parlare…ma anche se in fretta, sai che lui c’è 🙂

  5. Mi verrebbe da abbracciarti. Tu lì tutta sola, con il friccicore del ritorno, le farfalle dell’indipendenza ritrovata, e il cuore lontano millemila chilometri.
    Dovevi archiviarlo sotto “lettere d’amore”.
    Ma stai allegra, lo sai vero che Nestore significa “che ritorna felicemente”?

  6. Cavoli, è proprio vero. Dai, coraggio, pensa che è proprio in questi momenti che ci si accorge di come non si possa fare a meno dell’altro. Su, manca poco!

  7. Quanto amore in questo post!!!! Bello!!!

  8. “…la vita non è solo angoli, ma anche curve. Ogni tanto finiamo a sbattere contro una porta chiusa, ma poi c’è sempre un secondo passaggio, una possibile svolta con cui cavarsela…” Bellissima immagine, uno sconfinato orizzonte di speranza. “…Con lui anche la noia è un bel momento di condivisione….” Che cosa grande! Di cuore un augurio per tutto. Grazie per questo bellissimo post. Ari

    • Non commento mai nonostante sia un’accanita seguace di trashic…ma oggi mi serviva proprio quella frase “la vita non è solo angoli, ma anche curve…” e la speranza di trovare una via alternativa…perche in questo momento la sto proprio cercando questa via…ma per adesso vedo solo un grande angolo dove sbattere la capa…ma poi domani è un altro giorno…e il mondo è pieno di curve (non per niente è tondo…anzi ellittico per essere precisi ;p)
      Daria

Parla alla tua mente

*